USA, mamma uccide 5 figli e poi si spara: aveva simulato un incendio in casa

0
USA, mamma uccide 5 figli e poi si spara.

USA, mamma uccide 5 figli e poi si spara. I piccoli avevano un’età compresa fra 1 e 7 anni. Oreanna Myers, 25 anni, era depressa e aveva litigato col marito perché l’uomo era stato costretto a dormire dal padre per lavoro: “Mi dispiace di averti deluso. Se scegli il denaro invece di me significa che non valgo niente. Chiedo e grido aiuto e non lo ottengo mai”, il testo dell’ultimo messaggio.

Una donna americana ha ucciso i suoi cinque bambini, tra uno e sette anni, per poi bruciare la casa dove vivevano e suicidarsi. Questo il bilancio del dramma che ha sconvolto gli USA per ben due volte: in una prima occasione, a inizio dicembre, quando sembrava che la famiglia fosse stata vittima di un incendio scoppiato nella loro abitazione, nella contea di Greenbrier, West Virginia; poi questa settimana, quando emersa un’altra verità: Oreanna Myers, 25 anni, ha lasciato un messaggio prima di uccidersi, in cui ha spiegato di non essere abbastanza forte da sconfiggere i suoi “demoni”. “Mi dispiace di averti deluso – ha scritto al marito Sloan – mi dispiace di aver deluso i nostri bei ragazzi”. E poi si è scusata per il suo “crimine malvagio”, hanno detto le forze dell’ordine. In base a quanto accertato ha sparato e ucciso con un fucile i cinque figli e poi si è suicidata, al culmine di una crisi depressiva. Le giovanissime vittime sono state identificate in  Shaun Dawson Bumgarner, 7, Riley James Bumgarner, 6, Kian Myers, 4, Aarikyle Nova Myers, 3 e Haiken Jirachi Myers, 1.

Crisi familiare

Un dramma immane innescato da un banale contrattempo: il marito aveva deciso di dormire dal padre per poter arrivare puntuale al lavoro, visto che l’unica auto della famiglia era in riparazione dopo un incidente, ha spiegato giovedì scorso lo sceriffo della contea di Greenbrier Bruce Sloan. Probabile che il distacco dall’uomo abbia acuito le tensioni nella Myers. “Se scegli il denaro invece della mia depressione”, aveva scritto disperata Myers, “dimostri che non valgo niente. A nessuno importa di me? I soldi vanno e vengono, una volta che me ne vado non c’è modo di sostituirmi. Chiedo e grido aiuto ma non lo ottengo mai”.

Incastrata dalle immagini dello scuolabus
A confermare la pista della strage familiare sono state le immagini a circuito chiuso registrate dalle telecamere a bordo dello scuolabus, dove si trovavano due dei cinque figli della donna. Nel filmato si vedono i bambini scendere alla fermata vicino a casa e chiedere alla madre perché avesse quelle tracce di sangue sul volto. La donna aveva poi spinto i figli a seguirla a casa. Probabilmente aveva già ucciso gli altri tre fratellini. Un’ora dopo, i vigili del fuoco erano stati chiamati per l’incendio.

Articolo PrecedentePalermo, cadavere carbonizzato di una 17enne in un burrone. Il fidanzato: “L’ho uccisa”
Prossimo ArticoloCabiate, bimba di 18 mesi morta: “Violentata e picchiata ripetutamente per diversi giorni”
Marco D'Angelo - Fotografo - Blogger - Social Influencer - Tecnico Informatico - Consulente Aziendale - Esperto in Marketing e Social Media Marketing. Progetti Passati e Presenti Nato con la passione per la musica e l'informatica. Studiato fino alla 3° Media per poi formarmi come autodidatta in marketing di cui ho 11 attestati, tra cui 1 master. Creatore del Team Renegades - Team Exas del Videogioco Hearthstone - ho portato il mio team a livello nazionale italiano, raggiungendo obbiettivi enorme in tempi brevi, il Team Renegades ha raggiunto sponsor come Redbull e Varie testate giornalistiche importanti ne hanno sempre parlato. Il Team Renegades si è poi evoluto in Team Exas, questo perchè abbiamo instaurato una collaborazione con uno dei locali più grandi del Gaming Estero. Arrivando cosi a collezionare 340 vittorie - di cui 300 primi posti e 40 secondi. Attualmente creatore di Limemagazine.eu inizialmente chiamata Multiassistenzaonline è iniziato come un Blog di informatica, per aiutare le persone sui social, e per riparare i problemi tecnici dei loro smarthphone raccogliendo cosi circa 40,000 contatti in meno di 3 mesi, per poi trasformare Multiassistenzaonline in Limemagazine.eu - ad oggi Agenzia di Marketing,News, e Webdesign che totalizza la bellezza di 180,000 lettori alla settimana e più di 40,000 contatti sui social 4 pagine facebook da 7,000 like in su una da 14,000 e 4 profili da 5,000 persone l'uno ad oggi Limemagazine.eu collabora in stetto contatto con : Google News, Virgilio, Tiscali, Ansa, Fanpage.it per le notizie, e Unconvetional Events per gli Eventi in Sardegna, Limemagazine.eu in 3 anni ha aperto varie sezioni tra cui LimeEventiSardegna - dove può vantare di aver 1,500 date importanti fatte con i propri fotografi all'interno di eventi importanti e collaborazioni come OLBIA TATTOO SHOW - GRANDE ARENA CAGLIARI - POETTO FEST - e tanti altri.