Sfidano il deserto per una nuova vita, 4 bimbi morti di sete: dramma dell’immigrazione in Tunisia

0
Sfidano il deserto per una nuova vita, 4 bimbi morti di sete.

Sfidano il deserto per una nuova vita, 4 bimbi morti di sete. Secondo le autorità loali, i a migranti, tutti di origine subsaharianche probabilmente cercavano di arrivare lungo le coste nordafricane per imbarcarsi, sono morti a causa dell’alta temperatura e della sete dopo essere rimasti senza più scorte di acqua. I loro resti rinvenuti vicino alla frontiera con l’Algeria.

Ennesimo dramma dell’immigrazione in Africa dove 2 donne e 4 bimbi sono morti in maniera orribile, di sete e caldo, mentre tentavano di attraversare il deserto per arrivare in Tunisia e imbarcarsi verso la ricca Europa. Un dramma della disperazione di chi è costretto a lasciare la propria terra in cerca di un futuro migliore e sfida anche il deserto in un clima torrido come quello di questa estate dove anche in Tunisia si sono raggiunte temperare record che non si vedevano da decenni. Le unità di sicurezza del governatorato di Tozeur, nel sud della Tunisia, hanno trovato i resti dei 4 bimbi e delle donne nel deserto del comune di Hazoua, vicino alla frontiera con l’Algeria. Lo ha confermato il governatore della provincia di Tozeur, Ayman al Bejaoui, secondo quanto riferisce l’emittente radiofonica tunisina “Mosaique Fm”.

Secondo il governatore locale, i migranti, tutti di origine subsahariana che probabilmente cercavano di arrivare lungo le coste nordafricane per imbarcarsi, sono morti a causa dell’alta temperatura e della sete dopo essere rimasti senza più scorte di acqua. La morte di migranti nel deserto purtroppo non è una novità ma in questi giorni in Tunisia si registrano temperature record di quasi 50 gradi che non si vedevano dalla fine degli anni ’90.  Oltre a tanti naufragi che si assistono nel Mediterraneo, infatti, sono tantissimi quelli che non raggiungono nemmeno le coste nordafricane svanendo nel nulla nel deserto.

Nelle stesse ore del ritrovamento dei cadaveri un nuovo naufragio di migranti nelle acque tunisine del Mediterraneo è stato segnalato dalla Guardia costiera di Tunisi che ha recuperato tra lunedì 9 e martedì 10 agosto i corpi di 29 persone annegate al largo delle coste situate tra le città di Mahdia e di Sfax, nel tentativo di emigrare verso le coste italiane. Secondo le autorità tunisine, tra le vittime vi sarebbero anche dei cittadini tunisini. Secondo il portale web dell’Organizzazione mondiale per le migrazioni (Oim), oltre mille persone sono morte nella rotta del Mediterraneo centrale dall’inizio del 2021.

Articolo PrecedenteScompare nel nulla sui Pirenei, fidanzato continua a cercarla e ritrova il corpo dopo 9 mesi
Prossimo ArticoloIl Salotto delle Celebrità presenta i partner del festival di Venezia Mani da Favola
Marco D'Angelo - Fotografo - Blogger - Social Influencer - Tecnico Informatico - Consulente Aziendale - Esperto in Marketing e Social Media Marketing. Progetti Passati e Presenti Nato con la passione per la musica e l'informatica. Studiato fino alla 3° Media per poi formarmi come autodidatta in marketing di cui ho 11 attestati, tra cui 1 master. Creatore del Team Renegades - Team Exas del Videogioco Hearthstone - ho portato il mio team a livello nazionale italiano, raggiungendo obbiettivi enorme in tempi brevi, il Team Renegades ha raggiunto sponsor come Redbull e Varie testate giornalistiche importanti ne hanno sempre parlato. Il Team Renegades si è poi evoluto in Team Exas, questo perchè abbiamo instaurato una collaborazione con uno dei locali più grandi del Gaming Estero. Arrivando cosi a collezionare 340 vittorie - di cui 300 primi posti e 40 secondi. Attualmente creatore di Limemagazine.eu inizialmente chiamata Multiassistenzaonline è iniziato come un Blog di informatica, per aiutare le persone sui social, e per riparare i problemi tecnici dei loro smarthphone raccogliendo cosi circa 40,000 contatti in meno di 3 mesi, per poi trasformare Multiassistenzaonline in Limemagazine.eu - ad oggi Agenzia di Marketing,News, e Webdesign che totalizza la bellezza di 180,000 lettori alla settimana e più di 40,000 contatti sui social 4 pagine facebook da 7,000 like in su una da 14,000 e 4 profili da 5,000 persone l'uno ad oggi Limemagazine.eu collabora in stetto contatto con : Google News, Virgilio, Tiscali, Ansa, Fanpage.it per le notizie, e Unconvetional Events per gli Eventi in Sardegna, Limemagazine.eu in 3 anni ha aperto varie sezioni tra cui LimeEventiSardegna - dove può vantare di aver 1,500 date importanti fatte con i propri fotografi all'interno di eventi importanti e collaborazioni come OLBIA TATTOO SHOW - GRANDE ARENA CAGLIARI - POETTO FEST - e tanti altri.