Si arrampica sulla statua. Anna Zhdan ha subito la frattura del cranio dopo che la statua di un orso le è caduta addosso mentre si trovava al parco Dubovy Gai, in Ucraina, con i genitori nella giornata di domenica. Portata di corsa all’ospedale pediatrico regionale di Zaporizhia, è morta il giorno successivo. Pare che l’amministrazione del parco fosse a conoscenza del problema, ma non avrebbe mai fatto nulla per risolverlo.

Una bambina di dieci anni è morta dopo essere stata travolta da una scultura in legno di 200 kg mentre si trovava in un parco giochi in Ucraina. La piccola Anna Zhdanha subito la frattura del cranio ed è deceduta in ospedale la mattina dopo il drammatico incidente. I fatti sono avvenuti Domenica 8 marzo. La bimba era con la sua famiglia al parco Dubovy Gai di Zaporizhia con i genitori per celebrare la Giornata internazionale della donna. Ha provato ad arrampicarsi sulla statua dell’orso di legno – che non era saldamente fissato al suolo – quando improvvisamente la struttura ha ceduto e l’ha travolta. Un video girato da un testimone mostra che Anna che giace immobile a terra pochi minuti dopo l’incidente, mentre suo padre la chiama. Si può vedere un team di paramedici che mette la bimba incosciente, sanguinante, su una barella mentre il padre sconvolto li implora di salvarle la vita. Anna è stata portata d’urgenza nel reparto di terapia intensiva dell’ospedale regionale per bambini di Zaporizhia in condizioni critiche, dove è morta dopo poche ore.

I gestori del parco giochi sapevano del problema
La polizia ha avviato un’inchiesta penale sulla tragedia. Finora non ci sono stati arresti. L’amministrazione del parco giorni “era a conoscenza del pericolo da molto tempo fa, ma non ha fatto nulla per rimuovere la statua dal parco, riferiscono i media locali. Oleg Komarenko, il direttore del parco, si è limitata: “C’erano segnali di avvertimento che vietavano ai bambini di arrampicarsi su quella scultura”.

La statuta era caduta altre volte
I residenti hanno affermato che l’orso in legno è stato installato nel 2013 e da allora è caduto “più volte”. Nadiya, che visita spesso il famoso parco divertimenti, ha dichiarato: “Era già successo. bambini l’hanno rovesciato più volte negli ultimi anni ed è stato un miracolo che nessuno sia rimasto ucciso da allora. Dopo ogni crollo, i lavoratori del parco hanno semplicemente rimesso la scultura al suo posto senza nemmeno fissarla bene a terra.” Gli operai del parco hanno rimosso tutte le sculture di legno dalla scena dopo la tragedia, secondo quanto riferito dai rapporti.