Uccide Elena a martellate, poi chiama la figlia: “Sono soddisfatto, ho fatto il mio dovere”

0
Uccide Elena a martellate, poi chiama la figlia.

Uccide Elena a martellate, poi chiama la figlia. “Sono soddisfatto, ho fatto il mio dovere”. Sarebbero queste le parole pronunciate da Ezio Galesi al telefono con la figlia subito dopo l’assassinio di Elena Casanova, la ex compagna di 49 anni massacrata a martellate davanti casa sua a Castegnato. A raccontarlo è Giuseppe, un vicino di casa della vittima.

Emergono nuovi sconvolgenti dettagli del femminicidio consumatosi ieri a Castegnato, in provincia di Brescia, dove Elena Casanova è stata uccisa a martellate dall’ex compagno, Ezio Galesi, di dieci anni più grande, che da un anno non accettava la fine della loro relazione. Un vicino di casa della vittima, che risiede in via Fiorita 11, ha raccontato a Fanpage.it gli istanti subito successivi alla tragedia, dicendo che l’assassino era “tranquillo” e che quando sono arrivati i carabinieri “lui è rimasto impassibile”.

Galesi dopo aver ucciso Elena: Sono soddisfatto, ho fatto il mio dovere
Dopo aver ucciso con il martello portato da casa Elena, Galesi “ha chiamato la figlia – racconta Giuseppe Carrozzo, detto Pino – e le ha detto: “Sono soddisfatto, ho fatto il mio dovere””. La scena agghiacciante che si è presentata davanti agli occhi di Giuseppe lo lascia ancora sconvolto. Nella descrizione del vicino, l’assassino non pareva essere scosso dal brutale omicidio che aveva appena commesso. Anzi.

Come spiegato anche dall’ex marito della vittima, passato per caso da via Fiorita con la figlia, Galesi è rimasto davanti al corpo senza vita di Elena fumandosi una sigaretta, in attesa che i militari arrivassero e lo arrestassero. Il martello portato da casa è stato rinvenuto a pochi passi dall’auto della donna. L’assassino, una volta portato in caserma, ha ammesso l’omicidio raccontando agli inquirenti che in passato aveva “promesso” che avrebbe ucciso Elena, “e alla fine l’ho fatto”.

Elena era molto conosciuta in paese, dove viveva da quindici anni, e gli altri vicini parlano di lei dicendo che “era una ragazza speciale che aveva avuto una vita difficile. Non meritava questa crudeltà”.

Uccide Elena a martellate, poi chiama la figlia.

Articolo PrecedenteIncendia appartamento ed esce in strada armato di machete: strage sfiorata alla Montagnola
Prossimo Articolo“In ospedale umiliazioni e mortificazioni, ho una paura mai provata”, la lettera di Sara Pedri
Marco D'Angelo - Fotografo - Blogger - Social Influencer - Tecnico Informatico - Consulente Aziendale - Esperto in Marketing e Social Media Marketing. Progetti Passati e Presenti Nato con la passione per la musica e l'informatica. Studiato fino alla 3° Media per poi formarmi come autodidatta in marketing di cui ho 11 attestati, tra cui 1 master. Creatore del Team Renegades - Team Exas del Videogioco Hearthstone - ho portato il mio team a livello nazionale italiano, raggiungendo obbiettivi enorme in tempi brevi, il Team Renegades ha raggiunto sponsor come Redbull e Varie testate giornalistiche importanti ne hanno sempre parlato. Il Team Renegades si è poi evoluto in Team Exas, questo perchè abbiamo instaurato una collaborazione con uno dei locali più grandi del Gaming Estero. Arrivando cosi a collezionare 340 vittorie - di cui 300 primi posti e 40 secondi. Attualmente creatore di Limemagazine.eu inizialmente chiamata Multiassistenzaonline è iniziato come un Blog di informatica, per aiutare le persone sui social, e per riparare i problemi tecnici dei loro smarthphone raccogliendo cosi circa 40,000 contatti in meno di 3 mesi, per poi trasformare Multiassistenzaonline in Limemagazine.eu - ad oggi Agenzia di Marketing,News, e Webdesign che totalizza la bellezza di 180,000 lettori alla settimana e più di 40,000 contatti sui social 4 pagine facebook da 7,000 like in su una da 14,000 e 4 profili da 5,000 persone l'uno ad oggi Limemagazine.eu collabora in stetto contatto con : Google News, Virgilio, Tiscali, Ansa, Fanpage.it per le notizie, e Unconvetional Events per gli Eventi in Sardegna, Limemagazine.eu in 3 anni ha aperto varie sezioni tra cui LimeEventiSardegna - dove può vantare di aver 1,500 date importanti fatte con i propri fotografi all'interno di eventi importanti e collaborazioni come OLBIA TATTOO SHOW - GRANDE ARENA CAGLIARI - POETTO FEST - e tanti altri.