Roma, bimbo di un anno abbandonato nel passeggino da una ragazza incappucciata

0
Roma, bimbo di un anno abbandonato

Roma. Un bimbo di appena un anno è stato abbandonato nel suo passeggino nei pressi della stazione Termini di Roma, precisamente all’incrocio tra via Principe Amedeo e via Carlo Cattaneo. Caccia a una ragazza con un giubbotto scuro e incappucciata. Al momento non è stata ancora rintracciata.

Un bimbo di appena un anno è stato abbandonato nel suo passeggino nei pressi della stazione Termini di Roma, precisamente all’incrocio tra via Principe Amedeo e via Carlo Cattaneo. La ragazza, stando alle riprese effettuate dalle telecamere di sicurezza installate in zona, era vestita con un giubbotto nero con un cappuccio alzato sulla testa e le scarpe bianche. Si sarebbe diretta verso la stazione Termini e aveva una bimba di circa tre anni in braccio. Al momento non è stata ancora rintracciata e la sua identità resta ignota. Sconosciuti anche i motivi del gesto.

La carrozzina sarebbe stata lasciata in via Principe Amedeo poco lontano dal terminal della stazione dai capolinea di alcuni bus. Il piccolo era sistemato in un passeggino e aveva una coperta. Il fatto è avvenuto nel tardo pomeriggio di Ieri, 27 febbraio, praticamente nell’ora di punta, quando in strada c’erano centinaia di persone. A trovare il passeggino è stata una passante che, incuriosita, si è avvicinata e ha dato immediatamente l’allarme alle forze dell’ordine. Sul posto gli uomini del commissariato Esquilino, che hanno provveduto a prendersi cura del bimbo. Il piccolo, che dormiva quando è stato notato dalla passante, sarebbe in buone condizioni di salute, ma è stato accompagnato per sicurezza all’ospedale Bambino Gesù di Roma. Stando a quanto si apprende, sarebbe ben nutrito e risponde a tutti gli stimoli. Già attivati i servizi sociali che si prenderanno cura del bimbo. Sul posto anche gli agenti della polizia ferroviaria e gli agenti della polizia scientifica

 

Articolo PrecedenteCoronavirus, i ricercatori del Sacco hanno isolato il ceppo italiano: ecco cosa significa
Prossimo ArticoloPescara, dorme nel letto della figlia minorenne e la stupra. La mamma assiste e non dice nulla
Marco D'Angelo - Fotografo - Blogger - Social Influencer - Tecnico Informatico - Consulente Aziendale - Esperto in Marketing e Social Media Marketing. Progetti Passati e Presenti Nato con la passione per la musica e l'informatica. Studiato fino alla 3° Media per poi formarmi come autodidatta in marketing di cui ho 11 attestati, tra cui 1 master. Creatore del Team Renegades - Team Exas del Videogioco Hearthstone - ho portato il mio team a livello nazionale italiano, raggiungendo obbiettivi enorme in tempi brevi, il Team Renegades ha raggiunto sponsor come Redbull e Varie testate giornalistiche importanti ne hanno sempre parlato. Il Team Renegades si è poi evoluto in Team Exas, questo perchè abbiamo instaurato una collaborazione con uno dei locali più grandi del Gaming Estero. Arrivando cosi a collezionare 340 vittorie - di cui 300 primi posti e 40 secondi. Attualmente creatore di Limemagazine.eu inizialmente chiamata Multiassistenzaonline è iniziato come un Blog di informatica, per aiutare le persone sui social, e per riparare i problemi tecnici dei loro smarthphone raccogliendo cosi circa 40,000 contatti in meno di 3 mesi, per poi trasformare Multiassistenzaonline in Limemagazine.eu - ad oggi Agenzia di Marketing,News, e Webdesign che totalizza la bellezza di 180,000 lettori alla settimana e più di 40,000 contatti sui social 4 pagine facebook da 7,000 like in su una da 14,000 e 4 profili da 5,000 persone l'uno ad oggi Limemagazine.eu collabora in stetto contatto con : Google News, Virgilio, Tiscali, Ansa, Fanpage.it per le notizie, e Unconvetional Events per gli Eventi in Sardegna, Limemagazine.eu in 3 anni ha aperto varie sezioni tra cui LimeEventiSardegna - dove può vantare di aver 1,500 date importanti fatte con i propri fotografi all'interno di eventi importanti e collaborazioni come OLBIA TATTOO SHOW - GRANDE ARENA CAGLIARI - POETTO FEST - e tanti altri.