Uccise l’ex compagna con 30 coltellate: tenta il suicidio in carcere soffocandosi con dei calzini

0
Uccise l’ex compagna con 30 coltellate

Uccise l’ex compagna con 30 coltellate: tenta il suicidio in carcere soffocandosi con dei calzini. Renato Scapusi, l’uomo di 59 anni che lo scorso febbraio uccise l’ex compagna Clara Ceccarelli con 30 coltellate nel negozio di pantofole gestito dalla donna nel  centro di Genova, ha tentato il suicidio in carcere a Marassi, dove da allora è detenuto. L’uomo ha tentato di soffocarsi inserendo nella bocca un paio di calzini e una mascherina chirurgica e stringendosi al collo un laccio.

Renato Scapusi, l’uomo di 59 anni che lo scorso febbraio uccise l’ex compagna Clara Ceccarelli con 30 coltellate nel negozio di pantofole gestito dalla donna nel  centro di Genova, ha tentato il suicidio in carcere a Marassi, dove da allora è detenuto. A renderlo noto il segretario della Uil Polizia Penitenziaria Fabio Pagani. Scapusi ha tentato di soffocarsi inserendo nella bocca un paio di calzini e una mascherina chirurgica e stringendosi al collo un laccio, coprendosi poi con le coperte. “Solo grazie al tempestivo intervento della Polizia Penitenziaria – ha spiegato Pagani -, che sul detenuto in questione espletava un sorveglianza particolare, si è riusciti ad impedire che la già lunga lista dei morti in cella per suicidio si allungasse”.

Renato Scapusi, 59 anni, è stato arrestato lo scorso 19 febbraio dopo aver ucciso Clara Ceccarelli con trenta coltellate nel negozio Jolly Calzature di via Colombo a Genova, fra l’omonima piazza e via San Vincenzo, zona pedonale nel cuore dello shopping cittadino. Il killer, che era stato legato sentimentalmente alla vittima, era entrato nel negozio ed aveva assassinato la donna, morta poco dopo l’arrivo dei primi soccorritori. Scapusi si era poi dato alla fuga e nei suoi confronti era scattata la caccia all’uomo di polizia e carabinieri. Il killer era stato trovato poco prima che tentasse di togliersi: alla vista degli agenti aveva subito confessato: “Sono io quello che state cercando”.

Artigiano del quartiere di San Fruttuoso, fino ad alcuni anni fa con il lavoro di piastrellista e posatore di parquet guadagnava bene. Poi, a causa del vizio del gioco, era arrivato un tracollo economico: ad aiutarlo era stata a lungo Clara Ceccarelli che tuttavia, esausta e costretta a chiudere un altro negozio che gestiva, alla fine aveva deciso di lasciare Scapusi. Lui era diventato ossessivo, i suoi bisogni sempre più frequenti e le visite al negozio della ex una costante, fino al femminicidio.

 

Articolo PrecedenteLA VOCE ANGELICA DI NINFEA TORNA A FAR RIFLETTERE IN “A TESTA ALTA (PART II)”, IL SUO NUOVO SINGOLO
Prossimo ArticoloOrrore in Afghanistan, i talebani impiccano cadavere alla gru per esporlo in pubblico come monito
Marco D'Angelo - Fotografo - Blogger - Social Influencer - Tecnico Informatico - Consulente Aziendale - Esperto in Marketing e Social Media Marketing. Progetti Passati e Presenti Nato con la passione per la musica e l'informatica. Studiato fino alla 3° Media per poi formarmi come autodidatta in marketing di cui ho 11 attestati, tra cui 1 master. Creatore del Team Renegades - Team Exas del Videogioco Hearthstone - ho portato il mio team a livello nazionale italiano, raggiungendo obbiettivi enorme in tempi brevi, il Team Renegades ha raggiunto sponsor come Redbull e Varie testate giornalistiche importanti ne hanno sempre parlato. Il Team Renegades si è poi evoluto in Team Exas, questo perchè abbiamo instaurato una collaborazione con uno dei locali più grandi del Gaming Estero. Arrivando cosi a collezionare 340 vittorie - di cui 300 primi posti e 40 secondi. Attualmente creatore di Limemagazine.eu inizialmente chiamata Multiassistenzaonline è iniziato come un Blog di informatica, per aiutare le persone sui social, e per riparare i problemi tecnici dei loro smarthphone raccogliendo cosi circa 40,000 contatti in meno di 3 mesi, per poi trasformare Multiassistenzaonline in Limemagazine.eu - ad oggi Agenzia di Marketing,News, e Webdesign che totalizza la bellezza di 180,000 lettori alla settimana e più di 40,000 contatti sui social 4 pagine facebook da 7,000 like in su una da 14,000 e 4 profili da 5,000 persone l'uno ad oggi Limemagazine.eu collabora in stetto contatto con : Google News, Virgilio, Tiscali, Ansa, Fanpage.it per le notizie, e Unconvetional Events per gli Eventi in Sardegna, Limemagazine.eu in 3 anni ha aperto varie sezioni tra cui LimeEventiSardegna - dove può vantare di aver 1,500 date importanti fatte con i propri fotografi all'interno di eventi importanti e collaborazioni come OLBIA TATTOO SHOW - GRANDE ARENA CAGLIARI - POETTO FEST - e tanti altri.