“Sono la cagna del diavolo”, pedofila abusa di diversi bambini. Polizia: “Guadagnava bene”

0

“Questa donna era finanziariamente motivata; i suoi crimini sono assolutamente disgustosi”, Jason Booth, direttore del NCA, l’agenzia che ha seguito le operazioni che hanno portato all’arresto della 30enne Jodie Little.

Una donna è stata condannata a oltre 12 anni di carcere per aver abusato sessualmente di minori online. Jodie Little, 30 anni, si è data i nickname di “cagna del diavolo 666” e “regina di Tabbo” mentre forniva servizi di webcam da casa sua a Cipro. Avrebbe abusato dei bambini, incluso un minore di età inferiore ai 13 anni, in cambio di denaro. Little, originario di Huddersfield, Regno Unito, e stata arrestata ed estradata nel suo Paese d’origini su ordine della National Crime Agency. È apparsa di fronte alla Corte di Isleworth Court dove si è dichiarata colpevole di una serie di reati che coinvolgono abusi sessuali su minori. Tra questi c’erano otto reati ai sensi del Sexual Offenses Act del 2003 che consente ai cittadini britannici di essere perseguiti per reati commessi all’estero.

Jason Booth, direttore delle operazioni per il NCA, ha dichiarato: “Questa donna era finanziariamente motivata; i suoi crimini sono assolutamente disgustosi e sono uno dei tanti esempi per i quali stiamo provando ad inasprire le condanne in merito agli abusi sessuali di minori. Insieme alla polizia britannica abbiamo portato alla luce di circa 450 reati sessuali su minori ogni mese e tuteliamo circa 680 bambini al mese. La nostra priorità maggiore è proteggere i bambini. La distanza non è una barriera per noi. In questo caso abbiamo fatto tutto il possibile utilizzando i nostri investigatori, il personale internazionale e gli esperti di protezione dei minori per fermare i reati di Little. Le capacità uniche della nostra agenzia – che forniamo a beneficio delle forze dell’ordine in tutto il Regno Unito – sono state fondamentali per assicurare alla giustizia questa donna”.

 

Articolo PrecedenteLavora in Comune a Bibbiano, indagato per abusi su minore. Il bimbo: “Mi ha fatto vedere un porno”
Prossimo ArticoloOmicidio Novara, “ho ucciso il mio amico Yoan perché volevo leggere le sue chat con Sara”
Marco D'Angelo - Fotografo - Blogger - Social Influencer - Tecnico Informatico - Consulente Aziendale - Esperto in Marketing e Social Media Marketing. Progetti Passati e Presenti Nato con la passione per la musica e l'informatica. Studiato fino alla 3° Media per poi formarmi come autodidatta in marketing di cui ho 11 attestati, tra cui 1 master. Creatore del Team Renegades - Team Exas del Videogioco Hearthstone - ho portato il mio team a livello nazionale italiano, raggiungendo obbiettivi enorme in tempi brevi, il Team Renegades ha raggiunto sponsor come Redbull e Varie testate giornalistiche importanti ne hanno sempre parlato. Il Team Renegades si è poi evoluto in Team Exas, questo perchè abbiamo instaurato una collaborazione con uno dei locali più grandi del Gaming Estero. Arrivando cosi a collezionare 340 vittorie - di cui 300 primi posti e 40 secondi. Attualmente creatore di Limemagazine.eu inizialmente chiamata Multiassistenzaonline è iniziato come un Blog di informatica, per aiutare le persone sui social, e per riparare i problemi tecnici dei loro smarthphone raccogliendo cosi circa 40,000 contatti in meno di 3 mesi, per poi trasformare Multiassistenzaonline in Limemagazine.eu - ad oggi Agenzia di Marketing,News, e Webdesign che totalizza la bellezza di 180,000 lettori alla settimana e più di 40,000 contatti sui social 4 pagine facebook da 7,000 like in su una da 14,000 e 4 profili da 5,000 persone l'uno ad oggi Limemagazine.eu collabora in stetto contatto con : Google News, Virgilio, Tiscali, Ansa, Fanpage.it per le notizie, e Unconvetional Events per gli Eventi in Sardegna, Limemagazine.eu in 3 anni ha aperto varie sezioni tra cui LimeEventiSardegna - dove può vantare di aver 1,500 date importanti fatte con i propri fotografi all'interno di eventi importanti e collaborazioni come OLBIA TATTOO SHOW - GRANDE ARENA CAGLIARI - POETTO FEST - e tanti altri.