Tragedia. Un ragazzo di 17 anni, Michael Gerbino, è morto improvvisamente nella sua casa di Adro, nel Bresciano, davanti ai genitori e al fratellino. Il 17enne avrebbe avuto un infarto: inutile l’intervento dei soccorritori, giunti con un elicottero. Il cordoglio del sindaco e dell’istituto che Michael frequentava: era al quarto anno dell’alberghiero Riva di Sarnico, che  ha sospeso le lezioni in segno di lutto.

Una tragedia improvvisa ha scosso la comunità di Adro, paese del Bresciano. Nella tarda mattinata di, domenica 26 aprile, un ragazzo di 17 anni, Michael Gerbino, è morto improvvisamente davanti ai famigliari. Il ragazzo, che avrebbe compiuto 18 anni tra un mese, si sarebbe sentito male improvvisamente poco prima di pranzo davanti ai due genitori e al fratellino. I famigliari hanno chiamato subito i soccorritori, intervenuti anche con un elicottero decollato dall’ospedale di Bergamo. Purtroppo, però, tutti i tentativi di rianimare il ragazzo e salvargli la vita si sono rivelati vani e il giovane è morto. La causa del decesso, secondo i primi accertamenti, sarebbe un infarto improvviso.

Il cordoglio del sindaco e della scuola
La notizia del decesso si è diffusa in poche ore in tutto il paese della Franciacorta. Il ragazzo frequentava l’istituto alberghiero Riva di Sarnico, sul cui sito è apparso un messaggio in ricordo dello studente, che frequentava la classe 4AA. Oggi tutte le attività didattiche previste (a distanza) sono state sospese e insegnanti, compagni di classe e genitori degli studenti parteciperanno a un incontro online a partire dalle ore 10 per ricordare il 17enne. Anche l’amministrazione comunale ha voluto esprimere le proprie condoglianze e il proprio cordoglio alla famiglia del ragazzo: “La nostra comunità piange la prematura scomparsa di un ragazzo di 17 anni – ha scritto il sindaco Paolo Rosa sulla pagina Facebook del Comune -. Esprimo le mie personali condoglianze e quelle della comunità intera alla famiglia”. Tantissimi sono stati i messaggi di cordoglio apparsi sotto al post del Comune, che ha sottolineato come la tragedia sia avvenuta in un periodo già difficile per la comunità a causa dell’emergenza Coronavirus.