Sardegna, scuote la tovaglia dopo la cena, il balcone cede. Tragedia nel villaggio della pineta di Narbolia: una 42enne ha perso la vita cadendo dal balcone di una delle villette del villaggio. Secondo i primi accertamenti la donna stava scuotendo la tovaglia dopo cena quando all’improvviso il parapetto del balcone ha ceduto e lei è precipitata.

Incidente domestico mortale nella pineta di Narbolia, in Sardegna: una donna di 42 anni, Stefania Piras, ha perso la vita cadendo dal balcone di una delle villette del villaggio. La dinamica della tragedia al momento è ancora al vaglio degli inquirenti, ma pare che a cedere sia stato il parapetto del balcone, in legno, a cui la donna si era sporta per scuotere la tovaglia dopo la cena. Come mostrano le immagini di Videolina la 42enne è precipitata per 3 metri finendo per sbattere il capo.

La caduta purtroppo si è rivelata fatale per Stefania Piras e i soccorsi si sono rivelati inutili. Sul posto sono arrivati i carabinieri per accertare l’esatta dinamica della tragedia. Un dramma che sicuramente si poteva evitare. La villetta è stata posta sotto sequestro.

Il testimone: “La donna era in una pozza di sangue”
Walter Ciancilla, testimone della tragedia, in un’intervista rilasciata a L’Unione Sarda ha raccontato: “Quando è arrivato mio fratello mi ha detto che una donna era appena caduta dal balcone e siamo andati subito a vedere. Intanto è arrivata l’ambulanza e abbiamo aiutato i barellieri a sistemare la signora che era caduta ed era in una pozza di sangue. Da quello che abbiamo visto sembra che sia caduto il pezzo di legno che c’è nel balcone ed era marcio. Credo che la signora stesse scuotendo qualcosa, ma questo non lo so. Quando siamo arrivati noi era già in terra ed aveva perso molto sangue.