Ucciso dai ladri in casa a Piossasco, avevano minacciato la moglie: “Mi hanno detto vattene e zitta”

0
Ucciso dai ladri in casa a Piossasco, avevano minacciato la moglie.

Ucciso dai ladri in casa a Piossasco, avevano minacciato la moglie. l drammatico racconto di Laura Lai, moglie di Roberto Mottura, l’architetto 49enne di Piossasco, nel Torinese, uccido dia ladri in casa sua. Lei è stata la prima a intervenire quando l’allarme dell’abitazione ha suonato indicando che qualcuno si era introdotto in casa. “Mi hanno detto ‘Torna su, vattene via e stai zitta”‘ ha rivelato la donna.

I ladri che hanno ucciso durante un furto in casa sua Roberto Mottura, l’architetto 49enne di Piossasco nel Torinese, avevano minacciato anche la moglie dell’uomo prima del suo intervento e dello sparo fatale. A rivelarlo è stata la stessa donna, Laura Lai, ricostruendo quei drammatici momenti vissuti in prima persona  nella casa di famiglia sulla collina di Piossasco. In effetti è stata proprio lei la prima a intervenire quando l’allarme dell’abitazione ha suonato indicando che qualcuno si era introdotto in casa dalle finestre che danno sulla strada. E sempre lei è stata la prima ad avere un contattato visivo con i malviventi che erano già dentro dopo aver forzato la finestra.

La donna anche lei architetto, si è svegliata di soprassalto poco prima delle 4 del mattino quando l’allarme ha iniziato a suonare e si è precipitata al primo piano dell’abitazione dove ha immediatamente incrociato due figure nel buio. Qui subito le minacce dei malviventi. “Mi hanno detto ‘Torna su, vattene via e stai zitta”‘ ha rivelato la donna a “La Stampa”. Presa dalla paura, si è subito fatta indietro ed è risalita ed è in quel momento che il marito è intervenuto di corsa affrontando i ladri per difendere la sua famiglia. “Ero terrorizzata: sono risalita e Roberto è sceso di corsa”, poi a situazione è precipitata in un attimo tanto che la donna no ha nemmeno capito che Roberto Mottura era stato colpito da un proiettile e pensava avesse avuto un malore.

“Non ho sentito nessuno sparo ma c’era l’allarme azionato” ha raccontato ancora Laura Lai, rivelando: ” Non li avevo visti in faccia, non avevo visto l’arma, mi hanno detto di tornare su per le scale e l’ho fatto, un attimo dopo è sceso Roberto”. La donna ha ritrovato il marito  riverso vicino alla finestra da cui i ladri sono fuggiti. Quando i soccorritori del 118 sono intervenuti pensavano a un malore perché non c’era nemmeno il foro di uscita del proiettile ma poi hanno capito e per l’architetto non c’è stato nulla da fare.  I ladri nel frattempo si son dileguati, sembrano essere scappati a bordo di una Audi A3 di colore blu cui ora tute le forze dell’ordine stano dando la caccia.

 

 

Articolo PrecedenteBengalese decapitato, confessa il fermato: “Gli ho tagliato la testa, sconvolto da tutto il sangue che ho visto”
Prossimo ArticoloFarmaci scaduti, poca igiene, infermieri non vaccinati: insicure il 10% delle ambulanze italiane
Marco D'Angelo - Fotografo - Blogger - Social Influencer - Tecnico Informatico - Consulente Aziendale - Esperto in Marketing e Social Media Marketing. Progetti Passati e Presenti Nato con la passione per la musica e l'informatica. Studiato fino alla 3° Media per poi formarmi come autodidatta in marketing di cui ho 11 attestati, tra cui 1 master. Creatore del Team Renegades - Team Exas del Videogioco Hearthstone - ho portato il mio team a livello nazionale italiano, raggiungendo obbiettivi enorme in tempi brevi, il Team Renegades ha raggiunto sponsor come Redbull e Varie testate giornalistiche importanti ne hanno sempre parlato. Il Team Renegades si è poi evoluto in Team Exas, questo perchè abbiamo instaurato una collaborazione con uno dei locali più grandi del Gaming Estero. Arrivando cosi a collezionare 340 vittorie - di cui 300 primi posti e 40 secondi. Attualmente creatore di Limemagazine.eu inizialmente chiamata Multiassistenzaonline è iniziato come un Blog di informatica, per aiutare le persone sui social, e per riparare i problemi tecnici dei loro smarthphone raccogliendo cosi circa 40,000 contatti in meno di 3 mesi, per poi trasformare Multiassistenzaonline in Limemagazine.eu - ad oggi Agenzia di Marketing,News, e Webdesign che totalizza la bellezza di 180,000 lettori alla settimana e più di 40,000 contatti sui social 4 pagine facebook da 7,000 like in su una da 14,000 e 4 profili da 5,000 persone l'uno ad oggi Limemagazine.eu collabora in stetto contatto con : Google News, Virgilio, Tiscali, Ansa, Fanpage.it per le notizie, e Unconvetional Events per gli Eventi in Sardegna, Limemagazine.eu in 3 anni ha aperto varie sezioni tra cui LimeEventiSardegna - dove può vantare di aver 1,500 date importanti fatte con i propri fotografi all'interno di eventi importanti e collaborazioni come OLBIA TATTOO SHOW - GRANDE ARENA CAGLIARI - POETTO FEST - e tanti altri.