Vaccino Covid AstraZeneca, Ema: “Trombosi molto rare, ok seconda dose 4-12 settimane dopo la prima”

0
Vaccino Covid AstraZeneca, Ema.

Vaccino Covid AstraZeneca, Ema. Secondo l’Ema, Vaxzevria, il vaccino anti Covid di AstraZeneca, “è efficace nel prevenire ricoveri, ricoveri in unità di terapia intensiva e decessi dovuti al Covid-19. Gli effetti collaterali più comuni sono generalmente lievi o moderati”. L’Agenzia ha anche raccomandato di continuare a somministrare una seconda dose del vaccino tra 4 e 12 settimane dopo aver somministrato la prima, in linea con le informazioni sul prodotto.

Nessun rischio aumentato per età o genere: è quanto è emerso dall’aggiornamento effettuato dall’Agenzia europea del Farmaco su Vaxzevria, il vaccino anti Covid di AstraZeneca, finito al centro dell’attenzione dopo la segnalazione di alcuni casi di trombosi in relazione alla vaccinazione con il siero messo a punto dall’azienda anglo-svedese in collaborazione con l’Università di Oxford. Non ci sono sostanziali novità rispetto all’ultimo pronunciamento di Ema: “Il vaccino AstraZeneca – si legge nel report conclusivo – è efficace nel prevenire ricoveri, ricoveri in unità di terapia intensiva e decessi dovuti al Covid-19. Gli effetti collaterali più comuni sono generalmente lievi o moderati e migliorano entro pochi giorni. Gli effetti collaterali più gravi sono casi molto rari di coaguli di sangue insoliti con piastrine basse, che si stima si verifichino in 1 su 100 mila persone vaccinate”. Per questo, l’Agenzia ha raccomandato anche di continuare a somministrare una seconda dose del vaccino di AstraZeneca tra 4 e 12 settimane dopo aver somministrato la prima, in linea con le informazioni sul prodotto.

“I dati disponibili in tutta l’Ue non sono sufficienti per fornire ulteriore contesto sui benefici e sui rischi in relazione al sesso” e dunque per confermare o smentire la potenziale maggiore esposizione della donne ai casi di trombosi, si legge ancora nell’aggiornamento del parere dell’Ema sul vaccino AstraZeneca. “Gli effetti collaterali più gravi sono casi molto rari di coaguli di sangue insoliti con piastrine basse, che si stima si verifichino in una persona su 100.000 vaccinati. Le persone, se hanno sintomi, dovrebbero cercare assistenza medica”, precisa l’Ema. Inoltre, “il rapporto rischi-benefici del vaccino di AstraZeneca rimane positivo per gli adulti in tutte le fasce d’età, ma i benefici della vaccinazione aumentano con l’aumentare dell’età e dei tassi di infezione”. Tuttavia, ha aggiunto ancora l’ente regolatore, “le autorità nazionali in seguito considerano altri fattori quando decidono come utilizzare al meglio i vaccini. Poiché la vaccinazione è un intervento di sanità pubblica, le autorità nazionali potrebbero anche considerare i benefici per la popolazione nel suo insieme, poiché i vaccini possono proteggere più persone di quelle vaccinate”.

A tal proposito la commissaria europea alla Salute, Stella Kyriakides, ha fatto sapere di aver scritto oggi “a tutti i ministri della Salute dell’Ue per informarli sull’esito provvisorio di questa valutazione e sul massimo coordinamento possibile dei nostri approcci, basati sulla scienza, tenendo conto delle diverse situazioni nazionali”, perché “è chiaro: i benefici complessivi del vaccino AstraZeneca nella prevenzione del Covid-19 superano i rischi di effetti collaterali molto rari e insoliti. Il vaccino AstraZeneca è una parte importante del nostro portafoglio di vaccini, è un vaccino efficace che protegge da malattie gravi e morte, nell’Ue e nel mondo”.

Articolo PrecedenteSottomarino scomparso a Bali: continuano le ricerche. Ossigeno in esaurimento per l’equipaggio
Prossimo ArticoloSassari, barista 47enne trovato morto in casa: non si esclude l’omicidio
Marco D'Angelo - Fotografo - Blogger - Social Influencer - Tecnico Informatico - Consulente Aziendale - Esperto in Marketing e Social Media Marketing. Progetti Passati e Presenti Nato con la passione per la musica e l'informatica. Studiato fino alla 3° Media per poi formarmi come autodidatta in marketing di cui ho 11 attestati, tra cui 1 master. Creatore del Team Renegades - Team Exas del Videogioco Hearthstone - ho portato il mio team a livello nazionale italiano, raggiungendo obbiettivi enorme in tempi brevi, il Team Renegades ha raggiunto sponsor come Redbull e Varie testate giornalistiche importanti ne hanno sempre parlato. Il Team Renegades si è poi evoluto in Team Exas, questo perchè abbiamo instaurato una collaborazione con uno dei locali più grandi del Gaming Estero. Arrivando cosi a collezionare 340 vittorie - di cui 300 primi posti e 40 secondi. Attualmente creatore di Limemagazine.eu inizialmente chiamata Multiassistenzaonline è iniziato come un Blog di informatica, per aiutare le persone sui social, e per riparare i problemi tecnici dei loro smarthphone raccogliendo cosi circa 40,000 contatti in meno di 3 mesi, per poi trasformare Multiassistenzaonline in Limemagazine.eu - ad oggi Agenzia di Marketing,News, e Webdesign che totalizza la bellezza di 180,000 lettori alla settimana e più di 40,000 contatti sui social 4 pagine facebook da 7,000 like in su una da 14,000 e 4 profili da 5,000 persone l'uno ad oggi Limemagazine.eu collabora in stetto contatto con : Google News, Virgilio, Tiscali, Ansa, Fanpage.it per le notizie, e Unconvetional Events per gli Eventi in Sardegna, Limemagazine.eu in 3 anni ha aperto varie sezioni tra cui LimeEventiSardegna - dove può vantare di aver 1,500 date importanti fatte con i propri fotografi all'interno di eventi importanti e collaborazioni come OLBIA TATTOO SHOW - GRANDE ARENA CAGLIARI - POETTO FEST - e tanti altri.