Sonnambula a 3 anni, bambina muore assiderata: la temperatura era sotto i 15 gradi

0
Sonnambula a 3 anni, bambina muore assiderata: la temperatura era sotto i 15 gradi.

Sonnambula a 3 anni, bambina muore assiderata: la temperatura era sotto i 15 gradi. La piccola Angelina, appena tre anni di vita, era affetta da sonnambulismo. Si è svegliata nel cuore della notte, incurante della temperatura sotto i 15 gradi, e ha iniziato a vagare al di fuori della sua stanza, che era coperta dal riscaldamento, ed è morta assiderata.

La tragica scoperta è avvenuta ore dopo, quando la mamma è andata a svegliarla e non l’ha trovata nel lettino, ma nel corridoio di casa, che non era riscaldato. La tragedia è avvenuta a Satka, una cittadina russa nell’area dei Monti Urali. La mamma della bambina, Svetlana, 23 anni, ha raccontato alla polizia cos’è successo quella notte del 4 dicembre: “Ho messo a letto Angelina e si è addormentata prima di mezzanotte. Io e mio marito abbiamo guardato un po’ di TV e poi siamo andati a letto anche noi. Quando ci siamo svegliati la mattina dopo, non l’abbiamo trovata nel suo letto. L’abbiamo cercata e l’abbiamo trovata all’ingresso. Era sdraiata sul pavimento”.

Sul caso, la polizia ha avviato un’indagine penale ipotizzando reato di omicidio per negligenza nei confronti della madre: la donna, se condannata, rischia fino a due anni di carcere. Gli inquirenti credono che la donna non abbia raccontato tutta la verità, per questo anche l’altro figlio è stato allontanato dalla madre e affidato ai servizi sociali. Secondo la mamma, la bambina avrebbe camminato nel sonno e si sarebbe fermata in corridoio, poi non riuscendo a tornare più indietro si sarebbe fermata lì, in una stanza fredda senza riscaldamento, e sarebbe morta assiderata. Né Svetlana né il marito hanno avvertito alcun rumore, secondo quanto dichiarato dalla donna, per cui nessuno dei due si è accorto della bambina che lasciava la camera da letto.

Articolo PrecedenteBabysitter uccide una bambina di due anni: incastrata dalla ricerca su Google
Prossimo ArticoloMichele, suicida per bullismo a 17 anni: una lettera poteva salvarlo
Marco D'Angelo - Fotografo - Blogger - Social Influencer - Tecnico Informatico - Consulente Aziendale - Esperto in Marketing e Social Media Marketing. Progetti Passati e Presenti Nato con la passione per la musica e l'informatica. Studiato fino alla 3° Media per poi formarmi come autodidatta in marketing di cui ho 11 attestati, tra cui 1 master. Creatore del Team Renegades - Team Exas del Videogioco Hearthstone - ho portato il mio team a livello nazionale italiano, raggiungendo obbiettivi enorme in tempi brevi, il Team Renegades ha raggiunto sponsor come Redbull e Varie testate giornalistiche importanti ne hanno sempre parlato. Il Team Renegades si è poi evoluto in Team Exas, questo perchè abbiamo instaurato una collaborazione con uno dei locali più grandi del Gaming Estero. Arrivando cosi a collezionare 340 vittorie - di cui 300 primi posti e 40 secondi. Attualmente creatore di Limemagazine.eu inizialmente chiamata Multiassistenzaonline è iniziato come un Blog di informatica, per aiutare le persone sui social, e per riparare i problemi tecnici dei loro smarthphone raccogliendo cosi circa 40,000 contatti in meno di 3 mesi, per poi trasformare Multiassistenzaonline in Limemagazine.eu - ad oggi Agenzia di Marketing,News, e Webdesign che totalizza la bellezza di 180,000 lettori alla settimana e più di 40,000 contatti sui social 4 pagine facebook da 7,000 like in su una da 14,000 e 4 profili da 5,000 persone l'uno ad oggi Limemagazine.eu collabora in stetto contatto con : Google News, Virgilio, Tiscali, Ansa, Fanpage.it per le notizie, e Unconvetional Events per gli Eventi in Sardegna, Limemagazine.eu in 3 anni ha aperto varie sezioni tra cui LimeEventiSardegna - dove può vantare di aver 1,500 date importanti fatte con i propri fotografi all'interno di eventi importanti e collaborazioni come OLBIA TATTOO SHOW - GRANDE ARENA CAGLIARI - POETTO FEST - e tanti altri.