Venezia, i vigili cacciano pittore da piazza San Marco. Ma era Ken Howard, artista di fama internazionale

0

Singolare disavventura a Venezia per il pittore inglese di fama internazionale Ken Howard (Londra, 1932).

L’artista, sabato scorso, stava dipingendo in piazza San Marco, ma la polizia municipale gli ha imposto di allontnarsi: Howard, infatti, non avrebbe avuto l’autorizzazione per dipingere sotto le Procuratie, luogo da lui scelto per mettersi al lavoro con tela, cavalletto, pennelli e colori.

In effetti quest’anno Venezia ha assistito a un giro di vite contro le attività ritenute foriere di degrado, e quest’estate è stato studiato anche un “daspo” per i turisti più indisciplinati: evidentemente a Venezia anche dipingere è considerata un’attività molesta, se i vigili hanno ritenuto doveros o allontanare un artista che è anche accademico reale d’Inghilterra, membro onorario della Royal Society of British Artists, ufficiale dell’Ordine dell’Impero Britannico dal 2010 ed è stato presidente del New English Art Club fino al 2003. Inoltre, Howard ha una casa proprio a Venezia dove trascorre qualche mese all’anno, quindi il pittore è ormai un assiduo frequentatore della città, tanto che ritrae i canali ed i monumenti del capoluogo veneto da ormai cinquant’anni.

“Sono intervenuti due vigili e gli hanno detto che lì non poteva stare. Ha cercato di resistere, di spiegare le sue ragioni ma non c’è stato verso. L’hanno fatto alzare e gli hanno detto che doveva andare via. Mio marito ha 86 anni, per lui è una fatica smontare cavalletto e attrezzatura. Ci è rimasto molto male” ha dichiarato la moglie Dora Bertolutti ai microfoni del La Stampa. Peraltro, Ken Howard è abituato a questo modus operandi e non era certo quella la prima volta in cui si trovava in piazza San Marco a dipingere.

I vigili difendono tuttavia il loro operato, precisando che sabato mattina a Venezia pioveva e il pittore era d’intralcio a quanti transitavano sotto le Procuratie per ripararsi dalla pioggia. Solidarietà arriva invece dal Gruppo 25 aprile, la piattaforma civica e apartitica di Venezia, che dichiara: “Siamo davvero sicuri che siano queste le priorità di una città allo sbando come Venezia? Manifestiamo solidarietà al professor Howard, in questo clima autori come Guardi o Canaletto sarebbero stati costretti ad emigrare”.

Articolo PrecedenteAlcol, secondo alcuni scienziati per stare in salute si deve essere astemi
Prossimo ArticoloBrescia, drogato e ubriaco a folle velocità in moto investe e uccide madre e figlio (VIDEO)
Marco D'Angelo - Fotografo - Blogger - Social Influencer - Tecnico Informatico - Consulente Aziendale - Esperto in Marketing e Social Media Marketing. Progetti Passati e Presenti Nato con la passione per la musica e l'informatica. Studiato fino alla 3° Media per poi formarmi come autodidatta in marketing di cui ho 11 attestati, tra cui 1 master. Creatore del Team Renegades - Team Exas del Videogioco Hearthstone - ho portato il mio team a livello nazionale italiano, raggiungendo obbiettivi enorme in tempi brevi, il Team Renegades ha raggiunto sponsor come Redbull e Varie testate giornalistiche importanti ne hanno sempre parlato. Il Team Renegades si è poi evoluto in Team Exas, questo perchè abbiamo instaurato una collaborazione con uno dei locali più grandi del Gaming Estero. Arrivando cosi a collezionare 340 vittorie - di cui 300 primi posti e 40 secondi. Attualmente creatore di Limemagazine.eu inizialmente chiamata Multiassistenzaonline è iniziato come un Blog di informatica, per aiutare le persone sui social, e per riparare i problemi tecnici dei loro smarthphone raccogliendo cosi circa 40,000 contatti in meno di 3 mesi, per poi trasformare Multiassistenzaonline in Limemagazine.eu - ad oggi Agenzia di Marketing,News, e Webdesign che totalizza la bellezza di 180,000 lettori alla settimana e più di 40,000 contatti sui social 4 pagine facebook da 7,000 like in su una da 14,000 e 4 profili da 5,000 persone l'uno ad oggi Limemagazine.eu collabora in stetto contatto con : Google News, Virgilio, Tiscali, Ansa, Fanpage.it per le notizie, e Unconvetional Events per gli Eventi in Sardegna, Limemagazine.eu in 3 anni ha aperto varie sezioni tra cui LimeEventiSardegna - dove può vantare di aver 1,500 date importanti fatte con i propri fotografi all'interno di eventi importanti e collaborazioni come OLBIA TATTOO SHOW - GRANDE ARENA CAGLIARI - POETTO FEST - e tanti altri.