Spagna, scoperti centinaia di casi di pedofilia nella Chiesa: “Nessuno fa niente”

0
Spagna, scoperti centinaia di casi di pedofilia nella Chiesa:

Spagna, scoperti centinaia di casi di pedofilia nella Chiesa: “Nessuno fa niente”. Grazie a El Pais stanno venendo alla luce centinaia di casi di pedofilia a carico della Chiesa cattolica spagnola, fino ad oggi reticente ad ammettere le atrocità commesse.

La recente scoperta di casi dipedofilia all’interno dell’ordine dei Gesuiti in Spagna sta portando alla luce orrori coperti per anni.

Dopo che la Società di Gesù ha riconosciuto al suo interno 81 vittime dal 1927 ad oggi, altri ordini hanno deciso di seguire il suo esempio. A parlarne sono state le stesse congreghe al quotidiano El Pais, che è entrato in contatto con dieci ordini religiosi. Sette di questi starebbero investigando sugli abusi commessi da prelati negli anni passati, e sono aperti a rifondare le vittime delle violenze.

Le indagini, tuttavia, sono solo l’avanzamento di inchieste pre esistenti, finite nel dimenticatoio per anni. I casi denunciati non sono stati ancora resi pubblici, particolare che sottolinea come la Spagna sia ben lontana dall’ammettere i numeri reali dei casi di pedofilia nella Chiesa. Ben diversa è la situazione in Germania, dove sono stati denunciati circa 3677 casi di pedofilia da parte di membri del clero. Recentemente è stata scoperta una vicenda dai contorni atroci, riguardante delle suore che negli anni 60/70 vendevano bambini ai pedofil nella città di Speyer. A complicare le cose in Spagna è l’omertà che vige all’interno di alcuni ordini. Dieci di questi, tra cui L’ordine dei Fratelli Maristi, i Fratelli De la Salle e l’ordine di Sant’Agostino, infatti, si rifiutano di collaborare e di investigare circa gli abusi commessi da alcuni loro sacerdoti.

I rimanenti sette hanno invece ammesso 61 casi di pedofilia messi in atto dai loro prelati, portando il numero di vittime ad un totale di 126, con i Gesuiti in testa per gli orrori compiuti, seguiti dai Salesiani con 26 casi. Nelle ultime settimane sono stati scoperchiati più casi che negli ultimi 35 anni, grazie all’indagine portata avanti da El Pais, che ha spinto affinché la Chiesa ammettesse le sue colpe. L’inchiesta del quotidiano spagnolo è iniziata ad ottobre 2018 e da quel momento il giornale ha ricevuto più di 200 email e pubblicato dettagli di più di 30 casi di indicibili violenze. “In Spagna nessuno fa niente”, ha dichiarato Juan Ignacio Cortés, autore di Lobos con Piel de Pastor , uno dei pochi libri pubblicati in Spagna riguardo alla pedofilia nella Chiesa cattolica.

Le indagini sono solo la punta dell’iceberg di ciò che la Chiesa Cattolica spagnola, unitamente allo Stato, non vuole che venga alla luce. Ma sebbene la strada sia ancora lunga, l’inchiesta di El Pais è un piccolo grande passo verso la verità, per garantire alle tante vittime la giustizia che meritano.

Articolo PrecedenteFrosinone, scavalca il balcone e violenta una bimba sua vicina di casa: 48enne in carcere
Prossimo ArticoloPescara, costringe la figlioletta a subire violenze dai pedofili per denaro
Marco D'Angelo - Fotografo - Blogger - Social Influencer - Tecnico Informatico - Consulente Aziendale - Esperto in Marketing e Social Media Marketing. Progetti Passati e Presenti Nato con la passione per la musica e l'informatica. Studiato fino alla 3° Media per poi formarmi come autodidatta in marketing di cui ho 11 attestati, tra cui 1 master. Creatore del Team Renegades - Team Exas del Videogioco Hearthstone - ho portato il mio team a livello nazionale italiano, raggiungendo obbiettivi enorme in tempi brevi, il Team Renegades ha raggiunto sponsor come Redbull e Varie testate giornalistiche importanti ne hanno sempre parlato. Il Team Renegades si è poi evoluto in Team Exas, questo perchè abbiamo instaurato una collaborazione con uno dei locali più grandi del Gaming Estero. Arrivando cosi a collezionare 340 vittorie - di cui 300 primi posti e 40 secondi. Attualmente creatore di Limemagazine.eu inizialmente chiamata Multiassistenzaonline è iniziato come un Blog di informatica, per aiutare le persone sui social, e per riparare i problemi tecnici dei loro smarthphone raccogliendo cosi circa 40,000 contatti in meno di 3 mesi, per poi trasformare Multiassistenzaonline in Limemagazine.eu - ad oggi Agenzia di Marketing,News, e Webdesign che totalizza la bellezza di 180,000 lettori alla settimana e più di 40,000 contatti sui social 4 pagine facebook da 7,000 like in su una da 14,000 e 4 profili da 5,000 persone l'uno ad oggi Limemagazine.eu collabora in stetto contatto con : Google News, Virgilio, Tiscali, Ansa, Fanpage.it per le notizie, e Unconvetional Events per gli Eventi in Sardegna, Limemagazine.eu in 3 anni ha aperto varie sezioni tra cui LimeEventiSardegna - dove può vantare di aver 1,500 date importanti fatte con i propri fotografi all'interno di eventi importanti e collaborazioni come OLBIA TATTOO SHOW - GRANDE ARENA CAGLIARI - POETTO FEST - e tanti altri.