Suburra 2, un vero Casamonica sul set della serie tv

0

Si chiama Luciano Casamonica, è nipote del boss Vittorio e ha l’importante compito di arruolare i sinti sul set della fortunata serie tv prodotta da Netflix sulla mala di Roma

Luciano Casamonica ha un tocco artistico che è stato notato dai produttori di Suburra, tanto che lo stesso appartenente al clan omonimo è stato assunto per lavorare alla serie

“Lucky Luciano”, suo soprannome nella mala, ha dichiarato a L’Espresso:”Ho una piccola parte ma mi pagano bene“. Il ruolo non è quello di comparsata oppure di attore principale, si occuperà di reclutare i figuranti sinti che si alterneranno sul set. È un ruolo di tutto rispetto, a lui infatti l’arduo compito di coordinarli e tenerli d’occhio.

Luciano Casamonica è nipote del defunto boss Vittorio Casamonica che aveva ricevuto funerali reali (non a caso era chiamato Re di Roma) appena tre anni fa. Un carro nero con tanto di cocchiere, petali gettati da un elicottero e la colonna sonora scritta da Nino Rota per Il Padrino ad accompagnare il corteo. “Lucky Luciano” ha 61 anni ed è stato arrestato in passato per spaccio di sostanze stupefacenti.

Cattleya, la società che si è occupata dell’ingaggio ha confermato la presenza del Casamonica in Suburra spiegando che lo stesso ha avuto “esperienze pregresse nell’industria cinematografica“. Recitò da bambino in un western con Orson Welles e Tomas Milian, quindi questa potrebbe essere una buona opportunità per riscattarsi e ottenere un ingaggio onesto. Quanti soldi guadagnerà non ci è dato sapere, lui ha rilasciato queste frasi a L’Espresso:”Sì è vero, sto lavorando alle riprese di Suburra 2 con un ruolo che mi hanno dato e che ho accettato volentieri. Sa, qui mi pagano bene…“. Luciano Casamonica ha ribadito più volte che non esiste la mafia a Roma, e che nonostante i giornali dicano il contrario non c’è alcun collegamento del suo clan con i forti poteri che gestiscono la capitale.

Articolo PrecedenteStanlio & Ollio: La prima immagine del Film con Steve Coogan e John C, Reilly
Prossimo ArticoloMatteo Salvini, il piano per accogliere i transfughi di Forza Italia: ecco quali non accoglierà
Marco D'Angelo - Fotografo - Blogger - Social Influencer - Tecnico Informatico - Consulente Aziendale - Esperto in Marketing e Social Media Marketing. Progetti Passati e Presenti Nato con la passione per la musica e l'informatica. Studiato fino alla 3° Media per poi formarmi come autodidatta in marketing di cui ho 11 attestati, tra cui 1 master. Creatore del Team Renegades - Team Exas del Videogioco Hearthstone - ho portato il mio team a livello nazionale italiano, raggiungendo obbiettivi enorme in tempi brevi, il Team Renegades ha raggiunto sponsor come Redbull e Varie testate giornalistiche importanti ne hanno sempre parlato. Il Team Renegades si è poi evoluto in Team Exas, questo perchè abbiamo instaurato una collaborazione con uno dei locali più grandi del Gaming Estero. Arrivando cosi a collezionare 340 vittorie - di cui 300 primi posti e 40 secondi. Attualmente creatore di Limemagazine.eu inizialmente chiamata Multiassistenzaonline è iniziato come un Blog di informatica, per aiutare le persone sui social, e per riparare i problemi tecnici dei loro smarthphone raccogliendo cosi circa 40,000 contatti in meno di 3 mesi, per poi trasformare Multiassistenzaonline in Limemagazine.eu - ad oggi Agenzia di Marketing,News, e Webdesign che totalizza la bellezza di 180,000 lettori alla settimana e più di 40,000 contatti sui social 4 pagine facebook da 7,000 like in su una da 14,000 e 4 profili da 5,000 persone l'uno ad oggi Limemagazine.eu collabora in stetto contatto con : Google News, Virgilio, Tiscali, Ansa, Fanpage.it per le notizie, e Unconvetional Events per gli Eventi in Sardegna, Limemagazine.eu in 3 anni ha aperto varie sezioni tra cui LimeEventiSardegna - dove può vantare di aver 1,500 date importanti fatte con i propri fotografi all'interno di eventi importanti e collaborazioni come OLBIA TATTOO SHOW - GRANDE ARENA CAGLIARI - POETTO FEST - e tanti altri.