Trieste, usa la figlia di 17 mesi come scudo e le stringe collo e corpo: arrestato

0
Trieste, usa la figlia di 17 mesi come scudo e le stringe collo e corpo.

Trieste, usa la figlia di 17 mesi come scudo e le stringe collo e corpo. L’uomo si è opposto alla notifica del provvedimento di allontanamento dal nucleo familiare, per pregressi e ripetuti atti di violenza domestica, e dopo un momento di tensione negli uffici dei servizi sociali ha usato la bambina come scudo scuotendola e stringendole corpo e collo perché venissero ascoltate le sue richieste.

Ha usato la figlia di diciassette mesi, rischiando di farle seriamente del male, con la speranza di veder ascoltate le sue richieste. Arriva da Trieste la vicenda di un uomo, padre di due figli, che è stato poi arrestato dalla Polizia locale. Secondo la ricostruzione, l’uomo si è opposto alla notifica del provvedimento di allontanamento dal nucleo familiare, per pregressi e ripetuti atti di violenza domestica, e dopo un momento di tensione negli uffici dei servizi sociali comunali, ha usato la figlioletta come scudo scuotendola e stringendole corpo e collo perché appunto venissero ascoltate le sue richieste. Dopo aver inveito contro l’assistente sociale, l’uomo ha colpito violentemente alcune paratie e suppellettili sul tavolo dell’ufficio rovesciandole a terra e successivamente ha strappato con violenza dalla madre la bambina.

L’uomo pretendeva gli venisse portato anche l’altro figlio per scappare – A quel punto, facendosi scudo con il corpo della piccola, ha intimato al personale presente di non avvicinarsi, pretendendo che gli venisse portato anche il figlio più grande con il quale aveva intenzione di scappare. Sul posto sono intervenuti gli agenti della Polizia locale che inizialmente hanno tentato una mediazione. Successivamente, mentre l’uomo con una mano stringeva il corpo della bambina e con l’altra il collo, fino a impedirle di respirare, sono riusciti a fargli allentare la presa e mettere in salvo la piccola, immobilizzandolo. A quel punto l’uomo è stato arrestato e portato nel carcere cittadino. La figlioletta è stata portata all’ospedale infantile Burlo Garofolo per gli accertamenti del caso.

Articolo PrecedenteFinte raccolti fondi con foto di Elisa, bimba morta di leucemia a 6 anni: “Allo schifo non c’è fine”
Prossimo ArticoloVittoria nasce al sesto mese da madre in coma: salvate entrambe dai medici dell’ospedale
Marco D'Angelo - Fotografo - Blogger - Social Influencer - Tecnico Informatico - Consulente Aziendale - Esperto in Marketing e Social Media Marketing. Progetti Passati e Presenti Nato con la passione per la musica e l'informatica. Studiato fino alla 3° Media per poi formarmi come autodidatta in marketing di cui ho 11 attestati, tra cui 1 master. Creatore del Team Renegades - Team Exas del Videogioco Hearthstone - ho portato il mio team a livello nazionale italiano, raggiungendo obbiettivi enorme in tempi brevi, il Team Renegades ha raggiunto sponsor come Redbull e Varie testate giornalistiche importanti ne hanno sempre parlato. Il Team Renegades si è poi evoluto in Team Exas, questo perchè abbiamo instaurato una collaborazione con uno dei locali più grandi del Gaming Estero. Arrivando cosi a collezionare 340 vittorie - di cui 300 primi posti e 40 secondi. Attualmente creatore di Limemagazine.eu inizialmente chiamata Multiassistenzaonline è iniziato come un Blog di informatica, per aiutare le persone sui social, e per riparare i problemi tecnici dei loro smarthphone raccogliendo cosi circa 40,000 contatti in meno di 3 mesi, per poi trasformare Multiassistenzaonline in Limemagazine.eu - ad oggi Agenzia di Marketing,News, e Webdesign che totalizza la bellezza di 180,000 lettori alla settimana e più di 40,000 contatti sui social 4 pagine facebook da 7,000 like in su una da 14,000 e 4 profili da 5,000 persone l'uno ad oggi Limemagazine.eu collabora in stetto contatto con : Google News, Virgilio, Tiscali, Ansa, Fanpage.it per le notizie, e Unconvetional Events per gli Eventi in Sardegna, Limemagazine.eu in 3 anni ha aperto varie sezioni tra cui LimeEventiSardegna - dove può vantare di aver 1,500 date importanti fatte con i propri fotografi all'interno di eventi importanti e collaborazioni come OLBIA TATTOO SHOW - GRANDE ARENA CAGLIARI - POETTO FEST - e tanti altri.