Treviso, atti sessuali e video porno con allievi minorenni: condannato maestro di scacchi

0

Sei anni e sei mesi di reclusione: è la condanna inflitta a un ex maestro di scacchi di Montebelluna (Treviso) finito a processo con le accuse di atti sessuali con minori e detenzione di materiale pedopornografico. L’indagine era cominciata dopo la denuncia di una mamma che aveva trovato un video pedopornografico in una chiavetta usb del figlio.

Un ex maestro di scacchi di Montebelluna, nella provincia di Treviso, è stato condannato dal Tribunale di Venezia a sei anni e sei mesi dopo essere finito a processo con le pesanti accuse di atti sessuali con minori e detenzione di materiale pedopornografico. Il pm Raffaele Incardona aveva chiesto per l’imputato una pena più severa, di 7 anni e 4 mesi. L’indagine era cominciata nel 2008, quando una donna si era rivolta alle forze dell’ordine dopo essersi accorta che suo figlio, all’epoca dei fatti minorenne, possedeva un video pornografico in una chiavetta usb. Con la mamma il ragazzino si era difeso raccontando che era stato quello che allora era il suo maestro di scacchi – un uomo di sessanta anni che insegnava al prestigioso circolo Vergani di Montebelluna – a inviargli il video porno.

Poi anche un altro allievo ha denunciato di aver subito avances dal maestro – Dopo la denuncia della mamma del primo allievo è partita un’inchiesta culminata con una perquisizione a casa dell’indagato durante la quale era stato trovato un altro filmato con protagonisti il maestro e due suoi allievi. Quel filmato era stato realizzato durante una trasferta a Jesolo. Nella fase successiva delle indagini anche un altro allievo aveva denunciato di aver subìto delle avances da parte del maestro di scacchi di Montebelluna. Gli elementi raccolti avevano portato la procura a chiedere l’arresto dell’uomo, nei confronti del quale il gip aveva invece disposto l’obbligo di firma. Poi stamane è arrivata la sentenza del Tribunale di Venezia.

 

Articolo PrecedenteIncidente sul lavoro a Cerveteri (Roma): operaio cade da un ponteggio e muore
Prossimo ArticoloDramma all’ospedale di Oderzo (Treviso): donna di 34 anni partorisce e poco dopo muore
Marco D'Angelo - Fotografo - Blogger - Social Influencer - Tecnico Informatico - Consulente Aziendale - Esperto in Marketing e Social Media Marketing. Progetti Passati e Presenti Nato con la passione per la musica e l'informatica. Studiato fino alla 3° Media per poi formarmi come autodidatta in marketing di cui ho 11 attestati, tra cui 1 master. Creatore del Team Renegades - Team Exas del Videogioco Hearthstone - ho portato il mio team a livello nazionale italiano, raggiungendo obbiettivi enorme in tempi brevi, il Team Renegades ha raggiunto sponsor come Redbull e Varie testate giornalistiche importanti ne hanno sempre parlato. Il Team Renegades si è poi evoluto in Team Exas, questo perchè abbiamo instaurato una collaborazione con uno dei locali più grandi del Gaming Estero. Arrivando cosi a collezionare 340 vittorie - di cui 300 primi posti e 40 secondi. Attualmente creatore di Limemagazine.eu inizialmente chiamata Multiassistenzaonline è iniziato come un Blog di informatica, per aiutare le persone sui social, e per riparare i problemi tecnici dei loro smarthphone raccogliendo cosi circa 40,000 contatti in meno di 3 mesi, per poi trasformare Multiassistenzaonline in Limemagazine.eu - ad oggi Agenzia di Marketing,News, e Webdesign che totalizza la bellezza di 180,000 lettori alla settimana e più di 40,000 contatti sui social 4 pagine facebook da 7,000 like in su una da 14,000 e 4 profili da 5,000 persone l'uno ad oggi Limemagazine.eu collabora in stetto contatto con : Google News, Virgilio, Tiscali, Ansa, Fanpage.it per le notizie, e Unconvetional Events per gli Eventi in Sardegna, Limemagazine.eu in 3 anni ha aperto varie sezioni tra cui LimeEventiSardegna - dove può vantare di aver 1,500 date importanti fatte con i propri fotografi all'interno di eventi importanti e collaborazioni come OLBIA TATTOO SHOW - GRANDE ARENA CAGLIARI - POETTO FEST - e tanti altri.