Si lancia dalla finestra. Una giovane donna di 25 anni si è lanciata da una finestra facendo un volo di tre metri nel tentativo di mettersi in salvo dalla violenza del marito. È accaduto ad Arzignano (Vicenza), in Veneto, dove la vittima è stata soccorsa quasi esanime, sul selciato. Trasportata in ospedale, la ragazza è stata sottoposta a un intervento di urgenza. Si rimetterà in 30 giorni. Sul suo corpo sono state riscontrate anche le lesioni procurate dalle percosse del marito.

Una giovane donna di 25 anni si è lanciata da una finestra facendo un volo di tre metri nel tentativo di mettersi in salvo dalla violenza del marito. È accaduto ad Arzignano (Vicenza), in Veneto, dove la vittima è stata soccorsa quasi esanime, sul selciato. La ragazza, stando alle prime ricostruzioni, ha aperto una finestra e si è lanciata nel vuoto mentre il marito la aggrediva.

L’uomo la stava inseguendo da una stanza all’altra quando la ragazza ha spalancato la finestra dell’appartamento in cui abita e si è gettata di sotto. È stato immediatamente allertato il Suem che ha prelevato la vittima trasportandola al pronto soccorso del San Bortolo, dove è arrivata alle 4 e mezza del mattino.  Gli esami radiologici hanno evidenziato fratture al bacino e al polso destro, un trauma cranico e contusioni in tutto il corpo, con lividi e tumefazioni procurati dalle botte assestate dal marito. La vittima è ora ricoverata in ortopedia dove gli specialisti l’hanno operata per ridurre le fratture multiple. La prognosi, per fortuna, è di 30 giorni. La vittima si riprenderà.