Morto Raffaele Trua. Un 24enne di Viterbo, in seguito a un terribile incidente stradale. Da quattro giorni era ricoverato al policlinico Gemelli di Roma, dov’era arrivato in condizioni disperate. Ieri sera è stato comunicato il suo decesso.

Il 24enne viterbese Raffaele Trua è morto in seguito a un gravissimo incidente stradale. Da quattro giorni era ricoverato al policlinico Gemelli di Roma, dov’era arrivato in condizioni disperate. Nella tarda serata di ieri, purtroppo, è deceduto per una serie di fratture e ferite su diverse parti del corpo, ma soprattutto a causa di un grave trauma cranico. L’incidente è avvenuto nella serata di martedì sulla strada Sammartinese. Stando a quanto ricostruito dalla polizia stradale, Trua ha perso il controllo della sua motocicletta, ha sbandato e si è schiantato contro un albero. Da chiarire ancora le cause dell’incidente, ma non è escluso che possa essersi trattato di una buca sul manto stradale.

Arrivato già gravissimo, ha subito un lunghissimo intervento in ospedale
Il ragazzo è stato soccorso dai sanitari del 118, ma le sue condizioni erano già critiche e per questo è stato disposto il suo trasferimento con l’elicottero in codice rosso al pronto soccorso del Gemelli. Nella notte ha subito un lunghissimo intervento e già da qualche ora si parlava di morte cerebrale. Nella serata di ieri è stato comunicato il decesso. Raffaele Trua era molto conosciuto a Viterbo, giocava a pallanuoto ed era appassionato di arrampicata. Il papà del ragazzo, Antonio, è titolare della Tenuta Santa Lucia. Il corpo del 24enne è stato sequestrato dalla procura di Roma e sulla salma probabilmente verrà eseguita l’autopsia. In tantissimi su Facebook stanno esprimendo le loro condoglianze alla famiglia del giovane scomparso.