Uccise l’ex con un colpo di pistola in testa e simulò il suicidio: condannato a 30 anni

0
Uccise l’ex con un colpo di pistola in testa e simulò il suicidio

Uccise l’Ex. Trenta anni di carcere per Angelo Lavarra, l’uomo che ha ucciso con un calibro nove l’ex moglie Anna Filomena Barretta, il 20 novembre 2018, nella loro casa di Marano Vicentino (Vicenza), simulandone il suicidio. Movente del delitto la gelosia: l’ex metronotte, infatti, non accettava la separazione.

Trenta anni di carcere per Angelo Lavarra, l’uomo che ha ucciso con un calibro nove l’ex moglie Anna Filomena Barretta, il 20 novembre 2018, nella loro casa di Marano Vicentino (Vicenza), simulandone il suicidio. È la pena inflitta all’ex metronotte dal giudice del tribunale di Vicenza, Maria Trenti.

Il delitto risale a due anni fa, quando la quarantunenne è stata ritrovata senza vita nell’appartamento di via Aldo Moro, con un proiettile in testa e la pistola del marito accanto. La scena era compatibile con quella di un suicidio, ma l’esame balistico, l’autopsia sul corpo della vittima e le indagini dei RIS nell’appartamento, condussero le indagini verso l’ipotesi di omicidio. Sotto la lente finì immediatamente il marito, le cui dichiarazioni non collimavano con le conclusioni degli esami scientifici.

Arrestato pochi giorni dopo, Lavarra, che aveva chiamato i soccorsi dicendo che la moglie si era uccisa con la sua pistola di ordinanza, confessò il femminicidio. Il 44enne ammise di aver sparato alla moglie e di aver trascinato il cadavere dal luogo del delitto nella nella stanza da letto, per nasconderlo alle due figlie presenti in casa. Dopo aveva ripulito la scena del crimine, nel tentativo di simulare un suicidio.‍ Ventiquattr’ore aveva chiamato ai soccorsi. Anche in questo caso il movente sarebbe stato la gelosia.

La coppia si era separata consensualmente qualche giorno prima della tragedia, ma stando a quanto ricostruito dagli inquirenti, Lavarra non accettava la separazione. Anna Filomena, in passato era stata anche vittima di maltrattamenti. In due occasioni, nel 2009 e nel 2015 si era fatta soccorrere in ospedale per lesioni, ma non aveva mai voluto sporgere denuncia.‍

 

Articolo PrecedenteOmicidio Pamela Mastropietro, ergastolo di Oseghale a rischio per un difetto di notifica
Prossimo ArticoloBimbo di 3 mesi muore dopo sei ore in ospedale: “Il medico ha tardato a somministrare la terapia”
Marco D'Angelo - Fotografo - Blogger - Social Influencer - Tecnico Informatico - Consulente Aziendale - Esperto in Marketing e Social Media Marketing. Progetti Passati e Presenti Nato con la passione per la musica e l'informatica. Studiato fino alla 3° Media per poi formarmi come autodidatta in marketing di cui ho 11 attestati, tra cui 1 master. Creatore del Team Renegades - Team Exas del Videogioco Hearthstone - ho portato il mio team a livello nazionale italiano, raggiungendo obbiettivi enorme in tempi brevi, il Team Renegades ha raggiunto sponsor come Redbull e Varie testate giornalistiche importanti ne hanno sempre parlato. Il Team Renegades si è poi evoluto in Team Exas, questo perchè abbiamo instaurato una collaborazione con uno dei locali più grandi del Gaming Estero. Arrivando cosi a collezionare 340 vittorie - di cui 300 primi posti e 40 secondi. Attualmente creatore di Limemagazine.eu inizialmente chiamata Multiassistenzaonline è iniziato come un Blog di informatica, per aiutare le persone sui social, e per riparare i problemi tecnici dei loro smarthphone raccogliendo cosi circa 40,000 contatti in meno di 3 mesi, per poi trasformare Multiassistenzaonline in Limemagazine.eu - ad oggi Agenzia di Marketing,News, e Webdesign che totalizza la bellezza di 180,000 lettori alla settimana e più di 40,000 contatti sui social 4 pagine facebook da 7,000 like in su una da 14,000 e 4 profili da 5,000 persone l'uno ad oggi Limemagazine.eu collabora in stetto contatto con : Google News, Virgilio, Tiscali, Ansa, Fanpage.it per le notizie, e Unconvetional Events per gli Eventi in Sardegna, Limemagazine.eu in 3 anni ha aperto varie sezioni tra cui LimeEventiSardegna - dove può vantare di aver 1,500 date importanti fatte con i propri fotografi all'interno di eventi importanti e collaborazioni come OLBIA TATTOO SHOW - GRANDE ARENA CAGLIARI - POETTO FEST - e tanti altri.