Torino, esplode palazzina a Pinerolo: appartamento sbriciolato, morti marito e moglie

0
Torino, esplode palazzina a Pinerolo

Torino, esplode palazzina a Pinerolo: appartamento sbriciolato, morti marito e moglie. L’esplosione è avvenuta al terzo piano dell’edificio di piazza Sabin, nel comune in provincia di Torino. Le prima vittima è stata Maria Rosa Fiore, estratta già cadavere dalle macerie della sua abitazione. La seconda vittima invece è il marito Dario Lisdero, morto poche ore dopo il ricovero all’ospedale Cto di Torino dove era arrivato in condizioni gravissime. “Sembrava una bomba” ha detto uno dei vicini.

Sono due le vittime dell’esplosione avvenuta nella mattinata di 29 ottobre nella palazzina di piazza Sabin 6 a Pinerolo, in provincia di Torino. Si tratta di due coniugi, marito e moglie che vivevano nello stabile distrutto dalla deflagrazione. L’84enne Maria Rosa Fiore è stata estratta già cadavere dalle macerie della sua abitazione mentre il marito, il 74enne Dario Lisdero, è morto poche ore dopo il ricovero all’ospedale Cto di Torino dove era arrivato in condizioni gravissime con ustioni su tutto il corpo. La deflagrazione, probabilmente è stata causata da una fuga di gas, si è verificata dopo le 7.30 al terzo piano (l’ultimo) dell’edificio, poi evacuato. Macerie e calcinacci sono stati scagliati in tutta la piazza a 50-70 metri di distanza. S’è sprigionato un incendio che ha devastando l’appartamento all’ultimo piano. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco con diverse squadre per spegnere le fiamme, oltre alle ambulanze e i carabinieri. Il boato dell’esplosione è stato percepito a diversi chilometri di distanza e l’onda d’urto, che ha sventrato la palazzina, ha danneggiato le auto parcheggiate nella piazza. L’edificio è stato dichiarato inagibile.

Diversi feriti, un ustionato
Il cadavere della donna, Maria Rosa Fiore, carbonizzato, è stato trovato al terzo piano dello stabile. Il marito, 74 anni proprio ieri, era stato trasportato in elisoccorso al Cto di Torino con ustioni di primo e secondo grado sull’80% del corpo. I medici hanno fatto di tutto per salvarlo ma purtroppo nel pomeriggio è morto. Altre due persone, secondo quanto riferisce il 118, sono rimaste ferite in modo meno grave e trasportate all’ospedale di Pinerolo. Si tratta di un codice giallo e di un codice verde. Da quanto si apprende, non ci sarebbero persone disperse. Un quarto ferito si è presentato da solo al pronto soccorso locale. Illese, ma sotto choc, altre sedici persone.

“Sembrava una bomba”
Tantissimi i commenti di chi risiede in zona che ha avvertito il boato questa mattina. Fortissimo chiaramente lo spavento: “Sono lì vicina io, è tremato tutto: sembrava un terremoto”, ha scritto una delle tantissime residenti che si sono riversate sui social per capire cosa fosse successo. “Sembrava una bomba” ha detto uno dei vicini.

Torino, esplode palazzina a Pinerolo: appartamento sbriciolato, morti marito e moglie.

Articolo PrecedenteErcolano, Tullio e Giuseppe scambiati per ladri: uccisi dal proprietario di una villa, ha sparato dal balcone
Prossimo ArticoloLucca Comics 2021 Dai bellissimi costumi, ai Fumetti e dalle Auto alle Statue.
Marco D'Angelo - Fotografo - Blogger - Social Influencer - Tecnico Informatico - Consulente Aziendale - Esperto in Marketing e Social Media Marketing. Progetti Passati e Presenti Nato con la passione per la musica e l'informatica. Studiato fino alla 3° Media per poi formarmi come autodidatta in marketing di cui ho 11 attestati, tra cui 1 master. Creatore del Team Renegades - Team Exas del Videogioco Hearthstone - ho portato il mio team a livello nazionale italiano, raggiungendo obbiettivi enorme in tempi brevi, il Team Renegades ha raggiunto sponsor come Redbull e Varie testate giornalistiche importanti ne hanno sempre parlato. Il Team Renegades si è poi evoluto in Team Exas, questo perchè abbiamo instaurato una collaborazione con uno dei locali più grandi del Gaming Estero. Arrivando cosi a collezionare 340 vittorie - di cui 300 primi posti e 40 secondi. Attualmente creatore di Limemagazine.eu inizialmente chiamata Multiassistenzaonline è iniziato come un Blog di informatica, per aiutare le persone sui social, e per riparare i problemi tecnici dei loro smarthphone raccogliendo cosi circa 40,000 contatti in meno di 3 mesi, per poi trasformare Multiassistenzaonline in Limemagazine.eu - ad oggi Agenzia di Marketing,News, e Webdesign che totalizza la bellezza di 180,000 lettori alla settimana e più di 40,000 contatti sui social 4 pagine facebook da 7,000 like in su una da 14,000 e 4 profili da 5,000 persone l'uno ad oggi Limemagazine.eu collabora in stetto contatto con : Google News, Virgilio, Tiscali, Ansa, Fanpage.it per le notizie, e Unconvetional Events per gli Eventi in Sardegna, Limemagazine.eu in 3 anni ha aperto varie sezioni tra cui LimeEventiSardegna - dove può vantare di aver 1,500 date importanti fatte con i propri fotografi all'interno di eventi importanti e collaborazioni come OLBIA TATTOO SHOW - GRANDE ARENA CAGLIARI - POETTO FEST - e tanti altri.