Stupro tua sorella, il canale Telegram in cui si incita a pedofilia e femminicidi

0

Stupro tua sorella 2.0 è il nome di un canale Telegram con migliaia di iscritti che hanno potuto per giorni scambiarsi fotografie e video di ragazze minorenni, con continue istigazioni alla pedopornografia e al femminicidio. Le immagini delle giovanissime sono state condivise e rilanciate il più delle volte con commenti violenti: “Sono pro al femminicidio” e “Un po’ di pedofilia non guasta” sono solo alcuni esempi.

“Stupro tua sorella 2.0”. È questo il nome di un canale Telegram con migliaia di iscritti che hanno potuto per giorni scambiarsi indisturbati fotografie e video di ragazze minorenni, con continue istigazioni alla pedopornografia e al femminicidio. Le immagini delle giovanissime sono state condivise e rilanciate il più delle volte con commenti violenti: “Sono pro al femminicidio” e “Un po’ di pedofilia non guasta” sono solo alcuni esempi.

I gruppo sono stati segnalati da alcuni utenti nelle ore scorse: quello principale, che contava quasi 50mila iscritti, è stato chiuso ma ne sono stati aperti molti altri, e tuttora vi si stanno riversando immagini pedopornografiche. Tutti i canali si chiamano “Stupro tua sorella 2.0” e a quanto pare sono molti gli utenti che, dopo aver salvato le foto sui propri dispositivi, ve le stanno continuando a inserire sempre corredandole di insulti e istigazioni alla violenza.

Stando a quanto rivelato da Wired, il canale “madre” contava più di 43mila iscritti e dodici “sottocanali” telematico con un volume di circa trentamila messaggi quotidiani: oltre alle immagini sono stati diffusi anche numeri di telefono, recapiti social e persino richieste esplicite di “rendere la vita impossibile” alle ex partner, attivando in molti casi una spirale perversa che vedeva la pubblicazione di video di minori che diventavano anche oggetto di trattative private. Da alcune ore il caso è arrivato all’attenzione degli utenti di Twitter dopo la testimonianza di una ragazza che ha ritrovato casualmente nel canale alcune sue foto.

 

Articolo PrecedenteFemminicidio Lorena, l’autopsia rivela: “Accoltellata alla pancia e poi strangolata”
Prossimo ArticoloBorrelli (Protezione civile): “Resteremo a casa anche il 1 maggio e per diverse settimane”
Marco D'Angelo - Fotografo - Blogger - Social Influencer - Tecnico Informatico - Consulente Aziendale - Esperto in Marketing e Social Media Marketing. Progetti Passati e Presenti Nato con la passione per la musica e l'informatica. Studiato fino alla 3° Media per poi formarmi come autodidatta in marketing di cui ho 11 attestati, tra cui 1 master. Creatore del Team Renegades - Team Exas del Videogioco Hearthstone - ho portato il mio team a livello nazionale italiano, raggiungendo obbiettivi enorme in tempi brevi, il Team Renegades ha raggiunto sponsor come Redbull e Varie testate giornalistiche importanti ne hanno sempre parlato. Il Team Renegades si è poi evoluto in Team Exas, questo perchè abbiamo instaurato una collaborazione con uno dei locali più grandi del Gaming Estero. Arrivando cosi a collezionare 340 vittorie - di cui 300 primi posti e 40 secondi. Attualmente creatore di Limemagazine.eu inizialmente chiamata Multiassistenzaonline è iniziato come un Blog di informatica, per aiutare le persone sui social, e per riparare i problemi tecnici dei loro smarthphone raccogliendo cosi circa 40,000 contatti in meno di 3 mesi, per poi trasformare Multiassistenzaonline in Limemagazine.eu - ad oggi Agenzia di Marketing,News, e Webdesign che totalizza la bellezza di 180,000 lettori alla settimana e più di 40,000 contatti sui social 4 pagine facebook da 7,000 like in su una da 14,000 e 4 profili da 5,000 persone l'uno ad oggi Limemagazine.eu collabora in stetto contatto con : Google News, Virgilio, Tiscali, Ansa, Fanpage.it per le notizie, e Unconvetional Events per gli Eventi in Sardegna, Limemagazine.eu in 3 anni ha aperto varie sezioni tra cui LimeEventiSardegna - dove può vantare di aver 1,500 date importanti fatte con i propri fotografi all'interno di eventi importanti e collaborazioni come OLBIA TATTOO SHOW - GRANDE ARENA CAGLIARI - POETTO FEST - e tanti altri.