Troppo basso il voto in pagella: una madre picchia la prof dopo l’incontro scuola-famiglia. Denunciata

0
Troppo basso il voto in pagella: una madre picchia la prof dopo l’incontro scuola-famiglia.

Troppo basso il voto in pagella: una madre picchia la prof dopo l’incontro scuola-famiglia. Una donna di 47 anni ha picchiato l’insegnante di suo figlio dopo un incontro scuola-famiglia organizzato dall’istituto. Secondo il genitore, il voto in pagella assegnato dalla docente era troppo basso, soprattutto alla luce dei risultati scolastici brillanti che da sempre otteneva il ragazzino. La donna è stata trasportata in ospedale per una contusione guaribile in 5 giorni.

Un voto troppo basso sulla pagella del figlio: per questo motivo una madre di 47 anni avrebbe aggredito la professoressa di Storia di una scuola media di Castrignano del Capo, in Salento. La donna è stata trasportata in ospedale per una contusione. Dimessa con una prognosi di cinque giorni, ha denunciato quanto accaduto dopo l’incontro scuola-famiglia dell’8 aprile del 2019. La madre è attualmente sotto inchiesta per lesioni, così come disposto dalla pm di Lecce Elsa Valeria Mignone.

Durante l’incontro tra i genitori e gli insegnanti, la donna aveva contestato la sufficienza avuta dal figlio in pagella. Il ragazzo aveva sempre ottenuto ottimi risultati, mantenendo una media scolastica alta in tutte le altre materie. L’insegnante a quel punto aveva confermato lo scarso rendimento dell’ultimo periodo: secondo la docente, lo studente non studiava, evitava le interrogazioni e spesso il suo comportamento rasentava la maleducazione. La 47enne aveva sottolineato i risultati scolastici brillanti che il figlio aveva sempre ottenuto, ma la professoressa non aveva cambiato le sue posizioni. La madre e il padre del ragazzino avevano quindi iniziato a chiedere alla prof di visionare i registri scolastici nonostante il tempo dedicato ai due fosse andato ben oltre i tempi previsti. Davanti alle prove scritte di quanto dichiarato dalla vittima, aveva iniziato a sbattere violentemente le mani sulla cattedra per poi sferrare dei pugni alla professoressa.

L’insegnante era stata trasportata in ospedale e aveva poi denunciato l’accaduto. La madre, invece, aveva denunciato la docente per calunnia, diffamazione e maltrattamenti. Il gip ha poi archiviato il secondo procedimento, poiché l’insegnante “si è limitata a riferire ai due l’andamento scolastico del figlio minore, comprese le valutazioni negative del caso”.

Articolo PrecedenteSiria, ancora sangue: autobomba uccide due fratellini di 4 e 5 anni
Prossimo ArticoloFrancia, attacco a commissariato di polizia: funzionaria uccisa a coltellate, morto l’assalitore
Marco D'Angelo - Fotografo - Blogger - Social Influencer - Tecnico Informatico - Consulente Aziendale - Esperto in Marketing e Social Media Marketing. Progetti Passati e Presenti Nato con la passione per la musica e l'informatica. Studiato fino alla 3° Media per poi formarmi come autodidatta in marketing di cui ho 11 attestati, tra cui 1 master. Creatore del Team Renegades - Team Exas del Videogioco Hearthstone - ho portato il mio team a livello nazionale italiano, raggiungendo obbiettivi enorme in tempi brevi, il Team Renegades ha raggiunto sponsor come Redbull e Varie testate giornalistiche importanti ne hanno sempre parlato. Il Team Renegades si è poi evoluto in Team Exas, questo perchè abbiamo instaurato una collaborazione con uno dei locali più grandi del Gaming Estero. Arrivando cosi a collezionare 340 vittorie - di cui 300 primi posti e 40 secondi. Attualmente creatore di Limemagazine.eu inizialmente chiamata Multiassistenzaonline è iniziato come un Blog di informatica, per aiutare le persone sui social, e per riparare i problemi tecnici dei loro smarthphone raccogliendo cosi circa 40,000 contatti in meno di 3 mesi, per poi trasformare Multiassistenzaonline in Limemagazine.eu - ad oggi Agenzia di Marketing,News, e Webdesign che totalizza la bellezza di 180,000 lettori alla settimana e più di 40,000 contatti sui social 4 pagine facebook da 7,000 like in su una da 14,000 e 4 profili da 5,000 persone l'uno ad oggi Limemagazine.eu collabora in stetto contatto con : Google News, Virgilio, Tiscali, Ansa, Fanpage.it per le notizie, e Unconvetional Events per gli Eventi in Sardegna, Limemagazine.eu in 3 anni ha aperto varie sezioni tra cui LimeEventiSardegna - dove può vantare di aver 1,500 date importanti fatte con i propri fotografi all'interno di eventi importanti e collaborazioni come OLBIA TATTOO SHOW - GRANDE ARENA CAGLIARI - POETTO FEST - e tanti altri.