USA, ragazzo nero ucciso dalla polizia in un posto di blocco. Proteste a Minneapolis

0
USA, ragazzo nero ucciso dalla polizia in un posto di blocco.

USA, ragazzo nero ucciso dalla polizia in un posto di blocco. Daunte Wright, 20 anni, è stato fermato ieri pomeriggio da una pattuglia di Brooklyn Center, vicino Minneapolis. Gli agenti gli hanno chiesto di esibire i documenti poi hanno cercato di arrestarlo. Il giovane si sarebbe opposto e un poliziotto a quel punto avrebbe estratto la pistola e gli avrebbe sparato.

A meno di un anno dall’omicidio di George Floyd la polizia di Minneapolis è nuovamente accusata di aver abusato della forza nei confronti di un uomo afroamericano: degli agenti, infatti, ieri pomeriggio hanno sparato e ucciso un ventenne nero nella città di Brooklyn Center, distante pochi chilometri dalla capitale dello stato del Minnesota. L’episodio ha innescato nuove proteste contro le forze dell’ordine proprio mentre  è entrato nel vivo il processo contro l’agente Derek Chauvin, accusato dell’uccisione di George Floyd lo scorso maggio.

Un altro afroamericano ucciso dalla polizia: Daunte Wright
Stando a quanto riferiscono i media statunitensi a perdere la vita questa volta è stato il ventenne Daunte Wright; la Polizia di Brooklyn Center ha riferito che l’episodio ha avuto luogo ieri pomeriggio poco prima delle 14 ora locale, quando un agente ha fermato un’auto per violazioni del codice della strada. La Polizia ha spiegato che il conducente del veicolo stava cercando di risalire in macchina mentre un agente tentava di metterlo in stato di arresto e a quel punto un altro poliziotto ha aperto il fuoco.

Katie Wright, madre di Daunte Wright, ha raccontato ai giornalisti di essere stata per alcuni minuti al telefono con suo figlio quando è stato fermato dagli agenti. Secondo il suo racconto, riportato dai notiziari locali, Daunte l’aveva chiamata per chiederle di inviargli una foto dell’assicurazione dell’automobile. La donna avrebbe sentito i poliziotti chiedere al figlio di scendere dall’auto, poi un trambusto e la linea telefonica è caduta. “Un minuto dopo ho richiamato mio figlio e mi ha risposto la sua ragazza, che era seduta accanto a lui, per dirmi che Daunte era stato colpito da un proiettile esploso da un agente ed era morto”.

Le proteste contro la morte di Daunte Wright represse coi lacrimogeni

La notizia si è rapidamente diffusa in città e in serata centinaia di manifestanti sono scesi in strada e hanno marciato fino alla sede del locale dipartimento di Polizia, dove ad aspettarli c’erano agenti in assetto anti sommossa che hanno anche usato lacrimogeni contro la folla. Si sono verificati momenti di tensione e tafferugli nei disordini durati fino a circa le 23 ora locale.

Articolo PrecedenteCassino, schianto dopo il turno di notte ospedale: infermiere muore sulla statale mentre torna a casa
Prossimo ArticoloItaliani scoprono composto naturale che blocca il coronavirus nelle cellule impedendo la diffusione
Marco D'Angelo - Fotografo - Blogger - Social Influencer - Tecnico Informatico - Consulente Aziendale - Esperto in Marketing e Social Media Marketing. Progetti Passati e Presenti Nato con la passione per la musica e l'informatica. Studiato fino alla 3° Media per poi formarmi come autodidatta in marketing di cui ho 11 attestati, tra cui 1 master. Creatore del Team Renegades - Team Exas del Videogioco Hearthstone - ho portato il mio team a livello nazionale italiano, raggiungendo obbiettivi enorme in tempi brevi, il Team Renegades ha raggiunto sponsor come Redbull e Varie testate giornalistiche importanti ne hanno sempre parlato. Il Team Renegades si è poi evoluto in Team Exas, questo perchè abbiamo instaurato una collaborazione con uno dei locali più grandi del Gaming Estero. Arrivando cosi a collezionare 340 vittorie - di cui 300 primi posti e 40 secondi. Attualmente creatore di Limemagazine.eu inizialmente chiamata Multiassistenzaonline è iniziato come un Blog di informatica, per aiutare le persone sui social, e per riparare i problemi tecnici dei loro smarthphone raccogliendo cosi circa 40,000 contatti in meno di 3 mesi, per poi trasformare Multiassistenzaonline in Limemagazine.eu - ad oggi Agenzia di Marketing,News, e Webdesign che totalizza la bellezza di 180,000 lettori alla settimana e più di 40,000 contatti sui social 4 pagine facebook da 7,000 like in su una da 14,000 e 4 profili da 5,000 persone l'uno ad oggi Limemagazine.eu collabora in stetto contatto con : Google News, Virgilio, Tiscali, Ansa, Fanpage.it per le notizie, e Unconvetional Events per gli Eventi in Sardegna, Limemagazine.eu in 3 anni ha aperto varie sezioni tra cui LimeEventiSardegna - dove può vantare di aver 1,500 date importanti fatte con i propri fotografi all'interno di eventi importanti e collaborazioni come OLBIA TATTOO SHOW - GRANDE ARENA CAGLIARI - POETTO FEST - e tanti altri.