Uccide la moglie e finge incidente domestico, Silvia uccisa a bastonate dal marito in casa

0
Uccide la moglie e finge incidente domestico

Uccide la moglie e finge incidente domestico, Silvia uccisa a bastonate dal marito in casa. Nonostante le dichiarazioni del marito che aveva dato l’allarme, sostenendo che la moglie era morta per una tragica fatalità mentre era da sola in bagno, i carabinieri hanno proseguito le indagini e nelle scorse ore hanno arrestato Mohamed Saif con la pesante accusa di omicidio della moglie la 59enne Silvia Del Signore.

Dietro quello che all’apparenza sembrava un tragico incidente domestico si nascondeva in realtà un efferato omicidio di un marito ai danni della moglie che solo una accanita indagine durata oltre due mesi è riuscita a portare alla luce. I carabinieri del nucleo investigativo di Livorno e della compagnia di Portoferraio nelle scorse ore infatti hanno arrestato un 45enne residente all’Isola d’Elba, Mohamed Saif, con la pesante accusa di omicidio della moglie la 59enne Silvia Del Signore. Nei confronti dell’uomo, originario del Marocco e carpentiere saltuario, il Gip del Tribunale di Livorno ha emesso una ordinanza di custodia cautelare in carcere .

La donna era stata trovata senza vita nella sua abitazione alla periferia di Portoferraio il primo maggio scorso. La 59enne era riversa a terra sul pavimento del bagno e all’apparenza era sembrato un incidente domestico, visto che non aveva ferite molto evidenti, ma le successive indagini investigative invece hanno porto alla luce una realtà agghiacciante: Per gli inquirenti la donna sarebbe stata uccisa e ad ammazzarla sarebbe stato il marito che si sarebbe accanito su di lei a calci, pugni e bastonate. Nonostante le dichiarazioni del marito che aveva dato l’allarme, sostenendo che la moglie era morta per una tragica fatalità mentre era da sola in bagno, i carabinieri della Compagnia già nel corso del sopralluogo avevano avuti molti dubbi sulla reale dinamica dell’accaduto ma la svolta è arrivata con i risultati dell’autopsia sul corpo della donna disposta dai pm.

Dall’esame post mortem infatti è emerso che a causare la morte della donna è stata la rottura traumatica della milza: la donna sarebbe sta colpita a più riprese all’addome fino alla morte. A seguito di questa risultanza, il nucleo investigativo di Livorno, diretto dal sostituto procuratore Giuseppe Rizzo, ha sviluppato ulteriori attività di indagine scoprendo che la 59enne era  vittima di maltrattamenti da parte del marito da anni. Quest’ultimo non solo la sottoponeva “ad un regime di vita insostenibile e penoso”, come scrive il Gip nell’ordinanza di arresto, “ma in più occasioni usava violenza fisica nei suoi confronti”. La stessa violenza che per i pm avrebbe usato il primo maggio scorso al culmine dell’ennesima sfuriata contro la moglie per futili motivi.

Articolo PrecedenteRiccardo Pondi condannato a 24 anni: uccise la moglie mentre le figlie dormivano nell’altra stanza
Prossimo ArticoloVariante Lambda più pericolosa della Delta: tasso di mortalità più elevato, presente in 30 Paesi
Marco D'Angelo - Fotografo - Blogger - Social Influencer - Tecnico Informatico - Consulente Aziendale - Esperto in Marketing e Social Media Marketing. Progetti Passati e Presenti Nato con la passione per la musica e l'informatica. Studiato fino alla 3° Media per poi formarmi come autodidatta in marketing di cui ho 11 attestati, tra cui 1 master. Creatore del Team Renegades - Team Exas del Videogioco Hearthstone - ho portato il mio team a livello nazionale italiano, raggiungendo obbiettivi enorme in tempi brevi, il Team Renegades ha raggiunto sponsor come Redbull e Varie testate giornalistiche importanti ne hanno sempre parlato. Il Team Renegades si è poi evoluto in Team Exas, questo perchè abbiamo instaurato una collaborazione con uno dei locali più grandi del Gaming Estero. Arrivando cosi a collezionare 340 vittorie - di cui 300 primi posti e 40 secondi. Attualmente creatore di Limemagazine.eu inizialmente chiamata Multiassistenzaonline è iniziato come un Blog di informatica, per aiutare le persone sui social, e per riparare i problemi tecnici dei loro smarthphone raccogliendo cosi circa 40,000 contatti in meno di 3 mesi, per poi trasformare Multiassistenzaonline in Limemagazine.eu - ad oggi Agenzia di Marketing,News, e Webdesign che totalizza la bellezza di 180,000 lettori alla settimana e più di 40,000 contatti sui social 4 pagine facebook da 7,000 like in su una da 14,000 e 4 profili da 5,000 persone l'uno ad oggi Limemagazine.eu collabora in stetto contatto con : Google News, Virgilio, Tiscali, Ansa, Fanpage.it per le notizie, e Unconvetional Events per gli Eventi in Sardegna, Limemagazine.eu in 3 anni ha aperto varie sezioni tra cui LimeEventiSardegna - dove può vantare di aver 1,500 date importanti fatte con i propri fotografi all'interno di eventi importanti e collaborazioni come OLBIA TATTOO SHOW - GRANDE ARENA CAGLIARI - POETTO FEST - e tanti altri.