USA travolti dalla tempesta. Ma il sindaco se ne infischia: “Solo i forti sopravviveranno”

0
USA travolti dalla tempesta. Ma il sindaco se ne infischia: “Solo i forti sopravviveranno”.

USA travolti dalla tempesta. Ma il sindaco se ne infischia: “Solo i forti sopravviveranno”. Tim Boyd, (ex) primo cittadino di Colorado City (Texas), ha fatto semplicemente sapere ai propri cittadini – senza elettricità da giorni – che non muoverà un dito per aiutarli: “Se sei lì ad aspettare che qualcuno venga a salvarti è perché sei pigro” ha scritto su Facebook. Parole che non sono passate inosservate…

“Solo i forti sopravviveranno e i deboli cadranno”. Non ha usato mezzi termini l’ormai ex sindaco di Colorado City (Texas) nel parlare della tempesta che sta sconvolgendo gli USA: Tim Boyd ha rassegnato le dimissioni dopo essere finito nel fuoco delle critiche per un post sui social network in cui dice ai residenti che sono essenzialmente da soli, mentre lo Stato è travolto da una tempesta polare senza precedenti: voli cancellati, circa tre milioni di famiglie senza elettricità, le raffinerie che lavorano a singhiozzo, l’incidente sulla Interstate 35 che la scorsa settimana ha coinvolto 100 veicoli. Tanto che il governatore del Texas Greg Abbott ha dichiarato lo stato di calamità. “Non è responsabilità del governo locale sostenerti durante tempi difficili come questo. Affonda o nuota, è una tua scelta!”, ha scritto Boyd nel suo sproloquio (poi rimosso) su Facebook, come segnalato dalle emittenti locali KTXS e KTAB / KRBC.

“Solo i forti sopravviveranno”
Nel post, Boyd ha continuato dicendo che i fornitori di energia elettrica e altri servizi non devono nulla ai cittadini e che è stanco di persone che cercano “un sussidio”. Spiega ai residenti che se non hanno elettricità, acqua o altre necessità, dovrebbero escogitare un “piano alternativo”.

“Se sei seduto a casa al freddo perché non hai energia elettrica, se sei lì ad aspettare che qualcuno venga a salvarti perché sei pigro: questo è il risultato di come sei stato tirato su! Solo i forti sopravviveranno e i deboli cadranno ”, ha scritto Boyd.

Boyd se la prende col “socialismo” per il fatto che le persone sono convinte che il governo debba prendersi cura di loro nei momenti di bisogno.

Boyd si è dimesso
Più tardi, sempre nella giornata di martedì 16 febbraio, Boyd avrebbe postato di nuovo su Facebook, scusandosi per alcune delle cose pubblicate poco prima in riferimento a coloro che sono “veramente bisognosi di aiuto”, pur sottolineando che “non negherà neanche per un minuto” ciò che ha scritto. Nel secondo post, Boyd ha anche sottolineato che aveva “già presentato” le proprie dimissioni, ma non è chiaro se lo abbia fatto prima o dopo aver scritto il suo primo sfogo su Facebook.

Molti sono ancora senza corrente
Nel frattempo, la situazione in Texas è ancora piuttosto seria. In molti sono ancora senza elettricità. Secondo PowerOutage.us, oggi 17 febbraio alle 12:00 (ora locale) sono state segnalate più di 3,4 milioni di interruzioni di corrente, incluse oltre 6mila personenella contea di Mitchell, dove si trova Colorado City. L’Electric Reliability Council of Texas (ERCOT), l’ente statale per la regolamentazione dell’elettricità, è ancora in stato di allerta a livello 3, il più alto livello di emergenza.

Articolo PrecedenteTreviso, picchiata dal marito dopo la gita di San Valentino: si getta dall’auto in corsa
Prossimo ArticoloSpagna, guerriglia in strada per l’arresto del rapper Pablo Hasél: 35 feriti e 19 arresti
Marco D'Angelo - Fotografo - Blogger - Social Influencer - Tecnico Informatico - Consulente Aziendale - Esperto in Marketing e Social Media Marketing. Progetti Passati e Presenti Nato con la passione per la musica e l'informatica. Studiato fino alla 3° Media per poi formarmi come autodidatta in marketing di cui ho 11 attestati, tra cui 1 master. Creatore del Team Renegades - Team Exas del Videogioco Hearthstone - ho portato il mio team a livello nazionale italiano, raggiungendo obbiettivi enorme in tempi brevi, il Team Renegades ha raggiunto sponsor come Redbull e Varie testate giornalistiche importanti ne hanno sempre parlato. Il Team Renegades si è poi evoluto in Team Exas, questo perchè abbiamo instaurato una collaborazione con uno dei locali più grandi del Gaming Estero. Arrivando cosi a collezionare 340 vittorie - di cui 300 primi posti e 40 secondi. Attualmente creatore di Limemagazine.eu inizialmente chiamata Multiassistenzaonline è iniziato come un Blog di informatica, per aiutare le persone sui social, e per riparare i problemi tecnici dei loro smarthphone raccogliendo cosi circa 40,000 contatti in meno di 3 mesi, per poi trasformare Multiassistenzaonline in Limemagazine.eu - ad oggi Agenzia di Marketing,News, e Webdesign che totalizza la bellezza di 180,000 lettori alla settimana e più di 40,000 contatti sui social 4 pagine facebook da 7,000 like in su una da 14,000 e 4 profili da 5,000 persone l'uno ad oggi Limemagazine.eu collabora in stetto contatto con : Google News, Virgilio, Tiscali, Ansa, Fanpage.it per le notizie, e Unconvetional Events per gli Eventi in Sardegna, Limemagazine.eu in 3 anni ha aperto varie sezioni tra cui LimeEventiSardegna - dove può vantare di aver 1,500 date importanti fatte con i propri fotografi all'interno di eventi importanti e collaborazioni come OLBIA TATTOO SHOW - GRANDE ARENA CAGLIARI - POETTO FEST - e tanti altri.