La trimestrale sotto le attese penalizza il titolo della app. L’ingresso del social network nel settore del dating penalizza Match, la società che gestisce i due servizi principali. Vola Apple dopo i risultati dei primi tre mesi dell’anno

La trimestrale ben sotto le attese penalizza Snapchat a Wall Street. ll titolo cede oltre il 20% dopo che la società ha messo in evidenza conti molto deludenti nel primo trimestre lasciando intravedere che il trimestre in corso possa essere ancora peggiore.

I ricavi nel primo trimestre si sono attestati a 230,7 milioni di dollari, sotto i 244,9 milioni attesi dal mercato. Le perdite per azione sono risultate pari a 0,17 dollari a fronte dei 0,16 dollari attesi dal mercato. Sotto le attese anche il numero degli utenti attivi giornalieri, che si sono attestati a 191 milioni rispetto ai 194,3 milioni attesi dagli analisti.

Batosta anche per Match, la società che controlla Tinder e Ok Cupid, due delle app di dating, dopo che Facebook ha annunciato di volere introdurre un servizio in questo settore, con il titolo che in chiusura ieri ha perso oltre il 22% e oggi recupera solo qualche decimo di punto, restando poco sopra la parità.

Molto bene invece Apple, forte degli ottimi risultati registrati nell’ultima trimestrale, con il titolo che sale di oltre quattro punti percentuali dopo meno di un’ora dall’apertura delle contrattazioni. L’azienda di Cupertino ha chiuso il secondo trimestre dell’esercizio fiscale con ricavi in aumento del 16% a 61,1 miliardi di dollari, sopra i 60,9 miliardi di dollari attesi dagli analisti. Oltre le attese anche l’utile per azione, che si è attestato a 2,73 dollari rispetto ai 2,64 dollari previsti dal mercato. Per il terzo trimestre, Apple prevede ricavi per 51,5-53,5 miliardi di dollari.