Vitalizi, Falomi: “La logica di Fraccaro e Di Maio è da Stato totalitario”

0

Il presidente dell’Associazione ex parlamentari replica ai Cinquestelle. Il capo politico del Movimento su Facebook: “Potete piangere e strepitare quanto volete, tanto non si torna indietro”. Fico: “Non è una punizione”

“La logica di Fraccaro e Di Maio è da Stato totalitario e non da Stato di diritto”. Antonello Falomi, presidente dell’Associazione ex parlamentari, non è disposto a seppellire l’ascia di guerra sui vitalizi e replica così alle dichiarazioni dei Cinquestelle. Proprio questa mattina, infatti, ci aveva pensato il capo politico del M5s Luigi Di Maio a rinfocolare la polemica in un post su Facebook: “Capite questa gente? Quando erano in Parlamento non hanno mosso un dito per alzare le pensioni minime perché tanto loro avevano il vitalizio che valeva 5 volte tanto. Adesso lo Stato se ne frega di difendere chi ha i privilegi e pensa a proteggere i più deboli”. L’intervento si chiude con un deciso affondo finale contro gli ex parlamentari: “Potete piangere e strepitare quanto volete, tanto non si torna indietro. NOI I VITALIZI VE LI TOGLIAMO. Mettetevi l’anima in pace”.

Anche il ministro per i Rapporti con il Parlamento Riccardo Fraccaro ha ripostato le parole di Di Maio, e già ieri aveva commentato, sempre su Facebook: “Noi non ci fermeremo, gli ex parlamentari minacciano di fare ricorso contro il cambiamento ma i cittadini sono dalla nostra parte. La Terza Repubblica è ormai realta”.

“Viene messo in discussione un principio che non riguarda solo gli ex deputati ma tutti i cittadini, cioè la certezza del diritto”, risponde Falomi. “Nessun cittadino potrà essere sicuro di un patto che ha fatto con lo Stato”. Il presidente dell’Associazione ex parlamentari estende il problema a una platea esterna ai palazzi: “Oggi sono milioni di italiani – continua – direi la stragrande maggioranza, che sono andati in pensione con il metodo retributivo. Se vogliamo applicare i ragionamenti di Fraccaro e Di Maio, allora andranno falcidiate tutte le pensioni. Inoltre quello di M5s è un attacco frontale alla funzione parlamentare. Quando il Parlamento è umiliato perde autonomia e libertà. L’uscita di Grillo sui senatori tirati a sorte lo conferma”.

Allo stesso tempo Falomi, ex senatore Pds, fa una proposta alternativa alla riduzione imposta e dice che gli ex parlamentari “sono pronti a sedersi attorno a un tavolo e a discutere di un taglio dei loro vitalizi”, ma costituzionalmente sostenibile: “Le sentenze della Corte hanno stabilito che le uniche misure che vanno in questa direzione sono i contributi di solidarietà”. A marzo 2017, infatti, l’ufficio di presidenza della Camera, sulla base di una proposte del Pd, stabilì che gli ex-deputati dovessero versare una parte del proprio vitalizio come contributo di solidarietà per tre anni, in proporzione alla cifra percepita: il 10% per i vitalizi compresi tra 70mila e 80mila euro lordi l’anno; il 20% per chi ne prende fino a 90mila; il 30% fino a 100mila e il 40% per quelli superiori a 100mila. Già allora il tema era stato motivo di scontro con i Cinquestelle che si presentarono in aula con i cartelli #sitengonoilprivilegio, chiedendo direttamente l’abolizione.

Sull’argomento è intervenuto anche Roberto Fico, tentando di smorzare i toni del confronto: “Credo che sia importante che la Camera dei deputati – e io ne sono il presidente – vada avanti fino in fondo su un tema importante, non punitivo per gli ex parlamentari”. Fico, in ogni caso, non rallenta: “Si tratta solo di riequilibrare dei disequilibri precedenti. La prossima settimana ci saranno gli emendamenti dei vari membri dell’ufficio di presidenza e la settimana successiva andremo in votazione”.

Articolo PrecedenteVitalizi, sondaggio M5s su Facebook: “Stai con la casta o con Fico?”. I risultati sono sfavorevoli e il post scompare dopo 4 ore
Prossimo ArticoloMigranti, Salvini insiste: ‘Porti chiusi alle ong, anche per rifornimenti’
Marco D'Angelo - Fotografo - Blogger - Social Influencer - Tecnico Informatico - Consulente Aziendale - Esperto in Marketing e Social Media Marketing. Progetti Passati e Presenti Nato con la passione per la musica e l'informatica. Studiato fino alla 3° Media per poi formarmi come autodidatta in marketing di cui ho 11 attestati, tra cui 1 master. Creatore del Team Renegades - Team Exas del Videogioco Hearthstone - ho portato il mio team a livello nazionale italiano, raggiungendo obbiettivi enorme in tempi brevi, il Team Renegades ha raggiunto sponsor come Redbull e Varie testate giornalistiche importanti ne hanno sempre parlato. Il Team Renegades si è poi evoluto in Team Exas, questo perchè abbiamo instaurato una collaborazione con uno dei locali più grandi del Gaming Estero. Arrivando cosi a collezionare 340 vittorie - di cui 300 primi posti e 40 secondi. Attualmente creatore di Limemagazine.eu inizialmente chiamata Multiassistenzaonline è iniziato come un Blog di informatica, per aiutare le persone sui social, e per riparare i problemi tecnici dei loro smarthphone raccogliendo cosi circa 40,000 contatti in meno di 3 mesi, per poi trasformare Multiassistenzaonline in Limemagazine.eu - ad oggi Agenzia di Marketing,News, e Webdesign che totalizza la bellezza di 180,000 lettori alla settimana e più di 40,000 contatti sui social 4 pagine facebook da 7,000 like in su una da 14,000 e 4 profili da 5,000 persone l'uno ad oggi Limemagazine.eu collabora in stetto contatto con : Google News, Virgilio, Tiscali, Ansa, Fanpage.it per le notizie, e Unconvetional Events per gli Eventi in Sardegna, Limemagazine.eu in 3 anni ha aperto varie sezioni tra cui LimeEventiSardegna - dove può vantare di aver 1,500 date importanti fatte con i propri fotografi all'interno di eventi importanti e collaborazioni come OLBIA TATTOO SHOW - GRANDE ARENA CAGLIARI - POETTO FEST - e tanti altri.