Zona rossa in tutta Italia solo nei weekend: l’ultima ipotesi per rallentare il contagio da Covid-19

0
jjjj

Zona rossa in tutta Italia solo nei weekend. L’ultima ipotesi che sta vagliando il governo tra le nuove possibili restrizioni per fermare il contagio da Covid-19, c’è quella di un lockdown totale, in tutta Italia, ma solo nei fine settimana. Questo permetterebbe di limitare la circolazione dei cittadini nei giorni liberi e ridurrebbe le probabilità che si creino degli assembramenti. Il governo Draghi dovrà decidere a breve su come modificare il Dpcm per rendere le misure più restrittive come chiedono gli esperti del Comitato tecnico scientifico.

C’è una nuova ipotesi al vaglio di esperti e governo: quella di una chiusura limitata ai fine settimana. Nelle ore in cui nel governo si discute su un nuovo Dpcm d’urgenza (o su come modificare quello appena entrato in vigore), gli esperti chiedono insistentemente una stretta ulteriore. Le ipotesi sono diverse e molto differenti tra loro, l’unico filo conduttore è il fatto che siano più restrittive di quelle attuali. Si va dalla chiusura dei negozi nelle zone dove si chiudono le scuole al possibile anticipo dell’orario di inizio del coprifuoco dalle 22 alle 19 o alle 20. Questa mattina è prevista una riunione straordinaria tra Comitato tecnico scientifico e membri del governo (Draghi compreso) per decidere come intervenire.

Si fa largo l’ipotesi di una chiusura totale, quindi una sorta di super zona rossa, ma limitata solo ai fine settimana. Si tratta di una misura molto simile ad un vero e proprio lockdown, che però durerebbe solo nei weekend, ma sarebbe valida su tutto il territorio nazionale. L’idea è bloccare la circolazione dei cittadini che nei giorni liberi, come lo sono per molti il sabato e la domenica, tendono ad uscire di più. L’obiettivo è evitare gli assembramenti che si vedono periodicamente nelle foto dei weekend di sole, da Via del Corso a Roma al lungomare di Napoli, dalla Darsena a Milano al centro di Firenze, visto anche la primavera a cui stiamo andando incontro.

La scelta, però, sarà importantissima e soprattutto darà un chiaro indirizzo politico di ciò che il governo Draghi vuole essere. Un lockdown nei fine settimana per tutti vuol dire chiudere negozi, bar e ristoranti anche in zona gialla. Sarebbero quelle le zone più colpite da un’eventuale misura di questo tipo: le Regioni in cui il contagio è leggermente più basso e bisognerà spiegare agli imprenditori il perché dovranno restare chiusi. Difficile pensare che un governo con questa quota di centrodestra dentro prenderà una decisione simile alla leggera, certo è che i dati ce lo dicono e gli esperti lo sottolineano: c’è bisogno di una stretta per fermare il Covid.

Articolo PrecedenteStudente di vent’anni morto a una festa universitaria: costretto a bere 2 litri di superalcolici
Prossimo ArticoloUccise il padre per salvare la madre: chiusa l’inchiesta, Alex Pompa rischia 20 anni di carcere
Marco D'Angelo - Fotografo - Blogger - Social Influencer - Tecnico Informatico - Consulente Aziendale - Esperto in Marketing e Social Media Marketing. Progetti Passati e Presenti Nato con la passione per la musica e l'informatica. Studiato fino alla 3° Media per poi formarmi come autodidatta in marketing di cui ho 11 attestati, tra cui 1 master. Creatore del Team Renegades - Team Exas del Videogioco Hearthstone - ho portato il mio team a livello nazionale italiano, raggiungendo obbiettivi enorme in tempi brevi, il Team Renegades ha raggiunto sponsor come Redbull e Varie testate giornalistiche importanti ne hanno sempre parlato. Il Team Renegades si è poi evoluto in Team Exas, questo perchè abbiamo instaurato una collaborazione con uno dei locali più grandi del Gaming Estero. Arrivando cosi a collezionare 340 vittorie - di cui 300 primi posti e 40 secondi. Attualmente creatore di Limemagazine.eu inizialmente chiamata Multiassistenzaonline è iniziato come un Blog di informatica, per aiutare le persone sui social, e per riparare i problemi tecnici dei loro smarthphone raccogliendo cosi circa 40,000 contatti in meno di 3 mesi, per poi trasformare Multiassistenzaonline in Limemagazine.eu - ad oggi Agenzia di Marketing,News, e Webdesign che totalizza la bellezza di 180,000 lettori alla settimana e più di 40,000 contatti sui social 4 pagine facebook da 7,000 like in su una da 14,000 e 4 profili da 5,000 persone l'uno ad oggi Limemagazine.eu collabora in stetto contatto con : Google News, Virgilio, Tiscali, Ansa, Fanpage.it per le notizie, e Unconvetional Events per gli Eventi in Sardegna, Limemagazine.eu in 3 anni ha aperto varie sezioni tra cui LimeEventiSardegna - dove può vantare di aver 1,500 date importanti fatte con i propri fotografi all'interno di eventi importanti e collaborazioni come OLBIA TATTOO SHOW - GRANDE ARENA CAGLIARI - POETTO FEST - e tanti altri.