William Perricone, 32 anni, di Pinerolo, ha perso la vita in un incidente. Secondo i primi accertamenti sarebbe l’alta velocità la causa del sinistro. Grave il cugino di 21 anni che viaggiava con lui a bordo della vettura, ricoverato alle Molinette. Feriti gli altri due passeggeri.

Potrebbe essere stata l’alta velocità a provocare l’incidente di ieri notte, in cui ha perso la vita William Perricone, 32 anni, di Pinerolo. Secondo i primi rilievi dei carabinieri, che indagano sull’accaduto, il mezzo sarebbe arrivato a elevata velocità all’altezza di una rotonda. Il giovane, che era alla guida dell’auto, un’Audi A3, avrebbe perso il controllo, e in seguito allo schianto sarebbe morto sul colpo. Oltre alla vittima a bordo della vettura c’erano altri tre ragazzi, tra cui il fratello di William.

La compagnia tornava da un pub di Roletto, ‘Al… Luppolo’, quando all’improvviso la loro macchina è finita contro la cancellata di un’abitazione a Bricherasio, nel pinerolese, sulla strada provinciale che collega Bricherasio a San Secondo.

Nell’incidente il cugino di William, 21enne di origine albanese, è rimasto gravemente ferito, ed è ricoverato in gravi condizioni. Il giovane è stato operato d’urgenza nel pomeriggio dai chirurghi vascolari e radiologi interventisti dell’ospedale Cto di Torino, ed è stato trasferito alle Molinette per una dissecazione dell’aorta. Gli altri due feriti, di età compresa tra i venti e i trent’anni, sono stati trasportati in codice giallo in ambulanza all’ospedale di Pinerolo dove sono stati ricoverati.