WhatsApp, come scoprire chi vi spia il profilo

0

WhatsApp, così come molte altre piattaforme social, può essere usata da alcuni utenti per spiare gli altri, ecco come individuare i contatti più impiccioni

WhatsApp è una comoda applicazione per messaggiare con i nostri amici o per inviare documenti e foto e fare delle videochiamate, anche di gruppo. Attraverso WhatsApp però gli utenti più “impiccioni” potrebbero costantemente monitorare la nostra presenza sull’app e scoprire cosa facciamo e come usiamo lo smartphone.

Le persone più curiose infatti, possono “spiarci” (o meglio, controllarci) costantemente utilizzando WhatsApp. Per esempio, verificando i vari orari in cui siamo online sapranno sempre quando siamo rintracciabili. E se abbiamo degli orari standard di utilizzo dell’applicazione, perché magari nel resto del tempo siamo a lavoro o ci dedichiamo a un hobby, per loro sarà facilissimo capire quando scriverci. Ci sono poi gli utenti che leggono e rileggono le conversazioni con noi, sia singole che di gruppo, magari per ritrovare una vecchia foto inviata da noi ormai da mesi. E infine ci sono quelli che guardano sempre i nostri Stati per sapere sempre quello che stiamo facendo o che stiamo pensando.

Come individuare gli utenti curiosi su WhatsApp

Esistono una serie di motivi per cui le persone tendono a seguire con particolare insistenza un’altra persona su WhatsApp, o sui vari social media. E non per forza dobbiamo pensare male, non tutti sono hacker interessati alle nostre informazioni e non tutti sono malintenzionati che progettano di farci del male. Alle volte sono semplicemente degli amici un po’ curiosi, dei colleghi leggermente invidiosi oppure una persona a cui piacciamo. Capire chi sono le persone più interessate a noi su WhatsApp comunque è davvero semplice. Possiamo usare un “trucchetto” per stanarli in pochi passaggi. La tecnica è semplice: WhatsApp permette all’utente che posta uno stato con una foto a scomparsa di vedere chi ha visualizzato l’immagine. Per scovare i più “impiccioni” allora iniziamo a postare una o più foto sugli stati di WhatsApp per circa 4-5 giorni, e monitoriamo chi sono gli utenti che visualizzano il nostro Stato. Gli utenti che avranno visualizzato tutti i nostri Stati e tutte le nostre foto sono sicuramente quelli più interessati a seguire i nostri movimenti su WhatsApp, e molto probabilmente anche nella vita reale.

Articolo PrecedentePensioni, ecco come il governo Conte “supererà” la Legge Fornero
Prossimo ArticoloIncontro Salvini-Berlusconi. FI teme le Telecomunicazioni a Di Maio
Marco D'Angelo - Fotografo - Blogger - Social Influencer - Tecnico Informatico - Consulente Aziendale - Esperto in Marketing e Social Media Marketing. Progetti Passati e Presenti Nato con la passione per la musica e l'informatica. Studiato fino alla 3° Media per poi formarmi come autodidatta in marketing di cui ho 11 attestati, tra cui 1 master. Creatore del Team Renegades - Team Exas del Videogioco Hearthstone - ho portato il mio team a livello nazionale italiano, raggiungendo obbiettivi enorme in tempi brevi, il Team Renegades ha raggiunto sponsor come Redbull e Varie testate giornalistiche importanti ne hanno sempre parlato. Il Team Renegades si è poi evoluto in Team Exas, questo perchè abbiamo instaurato una collaborazione con uno dei locali più grandi del Gaming Estero. Arrivando cosi a collezionare 340 vittorie - di cui 300 primi posti e 40 secondi. Attualmente creatore di Limemagazine.eu inizialmente chiamata Multiassistenzaonline è iniziato come un Blog di informatica, per aiutare le persone sui social, e per riparare i problemi tecnici dei loro smarthphone raccogliendo cosi circa 40,000 contatti in meno di 3 mesi, per poi trasformare Multiassistenzaonline in Limemagazine.eu - ad oggi Agenzia di Marketing,News, e Webdesign che totalizza la bellezza di 180,000 lettori alla settimana e più di 40,000 contatti sui social 4 pagine facebook da 7,000 like in su una da 14,000 e 4 profili da 5,000 persone l'uno ad oggi Limemagazine.eu collabora in stetto contatto con : Google News, Virgilio, Tiscali, Ansa, Fanpage.it per le notizie, e Unconvetional Events per gli Eventi in Sardegna, Limemagazine.eu in 3 anni ha aperto varie sezioni tra cui LimeEventiSardegna - dove può vantare di aver 1,500 date importanti fatte con i propri fotografi all'interno di eventi importanti e collaborazioni come OLBIA TATTOO SHOW - GRANDE ARENA CAGLIARI - POETTO FEST - e tanti altri.