Sole in spiaggia. A Pastena, zona portuale di Salerno, un elicottero di pattuglia sulla costa è costretto ad avvicinarsi alla scogliera del lungomare per ‘sciogliere’ un gruppetto di giovani che avevano deciso di prendere il sole anziché stare a casa come impongono il decreto del governo e l’ordinanza anti-Covid19 della Regione Campania.

Salerno, località Pastena. Si tratta della zona del porticciolo , col lungomare e gli scogli. Una parte della città in cui col bel tempo è bello passeggiare o perché no, prendere il sole. Purtroppo di questi tempi non è possibile. C’è un decreto del governo e c’è una ordinanza della regione Campania che impongono quel che tutti stanno ripetendo in continuazione: «stare a casa» e uscire solo per acquisto di alimentari o lavoro le cui esigenze rendono impossibile operare da casa. Sono le norme per rallentare il contagio da Coronavirus, la pandemia sta mietendo vittime in tutta Italia e sta mettendo in ginocchio l’Europa intera.

Tuttavia a qualcuno non interessa, per qualcuno è forse un grande gioco. E così a Pastena un gruppetto di ragazzi si è piazzato sugli scogli per prendere il sole. Ignorando probabilmente che gli sforzi delle forze dell’ordine in questi giorni sono soprattutto tesi al controllo di chi esce senza motivo. Risultato? Una scena alla Apocalypse Now: un elicottero della polizia,  in volo di perlustrazione lungo la costa, individuato il gruppetto di giovani si è abbassato in maniera inusuale sul mare, alzando anche un po’ d’acqua. Dal megafono è stato chiesto ai giovani di andare via. E loro, piuttosto spaventati, hanno prontamente eseguito.