Roma. Un ragazzo e tre ragazze romane tra i 18 e i 22 anni rientrati da un viaggio a Corfù il 14 agosto (erano partiti lo scorso 5 agosto) sono risultati positivi a Covid-19. I giovani rientravano da un viaggio organizzato da ScuolaZoo.

Un ragazzo e tre ragazze romane tra i 18 e i 22 anni rientrati da un viaggio a Corfù il 14 agosto (erano partiti lo scorso 5 agosto) sono risultati positivi a Covid-19. “Si tratta del cluster riferibile all’associazione ScuolaZoo”, fa sapere la Asl Roma 6.  “Corfù, l’isola della Grecia che ospita ogni estate centinaia di giovani, è stata la meta in cui è nato il Viaggio di Maturità ScuolaZoo! Insieme a 300 maturandi della nostra età faremo festa tutta la notte nei locali di Corfù, ci tufferemo nelle acque cristalline di Barbati beach, respireremo insieme l’atmosfera unica del boat party e balleremo nei party a tema organizzati tutte le notti, fino ad ammirare un’alba magica che vorremo non finisse mai”, è la descrizione del viaggio sul sito di ScuolaZoo.

Festa a Porto Rotondo in Sardegna: 6 ragazzi romani positivi
La Asl Roma 1 ha comunicato questa mattina la positività al coronavirus di 6 ragazzi di rientro da Porto Rotondo, in Sardegna. Si tratta di due gruppi diversi, ma i componenti hanno in comune l’aver partecipato a una festa a Porto Rotondo nella giornata dell’8 agosto.

“Il sistema sta funzionando e siamo pronti ad esportare il ‘modello di Roma’ per la sicurezza in aeroporto a chi ce lo richiede. Un ringraziamento particolare alla società Aeroporti di Roma (ADR) e al Ministero della Salute”, ha dichiarato l’assessore regionale alla Sanità, Alessio D’Amato. Per chi rientra da Spagna, Grecia, Croazia e Spagna sono a disposizione postazioni per il tampone rapido all’aeroporto di Fiumicino e all’aeroporto di Ciampino. In generale chi rientra da questi Paesi è tenuto ad effettuare un tampone entro 48 ore dall’arrivo in Italia e può farlo anche recandosi nelle postazioni drive in allestite dalla Regione Lazio in diverse zone di Roma e del Lazio.