Un cerotto anti-Covid19 rileverà l’infezione e i problemi di salute

0
Un cerotto

Un cerotto anti-Covid. Al via la pianificazione per la produzione su larga scala di un dispositivo bioelettronico a basso costo in grado di monitorare simultaneamente più segni vitali e trasmetterli in modalità wireless agli operatori sanitari, eliminando la necessità di una visita di persona e salvando vite umane.

Pressione sanguigna, attività cardiaca, idratazione della pelle e diagnosi precoce di problemi di salute, come Covid-19 e altre patologie più comuni: è questa la sfida della bioelettronica indossabile, un settore che sta vivendo una rapida espansione, in gran parte alimentato dalla crescente domanda di fitness tracker in grado di registrare gli allenamenti e monitorare più parametri vitali simultaneamente, dalla frequenza cardiaca alla qualità del sonno.

Il cerotto per rilevare segni vitali e malattie
Agli attuali smartwatch e ai più innovativi anelli indossabili si affiancheranno presto nuovi dispositivi bioelettronici adesivi che potranno essere applicati come cerotti sulla pelle. Lo sviluppo dei biosensori è stato già stato messo a punto dagli ingegneri dell’Università del Missouri a Columbia, negli Stati Uniti, che ora stanno pianificando la produzione su larga scala di una soluzione personalizzabile, in grado di rilevare i segni vitali e trasmetterli in modalità wireless agli operatori sanitari, fornendo potenzialmente informazioni cruciali per la diagnosi precoce di malattie o altri problemi di salute, eliminando la necessità di una visita di persona e salvando vite umane.

Un cerotto
in foto: La produzione del cerotto bioelettronico / Università del Missouri

“Sebbene i biosensori per questi dispositivi siano già stati sviluppati – ha spiegato Zheng Yan, assistente professore presso il College of Engineering – , ora vogliamo combinarli per produrre in serie un cerotto poroso con più componenti bioelettronici”.

Inoltre, ha aggiunto Yan, che recentemente ricevuto un finanziamento di 500mila dollari dal programma “Career” della National Science Foundation per avviare un piano per la produzione sul larga scala di un dispositivo bioelettronico a basso costo, l’obiettivo è quello di rendere il cerotto morbido, traspirante, leggero e impermeabile, dunque studiare come stamparlo direttamente su materiali di supporto utilizzando un metodo denominato a getto di inchiostro senza maschera. “Pertanto – ha concluso Yan – , con questo finanziamento, vogliamo determinare come ottenere una produzione continua e scalabile di tali dispositivi nel tentativo di mantenere i nostri costi di produzione più bassi possibile e trasferire tali risparmi sui costi al consumatore”.

 

Articolo PrecedenteIn Inghilterra ci si potrà tornare ad abbracciare dal 17 Maggio
Prossimo ArticoloNuovo vaccino anti coronavirus universale può proteggere anche da varianti e future pandemie
Marco D'Angelo - Fotografo - Blogger - Social Influencer - Tecnico Informatico - Consulente Aziendale - Esperto in Marketing e Social Media Marketing. Progetti Passati e Presenti Nato con la passione per la musica e l'informatica. Studiato fino alla 3° Media per poi formarmi come autodidatta in marketing di cui ho 11 attestati, tra cui 1 master. Creatore del Team Renegades - Team Exas del Videogioco Hearthstone - ho portato il mio team a livello nazionale italiano, raggiungendo obbiettivi enorme in tempi brevi, il Team Renegades ha raggiunto sponsor come Redbull e Varie testate giornalistiche importanti ne hanno sempre parlato. Il Team Renegades si è poi evoluto in Team Exas, questo perchè abbiamo instaurato una collaborazione con uno dei locali più grandi del Gaming Estero. Arrivando cosi a collezionare 340 vittorie - di cui 300 primi posti e 40 secondi. Attualmente creatore di Limemagazine.eu inizialmente chiamata Multiassistenzaonline è iniziato come un Blog di informatica, per aiutare le persone sui social, e per riparare i problemi tecnici dei loro smarthphone raccogliendo cosi circa 40,000 contatti in meno di 3 mesi, per poi trasformare Multiassistenzaonline in Limemagazine.eu - ad oggi Agenzia di Marketing,News, e Webdesign che totalizza la bellezza di 180,000 lettori alla settimana e più di 40,000 contatti sui social 4 pagine facebook da 7,000 like in su una da 14,000 e 4 profili da 5,000 persone l'uno ad oggi Limemagazine.eu collabora in stetto contatto con : Google News, Virgilio, Tiscali, Ansa, Fanpage.it per le notizie, e Unconvetional Events per gli Eventi in Sardegna, Limemagazine.eu in 3 anni ha aperto varie sezioni tra cui LimeEventiSardegna - dove può vantare di aver 1,500 date importanti fatte con i propri fotografi all'interno di eventi importanti e collaborazioni come OLBIA TATTOO SHOW - GRANDE ARENA CAGLIARI - POETTO FEST - e tanti altri.