Trapani, 25 arresti in un blitz antimafia

0
Operazione 'Scrigno', da sx in alto: Alcamo Michele, Angileri Salvatore, Angileri Diego, Bianco Biagio, Buzzitta Antonino, Cusenza Antonio, Russo Francesco Salvatore e Russo Leonardo. Da sx, fila centrale: D'Aguanno Antonino, D'Angelo Vito, Ferrara Vincenzo, Gucciardi Vito, Interrea Ivana, La Russa Domenico, Salerno Carmelo e Tosto Filippo. Da sx, in basso: Letizia Mario, Maltese Giovanni, Martines Michele, Orlando Francesco, Peralta Francesco, Piccione Giuseppe, Ruggirello Paolo, Virga Francesco e Virga Pietro.

Anche due politici tra cui l’ex deputato regionale Ruggirello

 

Tra gli arrestati nell’ambito dell’operazione antimafia della dda di Palermo, guidata da Francesco Lo Voi, ci sono due esponenti politici. Si tratta dell’ex deputato regionale del Pd Paolo Ruggirello, accusato di associazione mafiosa, e dell’ex assessore comunale di Trapani Ivana Inferrera, indagata per voto di scambio politico-mafioso. Secondo gli inquirenti, i due politici si “offrivano” ai mafiosi, proponendosi come “punti di riferimento” per i clan e arrivando, in alcuni casi, addirittura ad affidare loro la gestione della campagna elettorale. Ruggirello, 52 anni, trapanese, eletto all’Ars due volte, è stato deputato questore. Si è candidato alle ultime elezioni politiche ma non ce l’ha fatta. Inferrera, 55 anni e una laurea in Conservazione dei beni culturali, è stata direttrice del museo della preistoria e nel 2013 è stata nominata assessore alle Strategie di sviluppo, alle politiche sociali e al Turismo del Comune di Trapani.

Nell’ambito dell’operazione è stato eseguito anche un sequestro di beni, società ed esercizi commerciali per un valore complessivo di circa 10 milioni di euro. Tra i beni sequestrati anche il Grand Hotel Florio di Favignana.

“18 arresti tra Napoli, Roma e Caserta, vasta operazione nel Foggiano, 26 persone in manette a Trapani tra cui un ex deputato regionale del Pd accusato di associazione mafiosa: le Forze dell’Ordine ci fanno cominciare bene la giornata! Grazie alle donne e agli uomini in divisa: nelle ultime ore hanno stroncato alcuni clan mafiosi dediti al traffico di droga e non solo. Non ci fermiamo!”. Lo dice il ministro dell’Interno Matteo Salvini.

C’è ancora la famiglia Virga al comando di Cosa nostra a Trapani. I capi sarebbero Pietro e Francesco Virga, fratelli, figli dello storico boss ergastolano Vincenzo. Emerge dall’indagine dei carabinieri che oggi hanno arrestato 25 tra boss e gregari a Trapani. Ai vertici del clan anche Francesco Orlando, ex consigliere comunale del Psi, “uomo d’onore riservato” ed ex segretario particolare del deputato regionale Bartolo Pellegrino. Entrambi i Virga sono già stati condannati per mafia. “L’obiettivo della organizzazione mafiosa, in base agli esiti delle investigazioni, rimane quello di acquisire il controllo di attività economiche, soprattutto nel campo dell’edilizia e della gestione dei rifiuti, e di raccogliere consensi elettorali in occasione delle varie consultazioni”, sostengono i magistrati della Dda che hanno coordinato le indagini.

“Mi sto giocando tutte le carte per questi politici, vedi che mi devi dare una mano ah! Una mano buona!…… Dobbiamo raccogliere voti… tu… lo sai che se le cose vanno bene a me… vanno bene a tutti, mi pare che è stato sempre così qua…” Così il boss trapanese Pietro Virga spiegava agli amici perché era fondamentale garantire l’appoggio elettorale ai suoi candidati. E’ uno dei particolari dell’inchiesta sulla mafia di Trapani che ha portato a 25 arresti tra cui quello dell’ex deputato regionale del Pd Paolo Ruggirello. “Deve salire a dritta il marito è uno che ha amicizie forti là a Roma. E se noi arriviamo a questa a portarla là, qualche cosa possiamo concludere è giusto?”, diceva Virga riferendosi a un’altra candidata, Ivana Inferrera, dell’Udc anche lei arrestata.

Articolo PrecedenteSecondo paziente libero da Aids con trapianto staminali
Prossimo ArticoloFacebook denuncia 4 aziende cinesi per vendita account falsi
Marco D'Angelo - Fotografo - Blogger - Social Influencer - Tecnico Informatico - Consulente Aziendale - Esperto in Marketing e Social Media Marketing. Progetti Passati e Presenti Nato con la passione per la musica e l'informatica. Studiato fino alla 3° Media per poi formarmi come autodidatta in marketing di cui ho 11 attestati, tra cui 1 master. Creatore del Team Renegades - Team Exas del Videogioco Hearthstone - ho portato il mio team a livello nazionale italiano, raggiungendo obbiettivi enorme in tempi brevi, il Team Renegades ha raggiunto sponsor come Redbull e Varie testate giornalistiche importanti ne hanno sempre parlato. Il Team Renegades si è poi evoluto in Team Exas, questo perchè abbiamo instaurato una collaborazione con uno dei locali più grandi del Gaming Estero. Arrivando cosi a collezionare 340 vittorie - di cui 300 primi posti e 40 secondi. Attualmente creatore di Limemagazine.eu inizialmente chiamata Multiassistenzaonline è iniziato come un Blog di informatica, per aiutare le persone sui social, e per riparare i problemi tecnici dei loro smarthphone raccogliendo cosi circa 40,000 contatti in meno di 3 mesi, per poi trasformare Multiassistenzaonline in Limemagazine.eu - ad oggi Agenzia di Marketing,News, e Webdesign che totalizza la bellezza di 180,000 lettori alla settimana e più di 40,000 contatti sui social 4 pagine facebook da 7,000 like in su una da 14,000 e 4 profili da 5,000 persone l'uno ad oggi Limemagazine.eu collabora in stetto contatto con : Google News, Virgilio, Tiscali, Ansa, Fanpage.it per le notizie, e Unconvetional Events per gli Eventi in Sardegna, Limemagazine.eu in 3 anni ha aperto varie sezioni tra cui LimeEventiSardegna - dove può vantare di aver 1,500 date importanti fatte con i propri fotografi all'interno di eventi importanti e collaborazioni come OLBIA TATTOO SHOW - GRANDE ARENA CAGLIARI - POETTO FEST - e tanti altri.