Sentinelesi, tutto sulla tribù più isolata del mondo che ha ucciso il missionario americano

0
Sentinelesi, tutto sulla tribù più isolata del mondo che ha ucciso il missionario americano.

Sentinelesi, tutto sulla tribù più isolata del mondo che ha ucciso il missionario americano. I Sentinelesi sono considerati i membri della tribù più isolata del mondo e rifiutano ogni contatto esterno al punto da arrivare ad uccidere chiunque cerchi di sbarcare sul loro territorio, l’isola di North Sentinel: ma perché? Ecco cosa c’è da sapere sui Sentinelesi, le loro abitudini, l’alimentazione e la storia.

Si chiamano Sentinelesi, sono i membri della tribù più isolata del mondo e in molti ne hanno parlato per l’uccisione di un uomo americano di 27 anni, John Allen Chau, che aveva raggiunto l’isola di North Sentinel per, si dice, convertire gli abitanti al cristianesimo. Ma chi sono i Sentinelesi? Ecco cosa c’è da sapere.

Sentinelesi, una storia di isolamento. Sono ormai 60.000 anni che i Sentinelesi vivono sull’Isola di North Sentinel, che si trova nell’arcipelago indiano delle Andamane. Nel corso dei secoli la popolazione è stata decimata, in particolare nel 18esimo secolo i colonialisti fecero una strage lasciando solo un centinaio di sopravvissuti. Adesso si calcola che il numero di Sentinelesi si aggiri tra i 50 e i 400. È infatti praticamente impossibile sapere quanti siano esattamente, poiché i Sentinelesi non permettono a nessuno di entrare sull’isola e con gli anni le autorità hanno deciso di proteggere questa tribù permettendole di vivere secondo la propria cultura. Neanche lo tsunami del dicembre del 2004 è riuscito a ‘sconfiggere’ i Sentinelesi.

Ostili e tradizionalisti. I Sentinelesi sono famosi per la loro ostilità, come dimostra il caso di John Allen Chau ucciso a colpi di frecce, sono armati di frecce e, considerando gli altri strumenti che utilizzano e le piccole imbarcazioni che hanno costruito per pescare, alcuni potrebbero dire che vivono ancora all’Età della Pietra, ma non è del tutto corretto visto che sfruttano anche il metallo che ha raggiunto l’isola.

Sentinelesi, tutto sulla tribù più isolata del mondo che ha ucciso il missionario americano.

Cosa mangiano i Sentinelesi. Da quel poco che gli antropologi sono riusciti a capire, i Sentinelesi si nutrono di cocco e di pesce, ma non ci sono tracce di agricoltura. Probabilmente la loro dieta comprende anche tartarughe e piccoli uccelli.

L’abbigliamento dei Sentinelesi. Grazie ad alcune rare immagini della tribù più isolata del mondo, siamo riusciti a capire che le donne indossano una cordicella intorno alla vita, alla testa e al collo, in più gli uomini indossano una cintura più spessa e imbracciano archi, frecce e lance.

L’incontro del 1991. Alcuni funzionari raggiunsero l’isola nel 1991 portando doni alla tribù e riuscendo ad osservare da vicino i Sentinelesi che entrarono in acqua per raccogliere le noci di cocco portate dagli ‘stranieri’. Dopo alcuni anni, i tentativi di entrare in contatto con i Sentinelesi cessarono e si decise che la popolazione potesse e dovesse essere considerata protetta.

Problemi di salute. Un aspetto che rende difficile, se non impossibile, la possibilità di entrare in contatto con i Sentinelesi è il loro sistema immunitario: qualsiasi batterio per noi innocuo potrebbe infatti rivelarsi fatale per loro, visto che non hanno la nostra storia immunitaria.

Articolo PrecedenteUccide il fratello a coltellate davanti alla madre: tragedia a Milano
Prossimo ArticoloIntervista Esclusiva a: Roberta Alaimo del Movimento 5 Stelle
Marco D'Angelo - Fotografo - Blogger - Social Influencer - Tecnico Informatico - Consulente Aziendale - Esperto in Marketing e Social Media Marketing. Progetti Passati e Presenti Nato con la passione per la musica e l'informatica. Studiato fino alla 3° Media per poi formarmi come autodidatta in marketing di cui ho 11 attestati, tra cui 1 master. Creatore del Team Renegades - Team Exas del Videogioco Hearthstone - ho portato il mio team a livello nazionale italiano, raggiungendo obbiettivi enorme in tempi brevi, il Team Renegades ha raggiunto sponsor come Redbull e Varie testate giornalistiche importanti ne hanno sempre parlato. Il Team Renegades si è poi evoluto in Team Exas, questo perchè abbiamo instaurato una collaborazione con uno dei locali più grandi del Gaming Estero. Arrivando cosi a collezionare 340 vittorie - di cui 300 primi posti e 40 secondi. Attualmente creatore di Limemagazine.eu inizialmente chiamata Multiassistenzaonline è iniziato come un Blog di informatica, per aiutare le persone sui social, e per riparare i problemi tecnici dei loro smarthphone raccogliendo cosi circa 40,000 contatti in meno di 3 mesi, per poi trasformare Multiassistenzaonline in Limemagazine.eu - ad oggi Agenzia di Marketing,News, e Webdesign che totalizza la bellezza di 180,000 lettori alla settimana e più di 40,000 contatti sui social 4 pagine facebook da 7,000 like in su una da 14,000 e 4 profili da 5,000 persone l'uno ad oggi Limemagazine.eu collabora in stetto contatto con : Google News, Virgilio, Tiscali, Ansa, Fanpage.it per le notizie, e Unconvetional Events per gli Eventi in Sardegna, Limemagazine.eu in 3 anni ha aperto varie sezioni tra cui LimeEventiSardegna - dove può vantare di aver 1,500 date importanti fatte con i propri fotografi all'interno di eventi importanti e collaborazioni come OLBIA TATTOO SHOW - GRANDE ARENA CAGLIARI - POETTO FEST - e tanti altri.