Variante inglese Covid, l’allarme della Germania: “Diventerà la forma dominante del virus”

0
Variante inglese Covid, l’allarme della Germania.

Variante inglese Covid, l’allarme della Germania. Allarme dalla Germania, dove presto la variante inglese del Covid-19 potrebbe diventare forma dominante nel Paese. È quanto ha affermato il capo di gabinetto della Cancelleria federale, Helge Braun secondo il quale questa mutazione “a un certo punto, come altrove, prenderà il sopravvento e causerà problemi”.

La variante inglese del Covid-19, scoperta tra Londra e il Kent prima di Natale, diventerà presto la forma dominante di Coronavirus in Germania. L’allarme è partito direttamente dal capo di gabinetto della Cancelleria federale, Helge Braun. Nel corso di un intervento all’emittente televisiva Ard, Braun ha affermato che la mutazione del virus identificata nel Regno Unito è presente già in diversi ospedali tedeschi. Ciò significa che questo tipo di Sars-Cov-2  “a un certo punto, come in altri paesi, prenderà il sopravvento e causerà problemi”. Per questo, ha aggiunto, “ora è ancora più importante ridurre molto il numero di contagi in modo da scongiurare alla base un’ulteriore diffusione della variante britannica”.

Al riguardo, Braun ha osservato che il governo federale vuole “tenere fuori” dalla Germania questa mutazione della Sars-Cov-2 “il più a lungo possibile” e mantenere “molto basse” le infezioni dove nelle aree del Paese dove è già diffuso, “altrimenti non ce la faremo”, ha infine avvertito il capo di gabinetto della Cancelleria federale. La variante inglese del Covid-19 è già stata segnalata in 50 Paesi in tutto il mondo. Alla fine della scorsa settimana il premier britannico Boris Johnson aveva annunciato in una conferenza stampa tenuta insieme ai consulenti scientifici del suo governo che la mutazione che è stata scoperta nella zona di Londra e del Kent prima di Natale non è solo più contagiosa del ceppo originario, ma stando agli ultimi dati e segnali elaborati dagli esperti del New and Emerging Respiratory Virus Threats Advisory Group potrebbe essere anche più mortale, fino al 30% in più”, il che, anche se continuano le analisi sulle prove a disposizione, potrebbe in parte spiegare il boom di casi e di decessi che sono stati registrati negli ultimi giorni Oltremanica.

La buona notizia è che sulla variante inglese, a differenza di quella sudafricana e brasiliana che pure sono state scoperte ultimamente, funzionerebbero i vaccini attualmente disponibili contro il Covid. Antonio Mastino, microbiologo associato all’Istituto di farmacologia traslazionale del Consiglio nazionale delle ricerche, ha spiegato all’Agi che “le varianti e le mutazioni attualmente in circolazione da un lato rappresentano una fonte di preoccupazione per via della più elevata capacità di trasmettersi tra gli individui, ma dall’altro dobbiamo ricordarci che la mutazione è un processo naturale degli agenti patogeni e che, sulla base delle conoscenze attuali, nessuna di queste varianti sembra amplificare la patogenicità del virus”.

Articolo PrecedenteIdentificato il corpo trovato in spiaggia a Marina di Carrara: è di una postina 50enne di Sarzana
Prossimo ArticoloBrescia, arrestato un medico del pronto soccorso: avrebbe indotto la morte in due pazienti Covid
Marco D'Angelo - Fotografo - Blogger - Social Influencer - Tecnico Informatico - Consulente Aziendale - Esperto in Marketing e Social Media Marketing. Progetti Passati e Presenti Nato con la passione per la musica e l'informatica. Studiato fino alla 3° Media per poi formarmi come autodidatta in marketing di cui ho 11 attestati, tra cui 1 master. Creatore del Team Renegades - Team Exas del Videogioco Hearthstone - ho portato il mio team a livello nazionale italiano, raggiungendo obbiettivi enorme in tempi brevi, il Team Renegades ha raggiunto sponsor come Redbull e Varie testate giornalistiche importanti ne hanno sempre parlato. Il Team Renegades si è poi evoluto in Team Exas, questo perchè abbiamo instaurato una collaborazione con uno dei locali più grandi del Gaming Estero. Arrivando cosi a collezionare 340 vittorie - di cui 300 primi posti e 40 secondi. Attualmente creatore di Limemagazine.eu inizialmente chiamata Multiassistenzaonline è iniziato come un Blog di informatica, per aiutare le persone sui social, e per riparare i problemi tecnici dei loro smarthphone raccogliendo cosi circa 40,000 contatti in meno di 3 mesi, per poi trasformare Multiassistenzaonline in Limemagazine.eu - ad oggi Agenzia di Marketing,News, e Webdesign che totalizza la bellezza di 180,000 lettori alla settimana e più di 40,000 contatti sui social 4 pagine facebook da 7,000 like in su una da 14,000 e 4 profili da 5,000 persone l'uno ad oggi Limemagazine.eu collabora in stetto contatto con : Google News, Virgilio, Tiscali, Ansa, Fanpage.it per le notizie, e Unconvetional Events per gli Eventi in Sardegna, Limemagazine.eu in 3 anni ha aperto varie sezioni tra cui LimeEventiSardegna - dove può vantare di aver 1,500 date importanti fatte con i propri fotografi all'interno di eventi importanti e collaborazioni come OLBIA TATTOO SHOW - GRANDE ARENA CAGLIARI - POETTO FEST - e tanti altri.