Variante inglese in Abruzzo, ospedali sotto pressione: “Un ricovero all’ora, virus più aggressivo”

0
Variante inglese in Abruzzo, ospedali sotto pressione: “Un ricovero all’ora, virus più aggressivo”.

Variante inglese in Abruzzo, ospedali sotto pressione: “Un ricovero all’ora, virus più aggressivo”. La variante inglese del Covid-19 preoccupa l’Abruzzo, dove gli ospedali sono sotto pressione, in particolare quello di Pescara dove si registra circa un ricovero all’ora. Il direttore del Pronto soccorso Albani: “Momento più delicato dall’inizio della pandemia, ci aspettiamo un ulteriore peggioramento”.

Continua in Abruzzo l’allarme per la circolazione della variante inglese del Covid-19, a cui sarebbero collegati il 65% dei nuovi casi registrati nella sola città di Pescara. “È il ceppo dominante”, aveva dichiarato ieri Liborio Stuppia, direttore del laboratorio di Genetica molecolare dell’Università di Chieti, lanciando un appello alle istituzioni: “La variante britannica è ora dominante, qui serve un lockdown duro”. Oggi sono stati individuati altri 493 positivi, di cui 92 di età inferiore ai 19 anni, concentrati per la maggior parte tra le province di Pescara (64) e Chieti (6). Gli attualmente positivi in Abruzzo sono 12.304, +327 rispetto a ieri.

A preoccupare è soprattutto la situazione negli ospedali. Il tasso di occupazione delle terapie intensive, in tutta la regione, raggiunge la soglia di allarme del 30%: alla luce dell’aggiornamento di ieri sono occupati 57 posti letto, pari al 31,16% dei 189 complessivamente disponibili nelle quattro Asl. L’Abruzzo era al di sotto del valore limite ormai da due mesi, ma con il repentino aumento dei contagi degli ultimi giorni cresce anche il numero dei pazienti più gravi, tra cui anche trentenni e quarantenni con sintomi importanti. A soffrire, in particolare, è l’ospedale di Pescara, dove tutta la catena di gestione dell’emergenza, dal 118 al pronto soccorso alle aree di degenza, è in tilt. In media vengono registrati 30 accessi al giorno nel nosocomio da parte di pazienti che necessitano di ricovero, vale a dire più di uno all’ora.

“Pescara sta vivendo il momento più delicato dall’inizio della pandemia” ha detto il referente regionale per le emergenze e direttore del Pronto soccorso, Alberto Albani al Capoluogo, aggiungendo che “ci aspettiamo un ulteriore peggioramento”. Sempre al quotidiano locale ha lanciato l’allarme Franco Marinangeli, primario di Terapia Intensiva al San Salvatore dell’Aquila, secondo il quale “la situazione è preoccupante con l’avanzare della variante inglese che sembra molto più contagiosa e aggressiva e i numeri lo dimostrano. Per quanto siano state attrezzate strutture aggiuntive, la coperta è sempre corta: se il contagio aumenta dove andiamo?”.

 

Articolo PrecedenteA causa del Covid in Italia abbiamo avuto quasi il 50% dei morti in più
Prossimo ArticoloCovid, Draghi pensa al modello tedesco: quali sono misure in Germania e cosa potrebbe fare governo
Marco D'Angelo - Fotografo - Blogger - Social Influencer - Tecnico Informatico - Consulente Aziendale - Esperto in Marketing e Social Media Marketing. Progetti Passati e Presenti Nato con la passione per la musica e l'informatica. Studiato fino alla 3° Media per poi formarmi come autodidatta in marketing di cui ho 11 attestati, tra cui 1 master. Creatore del Team Renegades - Team Exas del Videogioco Hearthstone - ho portato il mio team a livello nazionale italiano, raggiungendo obbiettivi enorme in tempi brevi, il Team Renegades ha raggiunto sponsor come Redbull e Varie testate giornalistiche importanti ne hanno sempre parlato. Il Team Renegades si è poi evoluto in Team Exas, questo perchè abbiamo instaurato una collaborazione con uno dei locali più grandi del Gaming Estero. Arrivando cosi a collezionare 340 vittorie - di cui 300 primi posti e 40 secondi. Attualmente creatore di Limemagazine.eu inizialmente chiamata Multiassistenzaonline è iniziato come un Blog di informatica, per aiutare le persone sui social, e per riparare i problemi tecnici dei loro smarthphone raccogliendo cosi circa 40,000 contatti in meno di 3 mesi, per poi trasformare Multiassistenzaonline in Limemagazine.eu - ad oggi Agenzia di Marketing,News, e Webdesign che totalizza la bellezza di 180,000 lettori alla settimana e più di 40,000 contatti sui social 4 pagine facebook da 7,000 like in su una da 14,000 e 4 profili da 5,000 persone l'uno ad oggi Limemagazine.eu collabora in stetto contatto con : Google News, Virgilio, Tiscali, Ansa, Fanpage.it per le notizie, e Unconvetional Events per gli Eventi in Sardegna, Limemagazine.eu in 3 anni ha aperto varie sezioni tra cui LimeEventiSardegna - dove può vantare di aver 1,500 date importanti fatte con i propri fotografi all'interno di eventi importanti e collaborazioni come OLBIA TATTOO SHOW - GRANDE ARENA CAGLIARI - POETTO FEST - e tanti altri.