Scomparso da Capolago: dopo un anno il 35enne Americo Adrovandi è tornato a casa

0
Scomparso da Capolago

Scomparso da Capolago. Americo Aldrovandi, il 35enne di Capolago (Canton Ticino) scomparso un anno fa è tornato a casa e sta bene. Lo rende noto la Polizia cantonale. Il giovane, di cui non si avevano notizie dal marzo del 2019, prima di sparire era stato vittima di un pestaggio omofobo, episodio che l’aveva portato a chiudersi in se stesso. La scomparsa era stata denunciata da sua madre.

Americo Aldrovandi, il 35enne di Capolago (Canton Ticino) scomparso a marzo di un anno fa è tornato a casa. Lo ha reso noto la Polizia cantonale in una nota: “L’uomo in data 02 marzo 2020 ha fatto rientro presso il domicilio e gode di ottima salute”. Prima di sparire Americo era stato vittima di minacce e di un pestaggio omofobo a Caslano, episodio che lo aveva indotto a chiudersi in se stesso. A dare l’allarme della scomparsa era stata la mamma del ragazzo, che dopo diversi giorni di silenzio, aveva deciso di allertare le forze dell’ordine e il programma ‘Chi l’ha visto’, che ha dedicato diversi servizi al 35enne scomparso.

Anche su Facebook la foto di Americo e della sua folta barba scura aveva fatto il giro delle bacheche accompagnata dall’appello della madre e della zia del giovane. “Non sappiamo dove sbattere la testa. Americo ti vogliamo bene, per favore telefona ovunque tu sia, facci sapere che stai bene”, ma di lui non erano giunte notizie, tanto che sulle sue sorti, in molti a Capolago avevano temuto il peggio.

Per fortuna, come ha messo nero su bianco la polizia cantonale, Americo sta bene e ‘gode di ottima salute’. Non sono chiari i motivi che hanno tenuto, per uno anno esatto, Americo lontano dai suoi affetti. È possibile che il giovane, già vittima di aggressioni, si sentisse in pericolo. Americo lavorava come tecnico del suono e rilegava libri per un’associazione di Mendrisio, metà giornata. È un esperto di Reiki e poco prima di sparire si era avvicinato al buddismo.

 

Articolo PrecedenteTragico incidente in Valle di Susa: urto frontale tra vetture a Bruzolo, due morti
Prossimo ArticoloPorta a spasso i cagnolini ma ha un infarto, muore nel centro storico di Sassari
Marco D'Angelo - Fotografo - Blogger - Social Influencer - Tecnico Informatico - Consulente Aziendale - Esperto in Marketing e Social Media Marketing. Progetti Passati e Presenti Nato con la passione per la musica e l'informatica. Studiato fino alla 3° Media per poi formarmi come autodidatta in marketing di cui ho 11 attestati, tra cui 1 master. Creatore del Team Renegades - Team Exas del Videogioco Hearthstone - ho portato il mio team a livello nazionale italiano, raggiungendo obbiettivi enorme in tempi brevi, il Team Renegades ha raggiunto sponsor come Redbull e Varie testate giornalistiche importanti ne hanno sempre parlato. Il Team Renegades si è poi evoluto in Team Exas, questo perchè abbiamo instaurato una collaborazione con uno dei locali più grandi del Gaming Estero. Arrivando cosi a collezionare 340 vittorie - di cui 300 primi posti e 40 secondi. Attualmente creatore di Limemagazine.eu inizialmente chiamata Multiassistenzaonline è iniziato come un Blog di informatica, per aiutare le persone sui social, e per riparare i problemi tecnici dei loro smarthphone raccogliendo cosi circa 40,000 contatti in meno di 3 mesi, per poi trasformare Multiassistenzaonline in Limemagazine.eu - ad oggi Agenzia di Marketing,News, e Webdesign che totalizza la bellezza di 180,000 lettori alla settimana e più di 40,000 contatti sui social 4 pagine facebook da 7,000 like in su una da 14,000 e 4 profili da 5,000 persone l'uno ad oggi Limemagazine.eu collabora in stetto contatto con : Google News, Virgilio, Tiscali, Ansa, Fanpage.it per le notizie, e Unconvetional Events per gli Eventi in Sardegna, Limemagazine.eu in 3 anni ha aperto varie sezioni tra cui LimeEventiSardegna - dove può vantare di aver 1,500 date importanti fatte con i propri fotografi all'interno di eventi importanti e collaborazioni come OLBIA TATTOO SHOW - GRANDE ARENA CAGLIARI - POETTO FEST - e tanti altri.