Va a messa e non torna più, 17enne ritrovata morta e con la faccia scuoiata

0

L’orribile scoperta nelle Filippine dopo che i genitori ne avevano denunciato la scomparsa domenica sera perché l’adolescente non era tornata a casa dalla messa pomeridiana. Da un lato della testa mancava completamente la pelle ed era visibile parte del cranio. Gli inquirenti sospettano che l’adolescente sia stata anche violentata.

Scena dal film dell’orrore ma purtroppo tristemente vera quella che si sono ritrovati di fronte gli abitanti della città di Lapu-Lapu, nella provincia filippina di Cebu. A terra, abbandonata in un campo, giaceva il corpo senza vita di una 17enne del posto con la faccia completamente scuoiata da un lato che lasciava intravedere parte del cranio. La vittima della terribile violenza, Christine Silawan, era sparita da casa poche ore prima, nella giornata di domenica , dopo essere andata a messa. La ragazzina, come faceva sempre nel giorno festivo, era uscita di casa nel pomeriggio per partecipare alla funzione religiosa nella vicina chiesa  ma non ha mai più fatto ritorno.

I genitori ne avevano denunciato la scomparsa domenica sera ed erano partite le ricerche che purtroppo però si sono concluse nella mattinata di lunedì nella maniera più tragica: con la scoperta del cadavere martoriato in un campo abbandonato a Barangay Bangkal. Da un lato della testa mancava completamente la pelle ma erano presenti denti, occhi e capelli come se qualcuno si fosse accanito su di lei dopo averla uccisa, trattando la ragazzina come una carcassa di animale da macellare. Gli inquirenti sospettano che l’adolescente prima di essere barbaramente uccisa sia stata anche violentata visto che non aveva né i pantaloni né la biancheria intima. Per accertarlo si dovranno attendere i risultati dell’esame post-mortem.

Alcuni testimoni hanno raccontato alla polizia di aver visto la ragazza l’ultima volta intorno alle 16 di domenica in compagnia di tre ragazzi e ora gli agenti sono sulle loro tracce. Per spiegare l’assurdo scempio del cadavere l’unica ipotesi degli investigatori  è che gli aggressori fossero sotto pesante  effetto di droghe allucinogene . “Non abbiamo mai visto un crimine così brutale prima d’ora. La madre della ragazza l’ha dovuta identificare solo dai suoi vestiti” ha spiegato il comandante della polizia locale, aggiungendo: “Stiamo indagando su tutti i fronti per capire se la vittima conoscesse gli aggressori e se sia stata presa di mira a caso. Quello che abbiamo visto potrebbe anche essere un rituale di magia nera”.

 

Articolo PrecedenteMalore mentre è in luna di miele, Nicola muore 6 giorni dopo le nozze: “Vogliamo la verità”
Prossimo ArticoloIl suo autista canta canzoni di Natale e “non vuole smettere”: lo strangola in auto
Marco D'Angelo - Fotografo - Blogger - Social Influencer - Tecnico Informatico - Consulente Aziendale - Esperto in Marketing e Social Media Marketing. Progetti Passati e Presenti Nato con la passione per la musica e l'informatica. Studiato fino alla 3° Media per poi formarmi come autodidatta in marketing di cui ho 11 attestati, tra cui 1 master. Creatore del Team Renegades - Team Exas del Videogioco Hearthstone - ho portato il mio team a livello nazionale italiano, raggiungendo obbiettivi enorme in tempi brevi, il Team Renegades ha raggiunto sponsor come Redbull e Varie testate giornalistiche importanti ne hanno sempre parlato. Il Team Renegades si è poi evoluto in Team Exas, questo perchè abbiamo instaurato una collaborazione con uno dei locali più grandi del Gaming Estero. Arrivando cosi a collezionare 340 vittorie - di cui 300 primi posti e 40 secondi. Attualmente creatore di Limemagazine.eu inizialmente chiamata Multiassistenzaonline è iniziato come un Blog di informatica, per aiutare le persone sui social, e per riparare i problemi tecnici dei loro smarthphone raccogliendo cosi circa 40,000 contatti in meno di 3 mesi, per poi trasformare Multiassistenzaonline in Limemagazine.eu - ad oggi Agenzia di Marketing,News, e Webdesign che totalizza la bellezza di 180,000 lettori alla settimana e più di 40,000 contatti sui social 4 pagine facebook da 7,000 like in su una da 14,000 e 4 profili da 5,000 persone l'uno ad oggi Limemagazine.eu collabora in stetto contatto con : Google News, Virgilio, Tiscali, Ansa, Fanpage.it per le notizie, e Unconvetional Events per gli Eventi in Sardegna, Limemagazine.eu in 3 anni ha aperto varie sezioni tra cui LimeEventiSardegna - dove può vantare di aver 1,500 date importanti fatte con i propri fotografi all'interno di eventi importanti e collaborazioni come OLBIA TATTOO SHOW - GRANDE ARENA CAGLIARI - POETTO FEST - e tanti altri.