Sgominata la baby gang di viale Marconi, 14 ragazzini denunciati

0
Sgominata la baby gang di viale Marconi, 14 ragazzini denunciati.

Sgominata la baby gang di viale Marconi, 14 ragazzini denunciati. Circa trenta ragazzi, tutti di età compresa tra i 13 e i 19 anni, avevano creato una vera e propria baby gang. Su Whatsapp avevano creato un gruppo dal nome ‘Anundo gang’s’. Così si facevano chiamare. Quattordici di loro sono stati denunciati. Cinque le vittime accertate. Viale Marconi a Roma, la loro zona d’azione.

Circa trenta ragazzi, tutti di età compresa tra i 13 e i 19 anni, avevano creato una vera e propria baby gang. Su Whatsapp avevano creato un gruppo dal nome ‘Anundo gang’s’. Così si facevano chiamare. Erano organizzati e pianificavano i colpi da mettere a segno nei minimi termini per avere il predominio sul quartiere: violenze, aggressioni, intimidazioni e anche rapine ai danni di diversi coetanei e non solo. Di questi reati li accusa la polizia, che ha denunciato 14 componenti della banda. Cinque le vittime accertate: un commerciante rapinato di ben 2500 euro, un ragazzo picchiato per aver discusso con loro, un indiano picchiato perché si era seduto su una panchina del loro territorio e tre ragazze derise e costrette a non farsi vedere più in strada. Il quartiere è quello della zona di viale Marconi e le indagini sono state coordinate dagli agenti dell’XI distretto San Paolo.

Sgominata la ‘Anundo gang’s, una banda di ragazzini: 5 vittime accertate

In particolare le tre ragazze, tutte minorenni, sono state prese di mira dalla gang perché una di loro aveva con sé una borsa con i colori arcobaleno. A finire nel mirino della baby gang anche il titolare di un negozio: i ragazzini si sono presentati dal commesso, lo hanno intimidito e gli hanno rubato 2500 euro. La vittima di un’altra aggressione è un ragazzo, attirato in un parco pubblico dov’è stato picchiato da una decina di membri della gang. L’ultima riguarda un indiano che, come detto, aveva osato sedersi su una panchina del ‘loro’ territorio. Per incastrarli sono state decisive le testimonianze delle vittime, che hanno riconosciuto i loro aggressori attraverso le foto segnaletiche. Importanti anche le voci di altri commercianti della zona, che hanno confermato l’esistenza di questa banda. Per i 14 membri verrà valutata l’adozione del DACUR, divieto d’accesso alle aree urbane, da parte del Questore. Continuano le indagini per risalire agli altri membri del gruppo.

Articolo PrecedentePer l’Oms è fortemente probabile che si svilupperanno nuove varianti Covid più pericolose
Prossimo ArticoloCodex Divinum – Cronaca Prima è il nuovo libro dello scrittore, runologo e Maestro Norak Odal
Marco D'Angelo - Fotografo - Blogger - Social Influencer - Tecnico Informatico - Consulente Aziendale - Esperto in Marketing e Social Media Marketing. Progetti Passati e Presenti Nato con la passione per la musica e l'informatica. Studiato fino alla 3° Media per poi formarmi come autodidatta in marketing di cui ho 11 attestati, tra cui 1 master. Creatore del Team Renegades - Team Exas del Videogioco Hearthstone - ho portato il mio team a livello nazionale italiano, raggiungendo obbiettivi enorme in tempi brevi, il Team Renegades ha raggiunto sponsor come Redbull e Varie testate giornalistiche importanti ne hanno sempre parlato. Il Team Renegades si è poi evoluto in Team Exas, questo perchè abbiamo instaurato una collaborazione con uno dei locali più grandi del Gaming Estero. Arrivando cosi a collezionare 340 vittorie - di cui 300 primi posti e 40 secondi. Attualmente creatore di Limemagazine.eu inizialmente chiamata Multiassistenzaonline è iniziato come un Blog di informatica, per aiutare le persone sui social, e per riparare i problemi tecnici dei loro smarthphone raccogliendo cosi circa 40,000 contatti in meno di 3 mesi, per poi trasformare Multiassistenzaonline in Limemagazine.eu - ad oggi Agenzia di Marketing,News, e Webdesign che totalizza la bellezza di 180,000 lettori alla settimana e più di 40,000 contatti sui social 4 pagine facebook da 7,000 like in su una da 14,000 e 4 profili da 5,000 persone l'uno ad oggi Limemagazine.eu collabora in stetto contatto con : Google News, Virgilio, Tiscali, Ansa, Fanpage.it per le notizie, e Unconvetional Events per gli Eventi in Sardegna, Limemagazine.eu in 3 anni ha aperto varie sezioni tra cui LimeEventiSardegna - dove può vantare di aver 1,500 date importanti fatte con i propri fotografi all'interno di eventi importanti e collaborazioni come OLBIA TATTOO SHOW - GRANDE ARENA CAGLIARI - POETTO FEST - e tanti altri.