Roma, in ospedale per una colica renale dimessa muore dopo due giorni

0
Roma, in ospedale per una colica renale dimessa muore dopo due giorni

Per la Procura di Roma Adriana Cristaldi si sarebbe potuta salvare se i due medici indagati per omicidio colposo non avessero messo in atto una condotta “negligente, imprudente e imperita”. La paziente infatti, invece di essere sottoposta a una nefrostomia per una disostruzione uretrale, è stata dimessa ed è morta due giorni dopo.

È corsa in ospedale per una colica renale ma è stata dimessa ed è morta dopo due giorni. Adriana Cristaldi, settantacinque anni, per la Procura di Roma forse si poteva salvare. Come riporta Il Messaggero.it Riu Pascale Roberte, medico radiologo del San Camillo e a Piero Pisanti, dirigente medico del reparto medicina d’urgenza dell’ospedale Santo Spirito in Sassia accusati di omicidio colposo per colpa medica rischiano di finire a processo. Il pubblico ministero ha chiesto il giudizio immediato per la loro “condotta negligente, imprudente e imperita”, ritenendoli responsabili della morte della paziente per averne sottovalutato le condizioni di salute, in progressivo peggioramento, fino al decesso. Secondo quanto ricostruito in sede d’indagine infatti, la paziente avrebbe avuto bisogno di essere immediatamente sottoposta ad una nefrostomia per una disostruzione uretrale, invece, dopo le dimissioni, è deceduta a seguito di edema polmonare acuto.

La paziente dimessa dall’ospedale e morta due giorni dopo
I fatti risalgono a circa tre anni fa, quando la settantacinquenne si era rivolta al pronto soccorso dell’ospedale Santo Spirito per una colica renale. La paziente ha ricevuto una terapia antibiotica e il giorno dopo è stata trasferita al San Camillo per l’operazione. Tuttavia la dottoressa Riu si sarebbe rifiutata di posizionare il tubo di drenaggio del rene, ritenendo l’intervento controindicato date le condizioni di salute della paziente. La donna è stata allora rinviata nuovamente al Santo Spirito, presso il reparto di medicina di urgenza, dove il dottor Pisanti non avrebbe richiesto una neufrostomia urgente in un altro ospedale, né l’avrebbe trasferita in terapia intensiva. La paziente è morta la mattina seguente per edema polmonare acuto, in soggetto con sepsi urinaria ed emorragia gastrica.

 

Articolo PrecedenteMistero in Uzbekistan: Giorgio, 27 anni, trovato morto in casa
Prossimo ArticoloFirenze, il giallo del cadavere in hotel. “Pronto, cercavo mamma”. Ma la donna era già morta
Marco D'Angelo - Fotografo - Blogger - Social Influencer - Tecnico Informatico - Consulente Aziendale - Esperto in Marketing e Social Media Marketing. Progetti Passati e Presenti Nato con la passione per la musica e l'informatica. Studiato fino alla 3° Media per poi formarmi come autodidatta in marketing di cui ho 11 attestati, tra cui 1 master. Creatore del Team Renegades - Team Exas del Videogioco Hearthstone - ho portato il mio team a livello nazionale italiano, raggiungendo obbiettivi enorme in tempi brevi, il Team Renegades ha raggiunto sponsor come Redbull e Varie testate giornalistiche importanti ne hanno sempre parlato. Il Team Renegades si è poi evoluto in Team Exas, questo perchè abbiamo instaurato una collaborazione con uno dei locali più grandi del Gaming Estero. Arrivando cosi a collezionare 340 vittorie - di cui 300 primi posti e 40 secondi. Attualmente creatore di Limemagazine.eu inizialmente chiamata Multiassistenzaonline è iniziato come un Blog di informatica, per aiutare le persone sui social, e per riparare i problemi tecnici dei loro smarthphone raccogliendo cosi circa 40,000 contatti in meno di 3 mesi, per poi trasformare Multiassistenzaonline in Limemagazine.eu - ad oggi Agenzia di Marketing,News, e Webdesign che totalizza la bellezza di 180,000 lettori alla settimana e più di 40,000 contatti sui social 4 pagine facebook da 7,000 like in su una da 14,000 e 4 profili da 5,000 persone l'uno ad oggi Limemagazine.eu collabora in stetto contatto con : Google News, Virgilio, Tiscali, Ansa, Fanpage.it per le notizie, e Unconvetional Events per gli Eventi in Sardegna, Limemagazine.eu in 3 anni ha aperto varie sezioni tra cui LimeEventiSardegna - dove può vantare di aver 1,500 date importanti fatte con i propri fotografi all'interno di eventi importanti e collaborazioni come OLBIA TATTOO SHOW - GRANDE ARENA CAGLIARI - POETTO FEST - e tanti altri.