Un milione di contagi in 3 giorni: in nessun posto il Covid dilaga così violentemente come in India

0
Un milione di contagi in 3 giorni.

Un milione di contagi in 3 giorni. L’India registra il suo quarto record consecutivo di contagi giornalieri: 349.691 i nuovi casi nelle ultime 24 ore, mentre i decessi sono stati 2.767, il dato più alto in assoluto. La variante indiana spaventa al punto che oggi è intervenuto anche il ministro della Salute Speranza con una ordinanza.

Un milione di casi di Covid-19 in tre giorni. Sono impressionanti e in costante aumento i numeri del contagio che arrivano dall’India, di nuovo in ginocchio a causa del Coronavirus e della variante indiana che spaventa anche l’Europa e l’Italia, tanto che il ministro Speranza è intervenuto con una ordinanza che blocca gli ingressi nel nostro Paese. Da giorni l’India registra nuovi record di contagi: nelle ultime 24 ore il quarto record consecutivo con 349.691 nuove infezioni, per un totale di 16,96 milioni di casi dall’inizio della pandemia. I decessi sono stati 2.767, dato più alto in assoluto, per un totale di 192.311 vittime del Covid. Diversi esperti prevedono che l’attuale ondata di contagi non raggiungerà il picco per almeno altre tre settimane e ritengono che il numero reale di morti e casi sia molto più alto di quello ufficiale.

Vaccini e lockdown, l’India cerca di fermare il Coronavirus
Vista la situazione drammatica, New Delhi ha deciso che estenderà il lockdown di una settimana: “Non c’è tregua, la devastazione del coronavirus continua”, ha spiegato il primo ministro di Delhi, Arvind Kejriwal, assicurando che “tutti sono favorevoli a prorogare il blocco”. Il primo ministro indiano, Narendra Modi, ha esortato tutti i cittadini a vaccinarsi contro il Covid.

Ospedali senza ossigeno: 20 morti in una notte al Jaipur Golden Hospital
La situazione negli ospedali indiani è disastrosa. In diverse strutture è difficile garantire le cure dato il grosso numero di malati Covid ricoverati. Il primo ministro di Delhi ha rivolto un appello al primo ministro Modi: “Per favore, aiutateci a trovare ossigeno, altrimenti ci sarà una tragedia qui”. Il governo sta usando aerei e treni militari per portare ossigeno a Delhi da varie regioni del Paese e dall’estero. Negli ospedali i pazienti stanno morendo proprio per mancanza di ossigeno nelle terapie intensive. “Viviamo in una città in cui respirare è diventato un lusso per tanti”, ha raccontato un medico di un ospedale della capitale alla Bbc. Secondo i media locali, in una sola notte al Jaipur Golden Hospital venti pazienti sono morti perché rimasti senza ossigeno. A New Delhi muore una persona ogni 4 minuti ed è un incubo anche la sepoltura, tanto che molti corpi vengono bruciati in strada.

Il governo rimuove alcuni post social sulla gestione della pandemia
Il ministro alle Tecnologie informatiche indiano ha chiesto ai social network di rimuovere circa un centinaio di post che criticano la gestione dell’emergenza coronavirus da parte del governo. Lo hanno comunicato i media locali riportando la nota del ministero. Il Paese in questi ultimi giorni sta affrontando una nuova gravissima ondata di contagio e milioni di indiani lottano per procurarsi bombole di ossigeno mentre il sistema sanitario è ormai al collasso in tutto il Paese: “Quando l’intero Paese sta combattendo una coraggiosa battaglia contro la pandemia, alcuni stanno abusando dei social per creare il panico. Sono stati pubblicate immagini e video non pertinenti, vecchi, e fuori contesto, e post drammatici che creano disinformazione sui protocolli del Covid 19”, ha scritto il ministro.

 

Articolo PrecedenteReggio Emilia, lui morto con il cranio sfondato, la moglie in fin di vita: fermato il figlio
Prossimo ArticoloPugni, calci, invasione di campo e violazione norme anti-Covid: l’assurda rissa a fine partita
Marco D'Angelo - Fotografo - Blogger - Social Influencer - Tecnico Informatico - Consulente Aziendale - Esperto in Marketing e Social Media Marketing. Progetti Passati e Presenti Nato con la passione per la musica e l'informatica. Studiato fino alla 3° Media per poi formarmi come autodidatta in marketing di cui ho 11 attestati, tra cui 1 master. Creatore del Team Renegades - Team Exas del Videogioco Hearthstone - ho portato il mio team a livello nazionale italiano, raggiungendo obbiettivi enorme in tempi brevi, il Team Renegades ha raggiunto sponsor come Redbull e Varie testate giornalistiche importanti ne hanno sempre parlato. Il Team Renegades si è poi evoluto in Team Exas, questo perchè abbiamo instaurato una collaborazione con uno dei locali più grandi del Gaming Estero. Arrivando cosi a collezionare 340 vittorie - di cui 300 primi posti e 40 secondi. Attualmente creatore di Limemagazine.eu inizialmente chiamata Multiassistenzaonline è iniziato come un Blog di informatica, per aiutare le persone sui social, e per riparare i problemi tecnici dei loro smarthphone raccogliendo cosi circa 40,000 contatti in meno di 3 mesi, per poi trasformare Multiassistenzaonline in Limemagazine.eu - ad oggi Agenzia di Marketing,News, e Webdesign che totalizza la bellezza di 180,000 lettori alla settimana e più di 40,000 contatti sui social 4 pagine facebook da 7,000 like in su una da 14,000 e 4 profili da 5,000 persone l'uno ad oggi Limemagazine.eu collabora in stetto contatto con : Google News, Virgilio, Tiscali, Ansa, Fanpage.it per le notizie, e Unconvetional Events per gli Eventi in Sardegna, Limemagazine.eu in 3 anni ha aperto varie sezioni tra cui LimeEventiSardegna - dove può vantare di aver 1,500 date importanti fatte con i propri fotografi all'interno di eventi importanti e collaborazioni come OLBIA TATTOO SHOW - GRANDE ARENA CAGLIARI - POETTO FEST - e tanti altri.