Sopravvive sul barcone senza acqua né cibo per 22 giorni: la storia della migrante 17enne Aicha

0
Sopravvive sul barcone senza acqua né cibo per 22 giorni.

Sopravvive sul barcone senza acqua né cibo per 22 giorni. Aicha era partita su un barcone dalla Mauritania verso le isole Canarie, in Spagna. A bordo 59 persone. Salvata da un elicottero dell’Aeronautica spagnola, i militari si sono trovati di fronte a una scena terribile: la 17enne era su un barcone insieme ad altre due persone ancora in vita, circondate da cadaveri.

“Non avevamo neanche più la forza di buttare i corpi in mare”. Un racconto che fa venire i brividi quello di Aicha, una 17enne della Costa d’Avorio sopravvissuta insieme ad altre due persone per 3 settimane senza acqua né cibo, a bordo di una fatiscente piccola imbarcazione di legno, a un viaggio verso la Spagna iniziato in Mauritania e costato la vita a ben 56 persone. A raccontarlo è stata la BBC. Il 26 aprile scorso l’equipaggio di un elicottero dell’aeronautica spagnola ha avvistato il natante a 500 km a sud-ovest dell’isola di El Hierro, nell’arcipelago delle Canarie. I militari si sono trovati di fronte a una scena terribile: Aicha e le sole altre due persone ancora in vita insieme a lei erano circondate da cadaveri. 24 corpi, si sarebbe calcolato in seguito. 32 erano già finiti nell’oceano. È la più grave tragedia registrata su questa rotta migratoria, una delle più pericolose verso l’Europa, dal 2009, come riporta la BBC.

Sono passate quasi tre settimane da quando si è scoperta quella “fossa comune in mezzo al mare”, come l’ha descritto la scena il caporale Juan Carlos Serrano, e Aicha sta meglio. Nella sua intervista alla Bbc, la ragazza, il cui cognome non è stato diffuso, ha fornito altri dettagli. “Due giorni dopo la partenza non avevamo più né acqua né cibo. A bordo c’erano uomini che non riuscivano più a stare in piedi e gridavano per la sete”.

Il barcone sarebbe partito dalla Mauritania tra il 4 e il 5 aprile con 42 litri d’acqua a bordo, meno di mezzo litro a testa, e cibo sufficiente al massimo per i tre o quattro giorni necessari solitamente per raggiungere l’isola di Gran Canaria. Ma qualcosa non è andato secondo i piani: l’imbarcazione era completamente fuori rotta quando è stata trovata. Nel frattempo, parte dei migranti a bordo sono morti di fame e sete, mentre altri si sono gettati in mare. Le autopsie dei cadaveri a bordo hanno determinato che queste persone sono morte nell’ultima settimana prima del ritrovamento. Secondo i media spagnoli, non sono ancora stati seppelliti: il tribunale responsabile del caso vorrebbe mettersi in contatto coi familiari per evitare che finiscano in fosse comuni.

 

Articolo PrecedenteQuanti giorni dopo la prima dose i vaccini riducono contagi, ricoveri e decessi Covid
Prossimo ArticoloPioggia di commenti a sfondo sessuale sotto la foto di una bimba di 2 anni su Twitter, ecco cosa è successo
Marco D'Angelo - Fotografo - Blogger - Social Influencer - Tecnico Informatico - Consulente Aziendale - Esperto in Marketing e Social Media Marketing. Progetti Passati e Presenti Nato con la passione per la musica e l'informatica. Studiato fino alla 3° Media per poi formarmi come autodidatta in marketing di cui ho 11 attestati, tra cui 1 master. Creatore del Team Renegades - Team Exas del Videogioco Hearthstone - ho portato il mio team a livello nazionale italiano, raggiungendo obbiettivi enorme in tempi brevi, il Team Renegades ha raggiunto sponsor come Redbull e Varie testate giornalistiche importanti ne hanno sempre parlato. Il Team Renegades si è poi evoluto in Team Exas, questo perchè abbiamo instaurato una collaborazione con uno dei locali più grandi del Gaming Estero. Arrivando cosi a collezionare 340 vittorie - di cui 300 primi posti e 40 secondi. Attualmente creatore di Limemagazine.eu inizialmente chiamata Multiassistenzaonline è iniziato come un Blog di informatica, per aiutare le persone sui social, e per riparare i problemi tecnici dei loro smarthphone raccogliendo cosi circa 40,000 contatti in meno di 3 mesi, per poi trasformare Multiassistenzaonline in Limemagazine.eu - ad oggi Agenzia di Marketing,News, e Webdesign che totalizza la bellezza di 180,000 lettori alla settimana e più di 40,000 contatti sui social 4 pagine facebook da 7,000 like in su una da 14,000 e 4 profili da 5,000 persone l'uno ad oggi Limemagazine.eu collabora in stetto contatto con : Google News, Virgilio, Tiscali, Ansa, Fanpage.it per le notizie, e Unconvetional Events per gli Eventi in Sardegna, Limemagazine.eu in 3 anni ha aperto varie sezioni tra cui LimeEventiSardegna - dove può vantare di aver 1,500 date importanti fatte con i propri fotografi all'interno di eventi importanti e collaborazioni come OLBIA TATTOO SHOW - GRANDE ARENA CAGLIARI - POETTO FEST - e tanti altri.