È successo nel Regno Unito a Joanne Baskett, mamma quarantaseienne di tre bambini: la donna era solita togliere le zecche ai suoi gatti con un apposito strumento così quando si è accorta che una le era finita sul braccio ha fatto lo stesso. Purtroppo le hanno poi diagnosticato la malattia di Lyme.

Ha tolto una zecca da uno dei suoi gatti ma il parassita l’ha morsa trasmettendole la malattia di Lyme, che l’ha resa invalida. È quanto accaduto a Joanne Baskett, una quarantaseienne del Regno Unito mamma di tre bambini. Secondo quanto si legge sui media britannici che hanno raccontato la storia della povera Joanne, la donna era solita togliere le zecche ai suoi gatti con un apposito strumento così, quando si è accorta che una le era finita sul braccio, ha fatto lo stesso. Ma era già troppo tardi: il parassita l’aveva morsicata lasciandole un segno rosso sul braccio. Subito la donna, vedendo quel segno sul braccio, è andata dal medico che le ha prescritto un farmaco ma dopo alcune settimane Joanne ha iniziato ad avere la febbre alta e ha deciso di recarsi in ospedale.

Ora Joanne ha bisogno sempre di aiuto – A quel punto i medici le hanno diagnosticato la malattia di Lyme. Si tratta di un’infezione batterica trasmessa dalle zecche che può avere anche gravi conseguenze. Nel caso della donna inglese la malattia l’ha resa invalida: la quarantaseienne non può più camminare né mangiare da sola e ha bisogno di una persona che si prenda cura di lei tutto il giorno. “Mi sento devastata, se me ne fossi accorta in tempo sarei potuta guarire”, ha raccontato la mamma britannica ai giornali locali. La donna, nella speranza di poter affrontare delle nuove cure, ha lanciato una raccolta fondi online.