Viaggio da incubo su un volo Ryanair da Manchester a Zara, in Croazia, dove un gruppo di passeggeri ubriachi ha urlato e vomitato in corridoio per tutta la durata del volo. Numerosi i video ripresi dagli smartphone degli altri viaggiatori: “Erano incontrollabili, nessuno riusciva a calmarli. Sembravano animali”. Tre uomini sono stati fermati una volta arrivati a destinazione.

Quello che doveva essere un viaggio verso una meta di vacanza si è trasformato in incubo per i passeggeri di un volo Ryanair in partenza da Manchester e diretto a Zara, in Croazia. Almeno una trentina di persone a bordo, tutte di nazionalità inglese e visibilmente ubriache, hanno cominciato a urlare e vomitare nel corridoio dell’aereo per tutta la durata della tratta, circa 3 ore. È successo lo scorso sabato ma la notizia è stata resa nota solo ieri, mercoledì 10 luglio, secondo quanto riportato dal quotidiano inglese The Mirror. Inutili si sono rivelati i tentativi del personale dell’equipaggio di mettere un freno all’euforia del gruppo di viaggiatori, diretti al Festival Hard Island, che già durante le operazioni pre-volo si erano scatenati, con conseguente partenza in ritardo. Il tutto è stato ripreso dagli smartphone dei presenti, ed in particolare da Aneta Zukow, ventiquattro anni, e dal suo fidanzato Piotr Nesan, trentadue, che hanno immortalato il gruppo di ubriachi urlare e cantare tra di loro, anche a distanza di molti posti.

Gli steward sono poi stati costretti ad avvertire la polizia. Nello stesso video, condiviso sui social network, come sottolinea la stampa locale, è possibile anche osservare un uomo, ubriaco, vomitare su se stesso e sul corridoio, mentre un suo amico cerca di aiutarlo tenendogli una borsa, mentre gli altri guardano sorridenti. “Erano incontrollabili, nessuno riusciva a calmarli”, ha riferito la coppia una volta giunta a destinazione. “È stato il peggior volo della mia vita, assolutamente spaventoso – ha continuato la ragazza -. L’unico modo in cui possa descriverlo è quello di essere in un nightclub a 10 mila piedi da terra. Erano chiaramente ubriachi anche prima dell’imbarco, ma gli è stato permesso di salire. Una situazione del tutto inaccettabile, in pratica era come se fossero in una festa sull’aereo. Erano animali”.

La compagnia aerea di origine irlandese, dal canto suo, si è difesa, affermando, tramite un portavoce, che “l’equipaggio del volo da Manchester a Zara ha chiesto l’assistenza della polizia all’arrivo, dopo che un certo numero di passeggeri è diventato molesto. L’aereo è atterrato normalmente e la polizia ha allontanato gli individui. La sicurezza ed il comfort dei nostri clienti, dell’equipaggio e dell’aeromobile sono la nostra priorità”. Una volta arrivati in Croazia tre uomini sono stati fermati.