Tragedia a Messina, bimbo di 2 anni si sente male e muore in ambulanza durante trasporto in ospedale

0
Tragedia a Messina, bimbo di 2 anni si sente male e muore in ambulanza durante trasporto in ospedale.

Tragedia a Messina, bimbo di 2 anni si sente male e muore in ambulanza durante trasporto in ospedale. Il piccolo accusava disturbi gastrointestinali da alcune ore, era stato trasportato dai genitori con mezzi propri al Punto territoriale di emergenza di Santa Teresa di Riva. Viste le sue condizioni, però, si è deciso di trasferirlo al policlinico Messina con un’ambulanza: una corsa che però si è rivelata vana perché il piccolo si è aggravato durante il trasporto ed è morto.

Tragedia nelle scorse ore nel Messinese dove un bimbo di meno di due anni è morto durante il trasferimento in ospedale con l’ambulanza dopo un improvviso malore. Il dramma si è consumato nella mattinata di oggi, sabato 6 marzo, a Santa Teresa di Riva, comune a circa 40 chilometri a sud del capoluogo. Secondo una prima ricostruzione dei fatti, il piccolo era stato trasportato dai genitori con mezzi propri al Punto territoriale di emergenza del piccolo comune  per un problema gastrointestinale che da diverse ore lo aveva colpito. Viste le sue condizioni, però, qui si è deciso di trasferirlo d’urgenza al policlinico di Messina con un’ambulanza: una corsa che però si è rivelata vana perché il piccolo si è aggravato durante il trasporto ed è giunto privo di vita al pronto soccorso. Sulla vicenda ora la polizia ha vaiato una indagine per capire se ci siano stati ritardi o omissioni che possano aver portato nel decesso del piccolo.

Dalle prime testimonianze raccolte dagli inquirenti, pare che il piccolo avesse iniziato a soffrire di disturbi gastrointestinali già nel corso della notte che però non si sarebbero esauriti nemmeno in  mattinata quando i genitori hanno deciso di portarlo al Punto territoriale di emergenza. Qui i medici, dopo averlo visitato avrebbero invitato i genitori a portarlo in ospedale a Messina, al Pronto soccorso pediatrico del Policlinico, per ulteriori analisi e gli accertamenti del caso. La famiglia, però, avrebbe deciso di rivolgersi prima a una pediatra di fiducia per farlo visitare. Il medico dopo la visita avrebbe confermato l’invito all’immediato trasporto in ospedale. A questo punto la nuova corsa al punto territoriale che è anche postazione 118 dove quindi è stato caricato sull’ambulanza per il trasferimento al Policlinico del capoluogo. Poco dopo la tragedia: il piccolo si è aggravato sempre di più fino ed è morto nonostante l’intervento dei medici per rianimarlo.

Articolo PrecedenteCade dalla scala mentre lavora in garage: Paolo sbatte la testa dopo un volo di 3 metri e muore
Prossimo ArticoloVaccino anti Covid a oranghi e bonobo di uno zoo: sono i primi animali a ricevere le dosi
Marco D'Angelo - Fotografo - Blogger - Social Influencer - Tecnico Informatico - Consulente Aziendale - Esperto in Marketing e Social Media Marketing. Progetti Passati e Presenti Nato con la passione per la musica e l'informatica. Studiato fino alla 3° Media per poi formarmi come autodidatta in marketing di cui ho 11 attestati, tra cui 1 master. Creatore del Team Renegades - Team Exas del Videogioco Hearthstone - ho portato il mio team a livello nazionale italiano, raggiungendo obbiettivi enorme in tempi brevi, il Team Renegades ha raggiunto sponsor come Redbull e Varie testate giornalistiche importanti ne hanno sempre parlato. Il Team Renegades si è poi evoluto in Team Exas, questo perchè abbiamo instaurato una collaborazione con uno dei locali più grandi del Gaming Estero. Arrivando cosi a collezionare 340 vittorie - di cui 300 primi posti e 40 secondi. Attualmente creatore di Limemagazine.eu inizialmente chiamata Multiassistenzaonline è iniziato come un Blog di informatica, per aiutare le persone sui social, e per riparare i problemi tecnici dei loro smarthphone raccogliendo cosi circa 40,000 contatti in meno di 3 mesi, per poi trasformare Multiassistenzaonline in Limemagazine.eu - ad oggi Agenzia di Marketing,News, e Webdesign che totalizza la bellezza di 180,000 lettori alla settimana e più di 40,000 contatti sui social 4 pagine facebook da 7,000 like in su una da 14,000 e 4 profili da 5,000 persone l'uno ad oggi Limemagazine.eu collabora in stetto contatto con : Google News, Virgilio, Tiscali, Ansa, Fanpage.it per le notizie, e Unconvetional Events per gli Eventi in Sardegna, Limemagazine.eu in 3 anni ha aperto varie sezioni tra cui LimeEventiSardegna - dove può vantare di aver 1,500 date importanti fatte con i propri fotografi all'interno di eventi importanti e collaborazioni come OLBIA TATTOO SHOW - GRANDE ARENA CAGLIARI - POETTO FEST - e tanti altri.