Viterbo, pedofilia: zio abusa della nipotina di 10 anni costringendola a rapporti orali

0

Ha abusato sessualmente della nipotina di dieci anni, costringendola a farsi praticare rapporti orali. Uno zio presunto pedofilo si trova in carcere ed è a processo per violenza sessuale aggravata. I fatti risalgono all’estate del 2016, a dare l’allarme la moglie dell’uomo che ha raccontato l’accaduto alla cognata.

Uno zio di 63 anni si trova in carcere ed è finito a processo, imputato per violenza sessuale aggravata, ritenuto responsabile di aver abusato della nipotina di dieci anni nel Viterbese. Ieri sono stati ascoltati tre testimoni, la prossima udienza è prevista per maggio, mentre la sentenza dovrebbe arrivare a ottobre. Come riporta Tuscia Web, i fatti risalgono all’estate del 2016, quando l’uomo, avrebbe molestato la bambina “con più azioni esecutive di un medesimo disegno criminoso in numerose occasioni compiva atti sessuali con la minore, consistiti nel farsi toccare i genitali, nel toccarle il seno e i genitali inserendo la mano sotto la biancheria e nel farsi praticare rapporti orali”. Secondo la procura, gli abusi si sono consumati in più occasioni e i fatti sarebbero sostenuti dai referti medici dell’ospedale Belcolle che hanno visitato la bambina. Inoltre la piccola è stata sottoposta a un colloquio psicologico sotto la supervisione dell’assistente sociale e ha confermato l’accaduto, raccontando inoltre altri due episodi simili .

Zio abusa sessualmente della nipotina di dieci anni
Ad insospettirsi dei comportamenti dell’uomo è stata sua moglie e sorella della madre della bimba che in un caldo pomeriggio dell’estate di tre anni fa ha notato una scena che l’ha turbata: suo marito era seduto in giardino con la piccola in braccio e teneva la sua manina sulle parti intime di lui. La donna ha subito raccontato l’accaduto alla cognata e i genitori della bimba si sono rivolti ai carabinieri.

 

Articolo PrecedenteBusto Arsizio, nonno a processo per abusi sulle nipotine: le bimbe vivevano in una casa a luci rosse
Prossimo ArticoloViolenza sulle donne, massacra di botte la ex fidanzata e le provoca un trauma cranico
Marco D'Angelo - Fotografo - Blogger - Social Influencer - Tecnico Informatico - Consulente Aziendale - Esperto in Marketing e Social Media Marketing. Progetti Passati e Presenti Nato con la passione per la musica e l'informatica. Studiato fino alla 3° Media per poi formarmi come autodidatta in marketing di cui ho 11 attestati, tra cui 1 master. Creatore del Team Renegades - Team Exas del Videogioco Hearthstone - ho portato il mio team a livello nazionale italiano, raggiungendo obbiettivi enorme in tempi brevi, il Team Renegades ha raggiunto sponsor come Redbull e Varie testate giornalistiche importanti ne hanno sempre parlato. Il Team Renegades si è poi evoluto in Team Exas, questo perchè abbiamo instaurato una collaborazione con uno dei locali più grandi del Gaming Estero. Arrivando cosi a collezionare 340 vittorie - di cui 300 primi posti e 40 secondi. Attualmente creatore di Limemagazine.eu inizialmente chiamata Multiassistenzaonline è iniziato come un Blog di informatica, per aiutare le persone sui social, e per riparare i problemi tecnici dei loro smarthphone raccogliendo cosi circa 40,000 contatti in meno di 3 mesi, per poi trasformare Multiassistenzaonline in Limemagazine.eu - ad oggi Agenzia di Marketing,News, e Webdesign che totalizza la bellezza di 180,000 lettori alla settimana e più di 40,000 contatti sui social 4 pagine facebook da 7,000 like in su una da 14,000 e 4 profili da 5,000 persone l'uno ad oggi Limemagazine.eu collabora in stetto contatto con : Google News, Virgilio, Tiscali, Ansa, Fanpage.it per le notizie, e Unconvetional Events per gli Eventi in Sardegna, Limemagazine.eu in 3 anni ha aperto varie sezioni tra cui LimeEventiSardegna - dove può vantare di aver 1,500 date importanti fatte con i propri fotografi all'interno di eventi importanti e collaborazioni come OLBIA TATTOO SHOW - GRANDE ARENA CAGLIARI - POETTO FEST - e tanti altri.