Uccide moglie figlio e padroni casa, di cosa è accusato il pensionato Renzo Tarabella

0
Uccide moglie figlio e padroni casa, di cosa è accusato il pensionato.

Uccide moglie figlio e padroni casa, di cosa è accusato il pensionato. Il pensionato piemontese è accusato di omicidio plurimo aggravato. Al momento non gli viene contestata l’aggravante della premeditazione. Dopo aver ucciso quattro persone, si è sparato in faccia ma non ha colpito organi vitali. Ora è intubato e sedato. “Non avevamo più contatti, li avevano solo gli assistenti sociali”, queste le parole della figlia Graziella.

Si terrà domattina alle 9 in tribunale ad Ivrea l’udienza di convalida dell’arresto di Renzo Tarabella, il pensionato di 83 anni che sabato sera ha compiuto una strage a Rivarolo, in Piemonte. L’uomo è ancora ricoverato in prognosi riservata al Giovanni Bosco di Torino: dopo aver sparato al figlio disabile, alla moglie e ai padroni di casa per poi tentare il suicidio: è intubato e sedato con lesioni al massiccio facciale. L’anziano deve  rispondere di omicidio plurimo aggravato. Al momento non gli viene contestata l’aggravante della premeditazione. Le indagini sul movente proseguono. “Attendiamo l’esito delle autopsie per ricostruire con certezza tempi e modalità”, conferma il procuratore d’Ivrea, Giuseppe Ferrando. Domattina sarà conferito l’incarico per le autopsie al medico legale Roberto Testi.

I biglietti trovati nella casa del massacro

Al vaglio della procura anche due biglietti trovati nella casa dove è avvenuto il massacro, scritti dallo stesso Tarabella, oltre ai tabulati telefonici. Nei biglietti, probabilmente scritti d’impulso dopo la tragedia, il pensionato giustifica il suo gesto con il rancore covato nei confronti della famiglia Dighera. L’ipotesi più probabile al vaglio degli inquirenti è che l’assassino abbia organizzato un incontro con i vicini per parlare di questioni legate all’affitto della casa, ma non è ancora chiaro il motivo per cui a un certo punto abbia tirato fuori la pistola, che deteneva regolarmente, e abbia fatto fuoco.

Le parole della figlia
“Non avevamo più contatti, li avevano solo gli assistenti sociali”. Queste le parole di Graziella, la figlia di Renzo Tarabella, a Repubblica “Ha fatto una strage. Era fuori di testa da un po’, si erano chiusi e allontanati – dice il genero – tutti sapevano che aveva una pistola, era un suo pallino. Era una persona autoritaria ma era da tempo che non avevamo rapporti con loro”.

Articolo PrecedenteIoApro a Roma: 120 persone identificate, 6 in Questura e 2 pullman bloccati
Prossimo ArticoloBenno Neumair lascia l’isolamento: in carcere con altri due killer
Marco D'Angelo - Fotografo - Blogger - Social Influencer - Tecnico Informatico - Consulente Aziendale - Esperto in Marketing e Social Media Marketing. Progetti Passati e Presenti Nato con la passione per la musica e l'informatica. Studiato fino alla 3° Media per poi formarmi come autodidatta in marketing di cui ho 11 attestati, tra cui 1 master. Creatore del Team Renegades - Team Exas del Videogioco Hearthstone - ho portato il mio team a livello nazionale italiano, raggiungendo obbiettivi enorme in tempi brevi, il Team Renegades ha raggiunto sponsor come Redbull e Varie testate giornalistiche importanti ne hanno sempre parlato. Il Team Renegades si è poi evoluto in Team Exas, questo perchè abbiamo instaurato una collaborazione con uno dei locali più grandi del Gaming Estero. Arrivando cosi a collezionare 340 vittorie - di cui 300 primi posti e 40 secondi. Attualmente creatore di Limemagazine.eu inizialmente chiamata Multiassistenzaonline è iniziato come un Blog di informatica, per aiutare le persone sui social, e per riparare i problemi tecnici dei loro smarthphone raccogliendo cosi circa 40,000 contatti in meno di 3 mesi, per poi trasformare Multiassistenzaonline in Limemagazine.eu - ad oggi Agenzia di Marketing,News, e Webdesign che totalizza la bellezza di 180,000 lettori alla settimana e più di 40,000 contatti sui social 4 pagine facebook da 7,000 like in su una da 14,000 e 4 profili da 5,000 persone l'uno ad oggi Limemagazine.eu collabora in stetto contatto con : Google News, Virgilio, Tiscali, Ansa, Fanpage.it per le notizie, e Unconvetional Events per gli Eventi in Sardegna, Limemagazine.eu in 3 anni ha aperto varie sezioni tra cui LimeEventiSardegna - dove può vantare di aver 1,500 date importanti fatte con i propri fotografi all'interno di eventi importanti e collaborazioni come OLBIA TATTOO SHOW - GRANDE ARENA CAGLIARI - POETTO FEST - e tanti altri.