Uccide la figlia il giorno del compleanno. Il movente in una lettera: “Mi ha portato via 1 miliardo”

0
Uccide la figlia il giorno del compleanno.

Uccide la figlia il giorno del compleanno. Il movente in una lettera. Stellio Cerqueni, l’anziano che venerdì ha ucciso a Rubano (Padova) la figlia Dorjana sparandole due colpi di pistola prima di rivolgere l’arma contro se stesso, ha scritto al nipote Michele, figlio della vittima e di Galdino Nicoletti: “Tua madre ha lasciato i genitori nella miseria, nella fame e nella malattia, portandoci via un miliardo di lire”.

“Lettera a un nipote che non ho mai visto, scritta e riscritta cento volte”. Inizia così la missiva che Stellio Cerqueni, l’anziano che venerdì ha ucciso a Rubano (Padova) la figlia Dorjana sparandole due colpi di pistola prima di rivolgere l’arma contro se stesso, ha scritto al nipote Michele, figlio della vittima e di Galdino Nicoletti, nel tentativo di fornire una spiegazione a un delitto che evidentemente premeditava da tempo e che altrettanto evidentemente non può essere in nessun modo giustificato: “Tua madre ha lasciato i genitori nella miseria, nella fame e nella malattia, portandoci via un miliardo di lire dell’eredità”, scrive Stellio, che dedica poi altre sessanta pagine della sua lettera-diario a lanciare invettive contro sua figlia e il marito, ripercorrendo tutte le vicende economiche e dedicando solo a questo aspetto le sue parole, confermando quindi che all’origine dell’odio covato nei confronti di Dorjana  c’erano unicamente questioni legato all’eredità. I due, d’altro canto, non si vedevano ormai da anni tanto era il rancore che si era stabilito.

Stando a quanto accertato venerdì scorso Stellio, 88 anni, è arrivato a Rubano da Monfalcone, dove viveva insieme alla giovane moglie invalida: l’uomo ha raggiunto casa di Dorjana , che quel giorno compieva 60 anni, con un taxi e portando con sé una pistola regolarmente detenuta. Quando è arrivato davanti al cancello ha trovato Paolo, uno dei figli di Galdino, marito di Dorjana, e a lui ha chiesto di vedere sua figlia. La donna è uscita, i due hanno parlato e lui le ha sparato, prima al petto e poi alla nuca, come per giustiziarla. Poi si è tolto la vita mirando al petto. Al femminicidio-suicidio avrebbero assistito almeno due testimoni oltre a Paolo, che dopo il primo sparo si è precipitato fuori per vedere che cosa stesse succedendo.

Articolo PrecedenteGreen pass, protesta social dei camionisti: “In strada a 30 km/h”
Prossimo ArticoloInferno di fuoco alle Canarie, erutta il vulcano Cumbre Vieja: la lava distrugge centinaia di case
Marco D'Angelo - Fotografo - Blogger - Social Influencer - Tecnico Informatico - Consulente Aziendale - Esperto in Marketing e Social Media Marketing. Progetti Passati e Presenti Nato con la passione per la musica e l'informatica. Studiato fino alla 3° Media per poi formarmi come autodidatta in marketing di cui ho 11 attestati, tra cui 1 master. Creatore del Team Renegades - Team Exas del Videogioco Hearthstone - ho portato il mio team a livello nazionale italiano, raggiungendo obbiettivi enorme in tempi brevi, il Team Renegades ha raggiunto sponsor come Redbull e Varie testate giornalistiche importanti ne hanno sempre parlato. Il Team Renegades si è poi evoluto in Team Exas, questo perchè abbiamo instaurato una collaborazione con uno dei locali più grandi del Gaming Estero. Arrivando cosi a collezionare 340 vittorie - di cui 300 primi posti e 40 secondi. Attualmente creatore di Limemagazine.eu inizialmente chiamata Multiassistenzaonline è iniziato come un Blog di informatica, per aiutare le persone sui social, e per riparare i problemi tecnici dei loro smarthphone raccogliendo cosi circa 40,000 contatti in meno di 3 mesi, per poi trasformare Multiassistenzaonline in Limemagazine.eu - ad oggi Agenzia di Marketing,News, e Webdesign che totalizza la bellezza di 180,000 lettori alla settimana e più di 40,000 contatti sui social 4 pagine facebook da 7,000 like in su una da 14,000 e 4 profili da 5,000 persone l'uno ad oggi Limemagazine.eu collabora in stetto contatto con : Google News, Virgilio, Tiscali, Ansa, Fanpage.it per le notizie, e Unconvetional Events per gli Eventi in Sardegna, Limemagazine.eu in 3 anni ha aperto varie sezioni tra cui LimeEventiSardegna - dove può vantare di aver 1,500 date importanti fatte con i propri fotografi all'interno di eventi importanti e collaborazioni come OLBIA TATTOO SHOW - GRANDE ARENA CAGLIARI - POETTO FEST - e tanti altri.